I rimedi naturali funzionano anche per gli animali? Ecco come usarli per il tuo cane o il tuo gatto

Magari non ci avevi mai pensato, ma anche il tuo amico a quattro zampe può trarre beneficio dell’uso di cure e rimedi naturali. Certo, si tratta sempre di un’aggiunta e mai di un’alternativa alla medicina tradizionale, ma diventano molto utili come repellenti di pulci e zecche. Si parlerà anche di questo aspetto al SANA 2019 di Bologna.
Giulia Dallagiovanna 8 settembre 2019
Con la collaborazione della Dott. Manuela Chimero Medico veterinario

I rimedi naturali possono essere utilizzati anche per gli animali. Proprio così, le proprietà di erbe e fiori non sono utili solo per l'essere umano, ma anche per il tuo cane o il tuo gatto. E le regole da seguire sono più o meno le stesse: devono diventare un'integrazione e non una sostituzione delle medicine tradizionali, non bisogna esagerare con le dosi o si rischia di andare incontro a effetti collaterali e, soprattutto, chiedi sempre consiglio al tuo veterinario. Non tutti i problemi di salute possono infatti essere affrontati solo con questo tipo di cure e dovrai quindi essere certo di non mettere il tuo amico a quattro zampe a rischio di complicazioni gravi.

Diventano utili soprattuto in caso di problemi di pulci o per fungere da repellente contro gli insetti. Vediamo quindi più nel dettaglio in quali casi e quali rimedi naturali sono più indicati:

Rimedi naturali contro le pulci

Le pulci sono sicuramente un gran problema, tanto per i cani quanto per i gatti. Non per niente, in commercio trovi tantissime forme di repellenti, come collari o altri dispositivi. Ma ci sono anche alcuni rimedi naturali che possono rivelarsi efficaci, ad esempio gli oli essenziali di ecucalipto, citronella, lavanda e menta. Puoi spalmarne un pochino sul tuo animale domestico, oppure immergere il suo collare o un foularino per il tempo necessario ad assorbire la lozione, e poi faglielo indossare.

Gli agrumi, soprattutto arancia e limone, diventano invece utili quando questi insettini hanno già attecchito. Puoi utilizzare sia il succo che la buccia. Il metodo migliore è comunque quello di preparare una sorta di shampoo con il quale lavare il tuo cane, facendo attenzione a procedere dalla testa alle zampe, e non al contrario.

Tieni presente che al gatto questi odori potrebbero dare molto fastidio, quindi potrebbe non essere il trattamento più adatto a lui. In questo caso potrebbe essere più utile far sciogliere un po' di bicarbonato in un bicchiere d'acqua, e poi tamponare l'animale con un panno imbevuto di quella lozione.

Rimedi naturali contro le zecche

Subito dopo le pulci, in ordine di antipatia arrivano le zecche. In entrambi i casi, si tratta di un problema da non sottovalutare, perché, se non trattate, possono provocare infezioni, allergie o trasmettere parassiti. Il miglior rimedio naturale contro le zecche è sicuramente il geranio. Procurati un po' di olio essenziale e versane qualche goccia sul pelo del tuo cane o del tuo gatto. Cerca di applicare questo trattamento ogni settimana, in via preventiva.

Rimedi naturali per la pelle degli animali

Anche se è protetta da diversi strati di pelo, la pelle degli animali rischia comunque di venire danneggiata. Possono graffiarsi, procurarsi dei piccoli taglietti oppure avere degli sfoghi cutanei. In tutti questi casi un rimedio naturale più essere utile per favorire la guarigione, anche se sarà il veterinario a capire meglio la causa che ha sta dietro a questi episodi e a prescriverti una terapia per risolvere il problema alla radice.

La calendula è utile per diversi problemi cutanei

Per rendere più rapida la cicatrizzazione in caso di graffi e piccoli tagli, puoi spalmare sulla zona interessata una crema a base di calendula oppure realizzare direttamente un infuso con questo fiore da applicare tramite impacchi. Alla fine, proteggi il tutto con una fascia, in modo che non rischi di infettarsi e che il tuo cane o gatto non si lecchino via la lozione. La calendula è poi utile anche in caso di sfoghi cutanei o altre irritazioni della pelle. L'ideale sarebbe preparare, o acquistare, un mix che contenga anche un po' di trifoglio rosso, per favorire la depurazione da eventuali tossine. L'ortica o l'olio di rosmarino aiutano invece contro l'alopecia. Se poi si tratta di un problema di cui soffre spesso, potresti tenerti a portata di mano un po' di crema d'avena da spalmare non appena noti le prime macchie rosate.

Rimedi naturali per le infezioni alle orecchie

Se il tuo cane o il tuo gatto ha un'infezione alle orecchie, oltre a portarlo subito da un veterinario, puoi provare a favorire la guarigione con un olio essenziale a base di aglio. Questo ortaggio ha proprietà antibiotiche e antiparassitarie che favoriranno l'eliminazione dell'agente patogeno. Per il gatto però è meglio ricorrere alla menta piperita. Puoi inoltre abbinare questo trattamento con una regolare pulizia a base di crema alla calendula, che permette di igienizzare in modo profondo la zona infetta. Attenzione però a utilizzare movimenti delicati e a non far male all'animale.

Rimedi naturali contro i problemi intestinali

Il tuo animale domestico potrebbe avere dei parassiti nel suo intestino e questi potrebbero dargli parecchi problemi. Di nuovo, inserire l'aglio sminuzzato nella dieta permetterà di eliminarli più velocemente. Come ti dicevo prima, al gatto non piace molto questo ortaggio, oltre al fatto che potrebbe provocargli una carenza di ferro. Sostituiscilo quindi con la menta piperita e utilizzalo allo stesso modo.

E sempre per il tuo piccolo felino, se per caso ti accorgi che tende a vomitare spesso, che sia erba o palle di pelo, potresti ricorrere all'olio d'oliva. Un cucchiaino a settimana favorirà la mobilità intestinale e risolverà diversi problemi.

Come somministrare i rimedi naturali

Per somministrare i rimedi naturali al tuo animale domestico dovrai prima di tutto fare attenzione alle dosi e non esagerare con le quantità: come ti dicevo prima, possono comunque provocare effetti collaterali spiacevoli. A questo punto, però, sorge un altro problema: come puoi convincere un cane o un gatto ad assumere il preparato? Al di là delle lozioni, che sarai tu ad applicare, puoi sminuzzare erbe o ortaggi nel suo pranzo. Cerca di tritarli per bene, in modo che non li possa evitare. Oppure, puoi inserirlo direttamente nella sua bocca e poi massaggiare il collo in modo che sia portato a deglutirlo. I movimenti devono sempre essere delicati, anche perché se avvertirà una sensazione di soffocamento, potrebbe sputare fuori il tutto.

Il parere dell'esperto

Abbiamo chiesto alla dottoressa Manuela Chimera, medico veterinario, di spiegarci meglio se i rimedi naturali per gli animali fossero efficaci e in quali casi siano consigliati:

"I rimedi naturali si utilizzano anche in medicina veterinaria. Ci sono alcuni veterinari che utilizzano prevalentemente quelli o anche i rimedi omeopatici, ma la maggior parte di coloro che li usa, li utilizza in associazione alla medicina tradizionale e non in sostituzione, una sorta di supporto terapeutico in una terapia che viene modulata a seconda del caso clinico. Molto dipende anche dalla malattia: un ascesso purulento da infezione batterica richiede sempre una terapia antibiotica. Bisogna anche considerare che, nell'immaginario collettivo, il termine rimedio naturale è spesso, erroneamente, sinonimo di rimedio privo di effetti collaterali. Il fatto che si utilizzi un rimedio naturale, un prodotto fitoterapico o un prodotto a base di erbe non vuol dire che non abbia effetti collaterali: anche i rimedi naturali ne hanno e utilizzarli a sproposito o a dosaggi sbagliati può avere delle conseguenze importanti".