Il portachiavi macramè: un regalo fatto con le tue mani, elegante e bellissimo

Con la tecnica del macramè potrai realizzare un portachiavi rustico e fatto a mano, elegante e boho-chic, per stupire le persone che ami con un dono realizzato con il cuore (e le dita!). Non ti servirà molto: solo un po’ di lana, precisione e manualità.
Sara Polotti 14 Aprile 2021

Il macramè è un ricamo realizzato intrecciando dei fili spessi. Dal sapore bohémien, è una tecnica che permette di ottenere lavorazioni davvero chic ed eleganti, ma che mantengono un sapore rustico.

In questo caso puoi imparare a realizzare un piccolo portachiavi con la tecnica del macramè, per dilettarti nel fai da te e per creare un regalo fatto a mano unico e sentito. Se vuoi, puoi anche riciclare della lana: in questo modo, il tuo portachiavi sarà davvero ecosostenibile.

Ecco tutto ciò che ti serve e i passaggi per realizzare un portachiavi macramè.

Occorrente

  • Un gomitolo di corda per macramé
  • Forbici
  • Un moschettone per portachiavi
  • Nastro adesivo di carta
  • Pettinino per macramé (o per animali)

Procedimento

  1. Sfila circa cinquanta centimetri di filo e taglialo. Piegalo a metà e infilalo dalla piega nel moschettone, con un nodo a bocca di lupo.
  2. Ripeti con altri due pezzi di corda.
  3. Fissa con del nastro adesivo di carta il portachiavi ad un tavolo e inizia ad intrecciare. In questo modo il lavoro sarà più stabile.
  4. Intreccia i fili come nel video, usando molta cura e precisione.
  5. Terminati i nodi, accorcia i fili finali aiutandoti con le forbici, seguendo una linea geometrica.
  6. Pettina i fili della corda in modo da renderli più soffici: puoi usare un pettinino per il macramè, uno per gli animali (quelli a denti sottili e stretti) oppure una semplice spazzola fitta.