Maxi incendio a Milano: coinvolte una ditta di imballaggi e un’azienda di smaltimento rifiuti pericolosi

L’incendio sta coinvolgendo l’area industriale di San Giuliano Milanese, nella periferia sud della città. Sul posto è già arrivata una squadra di emergenza di Arpa Lombardia per monitorare il possibile rilascio di sostanze tossiche, oltre a 14 squadre dei Vigili del Fuoco. Se abiti nelle vicinanze, dovresti chiudere le finestre.
Giulia Dallagiovanna 7 Settembre 2022

Aggiornamento dell'8 settembre 2022:

I vigili del fuoco stanno terminando di spegnere gli ultimi focolai del maxi incendio che ha coinvolto la zona industriale di San Giuliano Milanese, vicino alla frazione di Sesto Ulteriano. Stando alle prime ipotesi, le fiamme potrebbero essere partite da un'esplosione nel capannone della Tomolpack, una ditta di imballaggi, e avrebbero coinvolto in seguito anche la Nitrolchimica. Una squadra di Arpa Lombardia si è recata subito sul posto per monitorare l'eventuale fuoriuscita di esalazioni tossiche o di sostanze inquinanti che potrebbero riversarsi nei bacini idrici. Nei prossimi giorni potranno fornire un quadro più completo, mentre al momento sul sito ufficiale si legge che: "Le rilevazioni effettuate nelle aree intorno al sito dell'incendio con strumentazione portatile non hanno evidenziato significative variazioni della concentrazione degli inquinanti monitorati".

L'Agenzia comunica poi di aver installto due strumenti per il campionamento di micronquinanti, ovvero diossine e IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici), nei locali di due diverse sedi del Comune in modo da verificare le eventuali conseguenze di una ricaduta dei fumi. Infine è stato allertato il gestore dell'impianto di depuratore delle rete fognaria comunale per il monitoraggio delle acque.

Articolo del 7 settembre 2022:

Un maxi incendio è in corso in queste ore a Milano e più precisamente a San Giuliano Milanese, nella periferia sud. Ad andare a fuoco è stata la Tomolpack, una ditta che si occupa di imballaggi, ma le fiamme hanno subito coinvolto altri capannoni vicini, tra cui quello della Nitrolchimica, un'azienda di recupero e smaltimento di solventi e rifiuti pericolosi. Come potrai immaginare, è subito partita l'allerta per eventuali emissioni tossiche e per il possibile impatto ambientale. Dalle prime notizie che si hanno a disposizione, ci sarebbero almeno dei feriti, di cui uno in pericolo di vita a causa delle ustioni riportate. Gli altri cinque invece sarebbero rimasti intossicati dal fumo. Il Comune ha invitato le aziende vicine e tutti i residenti della zona a chiudere le finestre.

"Questa mattina, nella zona industriale di Sesto Ulteriano, è scoppiato un incendio in via Monferrato – si legge sulla pagina Facebook. – Le autorità preposte e le Forze dell'Ordine sono già sul posto per coordinare le operazioni necessarie al suo spegnimento e per la messa in sicurezza della zona. Per precauzione, si invitano i cittadini a chiudere le finestre per evitare possibili esalazioni e a non avvicinarsi alla zona interessata".

Sul posto è già arrivata una squadra di emergenza di Arpa Lombardia per monitorare lo stato dell'aria e gli eventuali pericoli per le persone che abitano nella zona. Contemporaneamente è stato arrivato il gruppo specialistico di contaminazione atmosferica e il servizio di previsioni meteo sempre di Arpa, che per il momento si limita a dichiarare: "Non si conoscono ulteriori dettagli circa la dinamica dell'incidente e i relativi impatti ambientali".

Sono infine presenti ben 14 squadre di Vigili del Fuoco, allo scopo di sedare le fiamme ed evitare che raggiungano un deposito di gasolio nelle vicinanze.