Il lago che non ghiaccia più: Levico quasi mai gelato nel 2020 e temperature 5 volte più alte del 2006

Le acque ghiacciate sul lago di Levico, nel Trentino Alto-Adige, dovrebbero essere una costante per abitanti del posto e visitatori. Negli ultimi anni, soprattutto nel 2020, le acque si sono ghiacciate in poche occasioni.
Alessandro Artuso 18 febbraio 2020

Il periodo invernale è quello in cui le temperature delle acque dei laghi scendono sotto lo zero. Secondo l’associazione Meteo Triveneto il lago di Levico in Trentino Alto-Adige si è ghiacciato pochissime volte durante la stagione invernale in corso, raggiungendo una temperatura media 4,7 volte più alta rispetto ai dati dei primi 12 giorni del 2006. Ti basti pensare che tra il 2006 e il 2020 sono oltre cinque i gradi di differenza.

Le temperature del lago di Levico

La media delle temperature minime relativa ai primi 12 giorni di febbraio 2006 ha segnato -6 gradi, mentre nel 2020 ha toccato -0,8 gradi. Sono quindi oltre cinque i gradi di differenza tra il 2006 e il 2020 ma alcuni dati offrono un divario ancora più ampio. Le temperature massime nel 2012 fecero registrare una media di +7 gradi, nel 2020 +11,2.

L’11 febbraio 2020 sono stati raggiunti +16,3 gradi centigradi, la temperatura minima più bassa ha raggiunto i -3 gradi il 7 febbraio 2020 mentre nel 2012 arrivò a -8,9. Lo scorso 13 febbraio la temperatura dell’acqua ha superato i cinque gradi mentre nel 2006, e anche del 2019, il lago fu praticamente ghiacciato durante l’intero periodo invernale.

Dove si trova

Il lago di Levico si trova in Trentino Alto-Adige ed è il secondo più esteso della Valsugana, insieme a quello di Caldonazzo. I due laghi sono separati dal colle di Tenna. Il lago sorge accanto alla cittadina termale di Levico Terme. Nel 2018 ottenne il riconoscimento Bandiera Blu dalla Foundation for Environmental Educational per le acque, la spiaggia il turismo ecosostenibile: ha una profondità massima di 38 metri.