Forestami, ecco il piano per arricchire la città metropolitana di Milano con 3 milioni di alberi

Negli ultimi tre anni il verde urbano è triplicato nel capoluogo lombardo e grazie al progetto Forestami sono già state individuate 253 nuove aree da destinare alla forestazione urbana. L’obiettivo è arrivare a tre milioni di alberi in più in tutta l’area metropolitana entro il 2030. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa: “Milano modello da replicare in tutta Italia”.
Federico Turrisi 16 Luglio 2020

Riempire la grande città e le aree intorno di nuovi alberi è una mission impossibile? No, si tratta solo di essere ambiziosi e di perseguire l'obiettivo con determinazione. La rotta indicata con il nuovo piano di riforestazione che vuole realizzare il Comune di Milano, in collaborazione con altri 24 Comuni della Città Metropolitana, è molto chiara: 3 milioni di alberi in più nei prossimi dieci anni. Il progetto si chiama Forestami e nell'intento dei suoi promotori deve diventare il cardine dello sviluppo green del capoluogo lombardo.

L'iniziativa è stata presentata in Triennale, alla presenza del sindaco di Milano Beppe Sala e del ministro dell'Ambiente Sergio Costa, ed è stata anche l'occasione per fare il punto sulla situazione attuale. A Milano il verde urbano è cresciuto sensibilmente negli ultimi tre anni. Nell'ambito di Forestami sono già stati piantati quest'anno 76.577 alberi e altri 19.054 verranno messi a dimora da novembre.

Ma il passo più importante è rappresentato dall'individuazione di 253 nuove aree da destinare a ulteriori progetti di forestazione urbana, pari ad una superficie complessiva di 713 ettari. Di queste, 167 aree (pari a 344 ettari) sono già disponibili a partire dalla prossima stagione agronomica, cioè dal prossimo novembre.

Delle 253 aree individuate, 110 saranno destinate alla realizzazione e implementazione di aree verdi e parchi urbani, 82 alla realizzazione di nuovi boschi e fasce boscate, 20 a interventi di forestazione in ambiti residenziali e a servizi (9 scuole, un centro sportivo, 2 parrocchie e un'area feste), 14 a interventi di riqualificazioni boschive, 4 a interventi in aree di particolare rilevanza da un punto di vista naturale e per finire 2 a interventi in orti urbani. Non solo. A queste aree si aggiungono oltre 137 chilometri di percorsi esistenti da implementare con filari e siepi, 12 chilometri di percorsi da realizzare ex novo e oltre un chilometro di filari da ripristinare dopo una tromba d'aria avvenuta nel 2019.

"La forestazione del nostro Paese è un passo fondamentale per stabilire quella nuova normalità verde che il post-Covid richiede", ha affermato il ministro Sergio Costa. "Non dobbiamo dimenticare che la grande battaglia contro i cambiamenti climatici e per la qualità dell’aria richiede coraggio, idee innovative e progetti ambiziosi come quello di Forestami. Auspico che il modello di Milano possa essere replicato nel resto d’Italia".