Le lattine non sono tutte uguali: ecco come buttarle correttamente

Le lattine sono in alluminio? E le latte da che materiali sono composte? Le domande attorno ai barattoli in metallo sono molte e si riflettono di conseguenza sulla raccolta differenziata. Ecco tutto ciò che devi sapere per riciclare al meglio latta e alluminio, facendo del bene al pianeta.
Sara Polotti 22 Aprile 2021

Ci sono le lattine delle bibite, ma anche quelle dei legumi e dei sughi, oppure quelle del cibo per gli animali… Non tutte sono realizzate con gli stessi materiali e di conseguenza è normale chiedersi se vadano nello stesso bidone della raccolta differenziata o se ci siano regole diverse per ognuna.

Indipendentemente dal metallo, riciclarle correttamente è una regola fondamentale, dal momento che l'alluminio, ad esempio, è riciclabile all'infinito, ma in natura impiegherebbe millenni a scomparire. Ecologicamente, quindi, è bene riciclarle (anche perché l'energia impiegata per la produzione dell'alluminio da zero è di gran lunga superiore a quella utilizzata per riciclarlo), e anche economicamente è consigliato farlo, dato che fa risparmiare denaro, acqua ed energia.

Ma conosci la differenza tra latta e alluminio? E sai come si differenziano questi rifiuti?

La differenza tra latte e alluminio

I barattoli in latta, comunemente detti "lattine" o "latte", sono quelli realizzati – appunto – in latta, un materiale ottenuto da una sottile lamiera in ferro dolce protetta da uno strato di stagno.

Le lattine in alluminio, invece, sono composte esclusivamente in leghe di quest'altro elemento metallico forte e leggero, molto più disponibile sulla Terra rispetto allo stagno anche se più difficile da lavorare e rifinire. Ecco perché è più ecologico riciclare l'alluminio, rispetto a produrlo da zero, ed ecco perché è bene che i consumatori per primi facciano una raccolta differenziata ottimale.

Dove si buttano le latte dell'olio

Solitamente le latte dell'olio sono composte da ferro e stagno (sono quindi le cosiddette "latte") e vanno gettate, dopo averle lavate molto bene anche internamente con acqua calda e sapone, nel bidone della raccolta dei metalli. In alcuni comuni la raccolta viene fatta insieme a quella del vetro.

Se è presente il tappo in plastica (o se ci sono altre parti in altri materiali) cerca di staccarlo e di differenziarlo secondo il suo materiale.

Dove si buttano le lattine

Le lattine delle bibite sono, invece, composte perlopiù da alluminio (soprattutto negli ultimi anni) e lo noterai perché tendenzialmente sono più leggere rispetto ai barattoli di latta. Anche in questo caso, comunque, dopo averle sciacquate le butterai nel bidone del metallo (spesso insieme al vetro, ma controlla le regole nel tuo comune di residenza).

Dove si buttano le scatolette del gatto o del cane

La maggior parte delle scatolette del gatto o del cane sono realizzate in latta. Su di essa, tuttavia, vengono applicate delle etichette in carta che dovresti staccare e buttare nella raccolta differenziata della carta. La lattina del gatto o del cane, invece, andrà lavata sotto acqua corrente e gettata nel cassonetto dei metalli proprio come le latte e le lattine.