Le 5 piante da coltivare su un balcone a est con il sole al mattino e l’ombra la sera

Dalle azalee alle margherite, passando per le petunie. Se hai un balcone esposto a est, con i raggi del sole che arrivano nelle prime ore del mattino, sono queste le varietà di fiori più indicate per essere coltivate con successo.
Gaia Cortese 13 Luglio 2021

Hai un balcone o un terrazzino dove batte il sole al mattino e c'è ombra la sera? Significa che è esposto a est, proprio dove sorge il sole e dove, tendenzialmente, i raggi arrivano nelle prime ore del mattino.

La buona notizia è che l'esposizione a est è una condizione perfetta per quasi tutte le piante, dai cespugli fioriti alle piante ad alto fusto, basta conoscere le varietà che più si adattano ad essere esposte al sole nelle prime ore del mattino. Tra queste ci sono le azalee, le petunie e le margherite, ma anche il bosso, un arbusto sempreverde a crescita lenta, che non richiede particolari attenzioni se non un'artistica potatura.

Le 5 piante da coltivare su un balcone a est

Petunia

Se vuoi un effetto cascata di fiori coloratissimi sul tuo balcone esposto a est, acquista in vivaio delle piantine di petunia. Questa pianta, appartenente alla famiglia delle Solanacee, sono infatti in grado di sviluppare rami ricadenti molto apprezzati per dare colore a terrazzi e balconi. La fioritura è abbondante e inizia verso la metà della primavera per protrarsi fino  all’autunno inoltrato. La petunia predilige i luoghi luminosi dove la luce diretta del sole sia garantita almeno cinque ore al giorno; cresce anche in un luogo ombreggiata, ma sarà la fioritura a soffrirne un po’.

Azalea

Simile al rododendro per aspetto, l’azalea è una pianta è una pianta che si adatta benissimo ad essere coltivata anche in vaso, dal momento che ne esistono diverse varietà che non necessitano di grandi contenitori e non pretendono chissà quali cure. Per ottenere il massimo della fioritura dell’azalea sul tuo balcone, ricordati di posizionarla a mezz'ombra perché non ama particolarmente i raggi solari diretti.

Il clima ideale per l’azalea è tra gli 8°C e i 16°C, ma tollera senza problemi anche il freddo dell’inverno alle nostre latitudini. Ricordati di potarla a fine fioritura, rimuovendo e accorciando i rami che si sono allungati eccessivamente e privi di gemme.

Impatiens

L’Impatiens, o pianta di vetro, è una piccola pianta che ama i luoghi ombreggiati: un balcone esposto a est riceve solo il sole al mattino, i cui raggi non sono ancora aggressivi come quelli di metà giornata. Nello specifico questa pianta, adatta a essere coltivata sia in terra piena che in vaso, predilige le zone a mezz’ombra, mai in pieno sole. Assicurati quindi che riceva un massimo di due, tre ore di sole al giorno, falla crescere in un terreno composto da un mix di torba e terra da giardino o in semplice terriccio universale. La temperatura ideale per l’Impatiens non deve scendere sotto i 5°C e non deve superare i 30 °C.

Margherita

Appartenente alla famiglia delle Asteraceae, o Compositae, la margherita comune è una pianta dall'aspetto cespuglioso che necessita di molta luce. L'ideale è collocarla in una zona abbastanza soleggiata, e un balcone esposto a est può essere una soluzione appropriata. Ricordati che tutte le margherite hanno bisogno di innaffiature abbondanti nel periodo di crescita e anche quando inizia a fare caldo. Devono essere evitati i ristagni d' acqua, ma il substrato deve essere mantenuto umido.

Bosso

Appartenente alla famiglia delle Buxaceae, il Bosso comune cresce bene sia in piena terra sia in vaso, L'esposizione ideale per il bosso è si al sole che nella mezz'ombra, quest'ultima soluzione è da privilegiare se vivi in una zona particolarmente calda, e comunque nel periodo estivo.