Jamie e Jamila, l’incredibile amicizia tra studentessa di veterinaria e una cucciola di rinoceronte orfana

Orfana a poche settimane di vita, Jamila è una cucciola di rinoceronte che ha avuto la fortuna di essere accudita da Jamie, una giovane studentessa volontaria presso The Rhino Orphanage. Tra le due si è creato un rapporto di profonda complicità, a dimostrazione di quanta riconoscenza possano dimostrare anche questi animali.
Gaia Cortese 15 Gennaio 2021

Chi si aspetterebbe che un cucciolo di rinoceronte abbia un costante bisogno di calore umano e di avere qualcuno accanto mentre dorme, per non sentirsi solo. E invece è proprio così e lo testimonia il rapporto che si è creato tra una giovane volontaria che presta servizio presso The Rhino Orphanage, un’associazione senza scopo di lucro nella provincia del Limpopo, in Sudafrica, e una cucciola di circa tre anni, di nome Jamila, salvata verso la fine del 2018.

Quando è stata tratta in salvo, Jamila aveva poche settimane di vita. Sua madre è stata catturata e uccisa dai bracconieri, come purtroppo accade spesso quando questi animali vengono cacciati senza scrupoli per rivendere al mercato nero le loro corna.

Jamila ha avuto la fortuna di poter essere accudita nel primo orfanotrofio per cuccioli di rinoceronte al mondo, e soprattutto di incontrare una persona come Jamie Traynor, 26 anni, studentessa di veterinaria e volontaria presso The Rhino Orphanage.

Jamie ha accudito la cucciola facendole sentire tutto il suo affetto. Le ha permesso di accovacciarsi sulle sue gambe durante la notte per non farla sentire sola. Non le ha fatto mancare biberon di riso e latte e non si è mai tirata indietro per giocarci insieme in mezzo al fango. Insomma, non ci è voluto troppo tempo perché Jamie diventasse non solo la sua madre adottiva, ma una vera e propria amica, con cui condividere una sorprendente complicità.

Ora Jamila non è più così piccola, considerato che solo nel primo anno di vita i cuccioli di rinoceronte tendono ad acquistare più di 350 kg di peso, ma ogni volta che rivede la sua compagna umana non può fare a meno di andarle incontro e farsi coccolare.