Gli uragani diventano sempre più forti a causa dei cambiamenti climatici

Nell’arco degli ultimi decenni i cambiamenti climatici hanno provocato l’aumento della forza dei tornado in tutto il mondo: uno studio ha analizzato cosa sta accadendo e quali potrebbero essere le conseguenze.
Alessandro Artuso 22 maggio 2020

La forza degli uragani sta aumentando in tutte le aree del mondo: a dichiararlo è uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences. Attraverso le immagini satellitari è stato possibile ricostruire i modelli degli uragani e raggiungere delle importanti conclusioni sulle cause scatenanti di questi fenomeni devastanti per l'ambiente. La ricerca è stata realizzata dagli studiosi della University of Wisconsin-Madison e del Center for Weather and Climate del NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration).

Lo studio

Già nel 2013 James P. Kossin, uno degli autori dello studio, ha analizzato i dati risalenti a quasi 30 anni fa, scoprendo un aumento considerevole della forza degli uragani in tutto il mondo. Ora lo studio è più completo e offre dati maggiormente chiari grazie alla tecnica DIMVAK CIMSS che consiste nelle misurazioni delle temperature con sistema infrarossi utilizzato dai satelliti.

Dal 1979, infatti, si mostra un riscaldamento globale che aumenta con il passare degli anni e si sviluppa negli uragani di categoria 3 o superiore. I venti soffiano sopra i 110 km/h e la probabilità di uragani cresce così dell'8% in soli 10 anni. Le cose non vanno bene nell'Atlantico dove gli uragani stanno causando, nel corso degli ultimi tempi, miliardi di dollari di danni negli Stati Uniti, così come nei Caraibi.

I risultati

I ricercatori sono giunti alla conclusione che i cambiamenti climatici, causati dal riscaldamento globale, aumenta la forza degli uragani. Le tempeste crescono di intensità ed è per questo che lo studioso Kossin si dice soddisfatto per le scoperte in campo scientifico, ma allo stesso tempo preoccupato per cosa sta accadendo. "È un buon passo avanti e aumenta la nostra fiducia nel fatto che il riscaldamento globale abbia reso più forti gli uragani. I nostri risultati non ci dicono con precisione quale sia l'incidenza delle attività umane e quali quelle della natura che cambia".