Non buttare i vecchi pettini con denti spezzati: possono trasformarsi in tutte queste cose

Qualche idea creativa e qualche utilizzo quotidiano per riciclare attraverso il fai da te i vecchi pettini spezzati, per dare una nuova vita a un oggetto che altrimenti butteresti nella spazzatura.
Sara Polotti 23 Marzo 2021

Se il tuo pettine ha dei denti spezzati, potrebbe non essere più efficace nel districare i nodi dei capelli. Non buttarlo, però: i vecchi pettini possono essere riciclati e riutilizzati, dandogli una nuova funzione e scegliendo così una modalità più ecosostenibile. Il riuso, infatti, è la prima regola dell'economia circolare, attraverso cui potrai produrre meno rifiuti facendo del bene alla Terra.

Ecco quindi qualche idea per riciclare i vecchi pettini, sfruttando i denti rimasti e trovando loro una nuova vita.

Per pettinare i tessuti

I vecchi pettini a cui mancano denti possono non essere adatti a districare i capelli, ma possono tornare utili per pettinare la lana, le frange o altri tessuti e lavorazioni. Tienili quindi a portata di mano nello sgabuzzino per quando ne avrai bisogno.

Applicalo alla paletta

Se vuoi pulire al meglio la scopa dopo averla passata sul pavimento, applica con della colla a caldo il vecchio pettine alla paletta. In questo modo potrai passare i fili della scopa sui denti in modo da eliminare tutta la polvere e i grumi impigliati.

Per i progetti creativi

Un vecchio pettine rotto può diventare un utile strumento artistico: dopo aver steso qualche striscia di colore sulla tela, distribuisci la tempera con i denti del pettine per delle onde e degli effetti affascinanti e unici.

Realizza un portaoggetti

Seguendo i passaggi di questo video potrai realizzare un piccolo portaoggetti o svuotatasche proprio partendo dai vecchi pettini spezzati, decorandolo con tante perline e piccoli ornamenti (ti servirà soprattutto la colla a caldo).

Un pettinino

Riducendo il pettine a un pettinino e applicandogli borchie o perline con della colla otterrai un fermaglio per capelli molto rock (o romantico, a seconda dei dettagli applicati).