L’area Zero Waste al Fuorisalone 2019: scopri la quotidianità di chi vive senza produrre rifiuti

Sai che è possibile ottenere uno scrub per il corpo e una maschera per il viso dall’estratto di frutta e verdura? O che si possa recuperare acqua dal vapore ogni volta che ti fai la doccia? Tutto vero. Fai un salto al Lambrate Design District e ne avrai la dimostrazione.
Gaia Cortese 13 aprile 2019

Se ne hai la possibilità, devi assolutamente fare un giro al Lambrate Design District del Fuorisalone 2019. Tra le aree potrai visitare ce n'è una interamente dedicata allo stile di vita Zero Waste. Te ne abbiamo già parlato abbondantemente: si tratta di  una filosofia di vita (assolutamente corretta) che cerca di produrre quanti meno rifiuti possibile, se non addirittura di azzerarne la quantità. L'ampio spazio dedicato allo Zero Waste al Fuorisalone ti permetterà di entrare pienamente in questo stile di vita e capirne le abitudini e la quotidianità.

Estrarre succhi e diventare più belli

Vogliamo parlare di spreco alimentare? Al Lambrate Design District, nell'ambito di Zero Waste, l'area dedicata alla riduzione degli sprechi alimentari che ha lo scopo di mostrare come riutilizzare gli avanzi di cibo, viene presentato un estrattore di succo potenziato, Be care, che permette di ottenere un estratto da frutta e verdura, uno scrub per il corpo e una maschera per il viso. Un modo per garantirti benessere sia dentro che fuori.

Alimenti trasformati in polvere

La fata di Cenerentola trasformava una zucca in una bellissima carrozza, tu potresti trasformarla in polvere. Non demoralizzarti perché questo potrebbe tornarti molto utile, permettendoti di riutilizzare gli “scarti” di frutta e verdura, spesso ricchi di sostanze nutritive, e di trasformarli in polvere in modo da allungare la vita del prodotto, migliorarne la portabilità e soprattutto conservare tutti i principi nutritivi dell’alimento. Si chiama Zefiro, ha tutta la parvenza di un normale estrattore di succhi, ma è in grado di essiccare e polverizzare qualsiasi tipo di frutto o verdura. La polvere ottenuta può poi essere sciolta nell’acqua, usata con un infusore, o usata per dare un sapore unico alle tue ricette in cucina.

Come non sprecare l'acqua della doccia

Esiste anche un modo per recuperare l'acqua generata dall'umidità della doccia e per avere un ambiente anche più igienizzato. Si chiama Aqwa ed è semplicemente in grado di farti risparmiare acqua. Funziona, infatti, attraverso un sistema di deumidificazione che raccoglie l'acqua sotto forma di vapore; pensa che può riciclare fino a 450 ml per ogni 8 minuti di doccia. Probabilmente ora non avrai più bisogno di giustificarti ogni volta che rimarrai sotto il getto della doccia più a lungo.