La Lombardia protegge le sue riserve naturali: la Regione stanzia 723mila euro per tutelare ambiente e biodiversità

Regione Lombardia ha stanziato un fondo di 723mila euro per la tutela e la valorizzazione delle riserve naturali lombarde. Sono già 36 i progetti sulla griglia di partenza, grazie al fatto che il 50 per cento del finanziamento sarà liquidato immediatamente per dare inizio ai lavori entro il 2021.
Gaia Cortese 13 Maggio 2021

Entro la fine del 2021 saranno avviati 36 diversi progetti per la valorizzazione delle riserve naturali lombarde, grazie al fondo di 723mila euro stanziato da Regione Lombardia. L’obiettivo di tale finanziamento, come si legge in una nota, è quello "di contribuire alla tutela dell'ambiente e della biodiversità, alla salvaguardia delle risorse naturali disponibili, al mantenimento di strutture e infrastrutture presenti e al recupero di aree degradate".

I progetti che è previsto siano avviati entro la fine dell’anno, con liquidazione immediata della metà dei fondi, si traducono in opere di manutenzione straordinaria e riqualificazione del patrimonio naturale, ripristino di aree degradate, manutenzione delle sedi o dei centri visita per il rafforzamento delle infrastrutture.

Come ha reso noto Fabio Rolfi, Assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi: “La Regione Lombardia ha stanziato fondi, 723.000 euro, per gli enti gestori delle riserve naturali del territorio lombardo con l’obiettivo di contribuire, quindi, alla tutela dell’ambiente e della biodiversità. Nonché alla salvaguardia delle risorse naturali disponibili, al mantenimento di strutture e infrastrutture presenti e al recupero di aree degradate. Liquidiamo, infatti, immediatamente il 50 per cento per finanziare l’inizio dei lavori entro il 2021″.

“Valorizzare queste realtà significa quindi offrire ai cittadini maggiori possibilità di fruire nel modo adeguato di luoghi straordinari – ha poi aggiunto l'Assessore Rolfi-. Nel periodo post Covid i flussi turistici saranno diversi. E le riserve naturali potranno quindi essere sempre più attrattive”.

Per avere un'idea degli interventi sulla griglia di partenza, nell’area di Milano, poco meno di 24mila euro saranno destinati al Bosco Wwf di Vanzago per attività di manutenzione straordinaria e per la ristrutturazione del centro visita, oltre che per il rafforzamento delle infrastrutture esistenti presso la riserva naturale regionale.

Nella provincia di Sondrio, invece, parte dei fondi sarà utilizzata per mantenere in efficienza le infrastrutture presenti nella riserva naturale Marmitte dei Giganti, ma non mancheranno interventi massicci anche nella bellissima Val di Mello per il mantenimento lungo il torrente Mello dell’ontano bianco, un albero appartenente alla famiglia delle Betulacee. Anche a Lecco, la riserva naturale del Lago di Sartirana sarà riqualificata concentrandosi sul sentiero pedonale e sugli argini della foce.