In autunno prepara la Colva: è un piatto tipicamente pugliese, sano e delizioso

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Gustosa e tipicamente autunnale, la Colva è una sorta di macedonia a base di grano, vincotto e melograno che in Puglia si mangia nei giorni dedicati ai morti. L’hai mai preparata? Qui trovi la ricetta.
Sara Polotti 31 Ottobre 2021

Conosci la Colva? Probabilmente no, se non sei pugliese. Si tratta di un piatto dolce tipicamente autunnale, davvero gustoso e particolare, che nella tradizione si serve in tavola il 2 novembre, ovvero il giorno dedicato ai ricordo di tutti i defunti. Lo si può preparare però durante tutta la stagione, o perlomeno quando il frutto principe della preparazione, il melograno, è disponibile al mercato o sulle piante.

In generale, è un dolce che si presta molto al culto dei morti. In Grecia era infatti presente una versione molto simile: si chiamava Koliva e veniva offerta agli ospiti durante i funerali e i giorni di lutto.

Detto questo, questa "macedonia" dei morti è davvero buona, gustosa e autunnale. Se vuoi provare a prepararla, qui trovi la ricetta della Colva.

Occorrente

  • 400 grammi di grano tenero in chicchi
  • Acqua
  • 80 grammi di noci
  • 80 grammi di mandorle
  • 1 melograno
  • 1 grappolo d'uva
  • Vincotto

Procedimento

  1. Metti in ammollo per un giorno intero i chicchi di grano.
  2. Una volta scolati, mettili a bollire secondo le indicazioni che trovi sulla confezione (solitamente ci mettono circa 30-60 minuti).
  3. Scola il grano.
  4. Prendi una ciotola e versalo lì dentro.
  5. Versa un po' di vincotto, amalgamando e ottenendo una "pappa", a tuo piacimento.
  6. Aggiungi i chicchi del melograno, qualche acino d'uva e la frutta secca sminuzzata grossolanamente.
  7. Servi in piccole ciotole. Se vuoi, puoi completare la Colva con un po' di gocce di cioccolato fondente.