I pinguini africani comunicano come gli umani? Lo studio di un team di biologi torinesi

Nella stagione dell’accoppiamento i pinguini africani che vivono lungo le coste del Sud Africa, della Namibia e in parte del Mozambico comunicano attraverso un linguaggio che rispetta delle specifiche norme linguistiche e che non si allontana troppo da come è strutturato quello umano.
Gaia Cortese 9 febbraio 2020

Possono avere un’andatura goffa, non distinguere i colori, ma quello che non si potrà mai dire dei pinguini africani è che parlano a vanvera. Sembra infatti che nella stagione dell’accoppiamento i suoni da loro prodotti siano organizzati secondo delle precise norme linguistiche, in un linguaggio che ha molto in comune con quello umano.

A confermarlo è uno studio pubblicato su Biology Letters e condotto da un team di biologi italiani che hanno studiato 28 esemplari adulti di pinguino africano (Spheniscus Demersus) in tre diversi zoo. Si è così scoperto come i suoni emessi dai pinguini africani durante la stagione dell’accoppiamento siano organizzati in sequenze vocali che contengono tre sillabe distinte, di diversa lunghezza, che compongono una sorta di discorso.

Nell’ambito dello studio sono stati analizzati 590 appelli dei pinguini monitorati ed è stato evidenziato un meccanismo presente anche nel codice morse, dove le parole usate più frequentemente hanno i suoni (o le sequenze) più semplici e corti, in modo da rendere il sistema comunicativo più efficiente.

"Questo esemplare si trova in zone subtropicali, lungo le coste del Sud Africa, della Namibia e in parte del Mozambico e, a differenza della credenza popolare, non nidifica nell’inverno antartico (come i pinguini reali o imperatori) – ha spiega il Dottor Livio Favaro, responsabile dello studio -. Una specie dal repertorio vocale abbastanza semplice, costituito da varie tipologie di vocalizzazioni, tra cui però ne troviamo una particolarmente interessante: l’ecstatic display song, vera e propria “canzone” emessa esclusivamente dai maschi durante il periodo riproduttivo, tra la fine di gennaio e la fine di maggio".

Fonte | "Do penguins’ vocal sequences conform to linguistic laws?" pubblicato il 5 febbraio 2020 su Biology Letters