La migliore campagna anti abbandono? Mostrarsi in buona compagnia di un cane

In uno dei suoi ultimi video, Khaby Lame, star indiscussa dei social, ha voluto realizzare un contenuto per sensibilizzare i suoi follower sul tema dell’abbandono degli animali, in aumento nel periodo estivo. E ha trovato il modo migliore per farlo: in compagnia di una simpaticissimo bull dog francese.
Gaia Cortese • 11 Giugno 2021

Emozionano, commuovono, colpiscono direttamente al cuore. Difficile una campagna anti abbandono, creata a regola d’arte, non lascia addosso un senso di turbamento, subito dopo averla vista. Lo scopo, d’altronde, è quello di sensibilizzare più persone possibile sul tema dell’abbandono degli animali d’affezione, un fenomeno che si ripete puntualmente ogni anno, all’inizio dell’estate.

Con le partenze per le vacanze estive, infatti, ogni anno si verifica un numero imperdonabile di abbandoni degli animali domestici: come riportato sul sito della LAV, è in estate che si registrano le punte massime di animali abbandonati (25-30%), e ogni anno la media degli animali lasciati per strada in Italia conta ben 80mila gatti e 50mila cani.

A realizzare una campagna anti abbandono molto originale quest’anno si è aggiunto Khaby Lame, il ventunenne di Chivasso, in provincia di Torino, che è diventato un’indiscussa star dei social network grazie alle sue video reaction pubblicate su TikTok e ai suoi 19,8 milioni di follower conquistati in poco tempo.

Uno dei suoi ultimi video, tuttavia, affronta il tema dell’abbandono degli animali, in particolar modo dei cani, proprio a ridosso della stagione estiva. Senza perdere il suo leitmotiv, nel video Khaby si mostra insieme a Floki, un bulldog francese (anche lui fornito di profilo Instagram), mentre passeggia per strada, guarda la televisione e prende da bere al tavolo di un bar: sempre in compagnia del suo fedele amico a quattro zampe.

Il video di sensibilizzazione è stato già apprezzato su Instagram, TikTok e Facebook da milioni di persone, e probabilmente, sarà in grado di raggiungere un numero ancora più elevato di utenti considerate le potenzialità dei social network. Questo e altro, pur di combattere il crudele fenomeno dell'abbandono degli animali domestici.