In America è stato clonato un furetto dai piedi neri per salvare la sua specie dall’estinzione

Si chiama Elizabeth Ann ed è nata grazie alle cellule congelate di Willa, un esemplare morto circa 30 anni fa. La clonazione potrebbe rappresentare una nuova speranza per una specie che già nel 1979 era stata dichiarata estinta.
Sara Del Dot 22 Febbraio 2021

Willa è un furetto morto trent’anni fa. Ma oggi, grazie alle sue cellule congelate, ha potuto offrire una possibilità di sopravvivenza alla sua intera specie. Per la prima volta, infatti, è stato clonato un esemplare di un animale in via di estinzione, per la precisione un “furetto dai piedi neri”.

Una vera e propria maternità surrogata, che ha concesso la nascita di Elizabeth Ann, il primo furetto clonato al mondo.

Sebbene la nascita sia avvenuta ancora a dicembre, l’annuncio della riuscita clonazione è stato dato soltanto negli ultimi giorni, forse per avere una maggiore certezza dell’esito positivo.

Il furetto dai piedi neri era stato dichiarato estinto ancora nel 1979, ma poco dopo ne era stata scoperta una piccola colonia in un terreno americano, da cui era poi iniziato un programma di ripopolamento. Oggi, grazie a Elizabeth Ann ma soprattutto a Willa, c’è una nuova speranza per questo piccolo, raro roditore.