Il segreto per coltivare con successo la citronella? Sole pieno e innaffiature regolari

Non solo è uno dei repellenti anti zanzare più conosciuto ed efficace al mondo, ma è anche un rimedio naturale anti stress. Merito dell’olio essenziale della citronella, la pianta a forma di cespuglio che può essere coltivata sia in terra piena che in vaso. Ecco come.
Gaia Cortese 10 Settembre 2021

Mentre in Africa viene usata per la preparazione di tè e tisane aromatiche gradevoli al palato, nelle aree più infestate dagli insetti, diventa una vera e propria arma contro le zanzare. Sto parlando della citronella (Cymbopogon citratus), anche conosciuta come lemon grass o erba limone. Originaria dell’Asia meridionale, la citronella è una pianta ornamentale a crescita rapida appartenente alla famiglia delle Poaceae.

L'aspetto della citronella è quello di una pianta a cespuglio, formato da foglie molto lunghe e sottili, con margini taglienti, che emanaao un gradevole profumo agrumato. Proprio questo odore permette di tenere lontane le zanzare in estate, ed è per questo motivo, che una pianta di citronella coltivata in terra piena o in vaso, può sempre fare molto comodo.

Come coltivare la citronella

Come coltivare la citronella

In terra piena o in vaso

Non tutti hanno a disposizione un giardino o un orto. la buona notizia è che la citronella cresce sia in terra piena che in vaso. Questa seconda alternativa ti consente di proteggere la pianta dalle temperature rigide dell'inverno e dalle gelate notturne, particolarmente temute dalla citronella. Se la pianta è coltivata in vaso, la si può spostare facilmente all’interno della casa, garantendole una temperatura più mite e favorevole.

Esposizione

La citronella ama i luoghi soleggiati e riparati dal vento. In inverno, come detto poc'anzi, teme le gelate notturne e il freddo intenso, infatti, la temperatura ideale per il suo sviluppo non dovrebbe mai essere inferiore ai 10°C.

Terreno e concime

La pianta per eccellenza contro le zanzare predilige un terreno umido, ricco di sostanze organiche, che garantisca un buon drenaggio e abbia un pH leggermente basico. Per quanto riguarda la concimazione, essendo una pianta erbosa, ogni tre, quattro mesi, bisognerebbe aggiungere al terreno del concime granulare a lento rilascio ricco di azoto, potassio e fosforo.

Innaffiature

La citronella deve essere innaffiata con regolarità nei mesi tra marzo e ottobre, aumentando un po' il numero di innaffiature nella stagione più calda, anche perché, non è di certo una pianta che resiste bene alla siccità. Il terreno dovrebbe essere sempre mantenuto un po' umido, infatti, quando la citronella viene coltivata in terra piena, deve anche essere protetta in superficie con uno strato di pacciame.

Potatura

Dal momento che la citronella è una pianta dalla forma cespugliosa, per infoltire proprio l’incespimento, in autunno è consigliato recidere le foglie all’altezza di circa 30 centimetri dal terreno.

Parassiti e malattie

La citronella è una pianta abbastanza resistente a malattie e parassiti. Tuttavia, se viene coltivata in condizioni poco appropriate, può anche essere attaccata da malattie fungine. In alcune aree, per esempio, il fungo della ruggine può attaccare e indebolire la pianta. In caso di attacco, te ne puoi accorgere osservando le foglie: se compaiono delle macchie marroni o delle strisce, è meglio intervenire con un trattamento specifico, come un infuso naturale a base di ortica o aglio. Diversamente, per prevenire la ruggine, innaffia la pianta a livello del terreno e mai direttamente su fusto e foglie.

È tossica?

Tra le domande più frequenti che vengono poste sulla citronella c'è anche questa: è una pianta tossica? Sembra che possa causare disturbi di stomaco ai cani e ai gatti e difficoltà respiratoria nei cavalli. In presenza di citronella, è quindi meglio tenere la pianta fuori dalla portata degli animali domestici e non.

Proprietà

Pensando alle proprietà della citronella, la prima che compare in lista è ovviamente il fatto che sia un ottimo repellente anti zanzare, dal momento che le sue foglie, per il loro intenso profumo agrumato, tengono alla larga questi fastidiosi insetti. Ma non finisce qui. Alla citronella vengono attribuite anche proprietà antinfiammatorie, analgesiche, antispastiche, antisettiche, decongestionanti, sedative e astringenti. Sono tutte proprietà dovute all'olio essenziale ottenuto dalla pianta.

Non solo. la citronella viene anche usata come antistress. In questo caso è sufficiente utilizzare l’olio essenziale in un brucia essenze in casa e concedersi un lungo momento di relax.