L’accusa di Greta Thunberg: “La Cop26 è un fallimento, è il festival globale del greenwashing”

Oltre 10 mila persone hanno partecipato a Glasgow allo sciopero per il clima di Fridays for Future. L’attivista svedese Greta Thunberg prende la parola per ultima sul palco e ancora una volta non risparmia duri attacchi ai decisori politici: “Fanno di tutto per mantenere lo status quo, siamo stanchi del loro bla bla bla”.
Federico Turrisi 5 Novembre 2021

Ci va giù pesante Greta Thunberg. Anche questa volta. Al termine della manifestazione indetta da Fridays for Future a Glasgow, dove si sta tenendo la Cop26, l'attivista svedese arringa la folla. Striglia i potenti della Terra, colpevoli di non fare abbastanza per contrastare la crisi climatica e di continuare a perpetrare un sistema economico che crea enormi disuguaglianze sociali e distrugge l'ambiente, pur sapendo che il tempo per invertire la rotta si sta riducendo sempre di più.

"La Cop26 è un fallimento", attacca Greta. "Si è trasformata in un evento di pubbliche relazioni, in cui i leader tengono bei discorsi e annunciano impegni e obiettivi fantasiosi, mentre dietro le quinte i governi del Nord del mondo si rifiutano ancora di intraprendere azioni drastiche sul clima. La Cop26 è il festival globale del greenwashing, la celebrazione del «business as usual» e del «bla bla bla»".

La voce delle persone più colpite dai cambiamenti climatici resta ancora inascoltata, aggiunge la giovane attivista, e "la voce delle generazioni future sta annegando nelle promesse vuote dei leader, ma i fatti non mentono". Per lei si è perso troppo tempo in chiacchiere, e nonostante siano chiari i segnali d'allarme che ci manda il pianeta (che "sta letteralmente bruciando"), la classe politica fa finta di niente e si ostina a difendere lo status quo. "Ci sono state 26 Cop, decenni di bla bla bla. E intanto continuano a costruire nuove infrastrutture per i combustibili fossili, ad aprire nuove miniere di carbone e a non pagare i danni ai Paesi più colpiti: questo è vergognoso".

"I politici sono spaventati dalla verità, ma non possono scappare da essa. Non possono ignorare il consenso degli scienziati e soprattutto non possono ignorare noi, le persone, inclusi i più giovani. Siamo stanchi del loro bla bla bla. I nostri cosiddetti leader non guidano un bel niente. Questa è la vera leadership", conclude Greta indicando la folla.

Credits video | Source: Ruptly