Lazio: 6 milioni di nuovi alberi in 3 anni grazie al progetto Ossigeno

Per il progetto la regione Lazio ha messo a disposizione 12 milioni di euro. L’intento è quello di riuscire a piantare 6 milioni di alberi sul territorio laziale nel giro di tre anni per combattere la CO2. Si parte il 21 novembre con i primi 30 mila arbusti, per celebrare al meglio la Giornata Nazionale degli Alberi.
Federico Turrisi 22 ottobre 2019

Buone notizie in arrivo per i cittadini laziali. Per ognuno di loro verrà piantato un albero. La Regione Lazio infatti si prepara a diventare più verde grazie al progetto Ossigeno che prevede per i prossimi tre anni di piantare 6 milioni di nuovi alberi (la popolazione nel Lazio è di poco inferiore ai 5,9 milioni di abitanti). L'obiettivo è chiaro: a beneficiarne sarà soprattutto la qualità dell'aria grazie alla capacità dei vegetali di assorbire anidride carbonica: sono 240 mila le tonnellate all’anno di CO2 che saranno assimilate e compensate grazie ai nuovi alberi. E poi aiutano a preservare la biodiversità e hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico e nella mitigazione dei cambiamenti climatici.

Il lancio del progetto avverrà il prossimo 21 novembre, quando, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi, verranno piantati i primi 30mila arbusti provenienti dal Vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci. Le specie di alberi da piantare saranno selezionate in base alle specificità del singolo territorio. Per esempio, nelle zone costiere saranno piantati alberi sempreverdi come la sughera, il leccio e il corbezzolo. In collina alberi caratteristici del paesaggio della campagna laziale come la roverella e l’acero minore. In montagna, infine, specie più resistenti al freddo come il faggio e il sorbo montano.

Il progetto Ossigeno sarà articolato in tre fasi e vedrà dapprima il coinvolgimento di scuole e ospedali pubblici, e in un secondo momento di università, comuni, centri anziani, parchi regionali e tutti quegli altri enti pubblici e privati che vorranno dare il proprio contributo per sostenere il progetto. Saranno messi a disposizione dall'amministrazione regionale 4 milioni di euro all'anno per un totale di 12 milioni di investimento. Ricordati, gli alberi sono tra i nostri migliori alleati per limitare gli effetti del riscaldamento globale e dell'inquinamento atmosferico. Il piano che vedrà la luce in Lazio non può che renderci un po' più fiducioso per il futuro.