Nelle risaie della Thailandia ci pensa un esercito di anatre ad eliminare i parassiti

Altro che tonnellate di pesticidi e diserbanti chimici. Nella provincia di Nakhon Pathom, nel paese del sud-est asiatico, i contadini locali si servono di uno strumento completamente naturale, ossia di oltre 10 mila anatre, per ripulire i campi dalle erbe infestanti e dai parassiti che aggrediscono le piante di riso.
Federico Turrisi 21 settembre 2020

Le immagini che arrivano dalla provincia di Nakhon Pathom, in Thailandia, sono davvero impressionanti. Una vera e propria schiera di anatre viene liberata dagli agricoltori locali e invade letteralmente le risaie. Sono circa 10 mila, e il loro obiettivo è divorare i parassiti che attaccano le piante e far sparire le erbacce. In questo modo è possibile proteggere i campi in maniera del tutto naturale, senza l'utilizzo di pesticidi ed erbicidi.

Se ricordi, in passato ti avevamo già parlato di un metodo alternativo molto simile per mantenere in salute il terreno: l'azienda agricola di Roberto ed Emma Di Filippo a Cannara, in Umbria, utilizza infatti centinaia di oche al posto dei diserbanti chimici per il controllo delle erbe infestanti e per mantenere elevati i livelli di fertilità del terreno dove crescono le viti. Insomma, affidarsi alla natura per risolvere i problemi si può rivelare la soluzione migliore.