Incentivi per i tetti verdi: il bonus per rendere più green la tua città

Con la legge di Bilancio 2018 è possibile detrarre dalle tasse i lavori che effettui per risistemare il giardino, installare un orto sul tetto, rendere il tuo condominio più greeen. Ma non è solo una questione di soldi: otterrai un’aria più pulita, sarai meno disturbato dai rumori della città e il palazzo sarà maggiormente isolato dal caldo e dal freddo.
Giulia Dallagiovanna 16 Ottobre 2018

Che si tratti di un orto sopra un tetto o di rimettere in sesto il giardino di condominio, con la legge di Bilancio 2018 puoi farlo e venire rimborsato. Dopo l'Ecobonus, per la riqualificazione energetica, ora arrivano nuovi sgravi fiscali per chi vuole rendere la città più verde. Per vivere in una metropoli più bella, con l'aria più pulita e dove non ci si dimentica della biodiversità nonostante il cemento.

Il giardino sul tetto di un palazzo residenziale a Tokyo

Ma come funziona il bonus verde? Pensa al giardino di casa tua, che magari hai abbandonato a se stesso e ora ti ricorda più una giungla, oppure al tuo terrazzo dove starebbe bene qualche pianta, o all'intero palazzo dove si potrebbe installare un giardino pensile o un frutteto sul tetto. Ecco, gli incentivi messi a disposizione dalle casse dello Stato servono ad invogliarti a tradurre nella pratica le tue idee.

Per farlo devi rispettare un tetto massimo di spesa, 5mila euro. Ma sappi che nel caso di interventi di cui beneficia tutto il condominio, il limite si moltiplica per il numero degli appartamenti presenti nel palazzo. In ogni caso in quella quota devono essere comprese anche le spese di progettazione e manutenzione. I pagamenti devono essere effettuati tramite canali tracciabili, quindi non in contanti. Le detrazioni fiscali sono pari al 36% dell'importo totale, ovvero 1800 euro se hai toccato la soglia di spesa massima. Queste misure valgono solo in caso di abitazioni private, mentre se all'interno dell'edificio sono presenti anche attività commerciali o professionali, come ad esempio lo studio di un avvocato o di un dentista, gli incentivi vengono dimezzati.

Ma i benefici non si limitano al 36% di tasse in meno. Più verde nella tua città, significa un maggior assorbimento dell'anidride carbonica emessa e quindi un'aria più pulita e un miglioramento del microclima. Non solo, ma più aree verdi proteggono gli edifici in caso di allagamenti per piogge improvvise. Anche dentro casa puoi percepire il cambiamento: sui vetri trovi meno smog e i rumori della città sembrano più lontani. E poi ricorda che ricoprire di verde il palazzo significa rivestirlo con strati impermeabili che lo proteggono dalle escursioni termiche. Tradotto: meno caldo in estate e meno freddo in inverno. Il risultato lo sottolinea il Sole 24 Ore: 30% in meno in bolletta e un edificio che si conserverà meglio e il cui valore sarà aumentato del 15%. Questo perché aiutare l'ambiente il più delle volte è un vero e proprio investimento.

Ricordati poi che il bonus verde si aggiunge all'Ecobonus, cioè a uno sgravo fiscale che arriva addirittura al 65% sul costo dei lavori di riqualificazione energetica degli edifici e al 50% quando si tratta di ristrutturazione di finestre o installazione di caldaie a condensazione o a biomassa.

Il Bosco Verticale a Milano

Se vuoi qualche idea su come rendere più green gli esterni della tua casa, puoi ad esempio installare un orto o un giardino sul balcone, con piante e ortaggi adatti a quello spazio. Oppure pensare più in grande e iniziare a coltivare direttamente sul tetto. Basta uno strato di pochi centimetri di terreno per gli ortaggi più piccoli e di almeno un metro se vuoi gli alberi da frutto. Ma puoi anche provare a riprodurre in piccolo il Bosco verticale di Milano oppure, semplicemente, rimettere a posto e abbellire il giardino.