Inaugurato un pronto soccorso per tartarughe marine in provincia di Ferrara: si inizia con il rilascio in mare di Scaglia

Il battesimo inaugurale è stato accompagnato dalla liberazione di Scaglia, una tartaruga marina che nelle scorse settimane era stata soccorsa in mare. Parte così il primo pronto soccorso di tartarughe marine nella provincia di Ferrara.
Alessandro Artuso 3 giugno 2020

Le tartarughe marine sono un bene prezioso per le acque del mare che tanto ami. Nella provincia di Ferrara, precisamente a Comacchio, è stato inaugurato il primo pronto soccorso per questi esemplari, con tanto di inaugurazione per ricordare un evento così importante. Il servizio di soccorso sarà gestito dall'associazione Tao Turtle of the Adriatic Organization che collaborerà con il centro ricerche Cestha.

L'inaugurazione

Il centro accoglierà gli esemplari feriti, oppure quelli soccorsi poiché in difficoltà, curandoli a dovere ed effettuando tutti i controlli necessari. Dopo aver valutato ogni singolo caso si deciderà in quale struttura trasferire la tartaruga marina, ovviamente in base ai problemi riscontrati.

Intanto c'è da dire che la costa ospita tantissime tartarughe le quali pagano a caro prezzo l'inquinamento causato soprattutto dalla plastica, ma anche da altri fattori ambientali. Sai bene infatti che questi animali scambiano la plastica per cibo commestibile e questo rischia di ucciderle.

Finalmente libera

Il taglio del nastro è stato possibile grazie alla liberazione di una tartaruga di nome Scaglia. L'esemplare è stato curato nelle scorse settimane, a causa di alcune ferite, ma finalmente è tornato in mare.

Il centro di ricerca Cestha ha pubblicato sulla propria pagina Facebook le immagini che ritraggono la tartaruga marina prendere il largo nelle acque: un ritorno finalmente nel suo habitat naturale dopo le cure mediche e la completa guarigione.