Nuova plastica ecologica grazie ai noccioli d’oliva per realizzare vassoi, piatti e tappi biodegradabili

La plastica ecologica, derivata dai noccioli d’oliva, è una nuova possibilità per creare prodotti che rispettino l’ambiente in cui vivi.
Alessandro Artuso 29 marzo 2020

Sfruttare materiale ecosostenibile, e quindi non inquinante, è uno dei principi che dovresti tenere bene a mente, per poter vivere in un ambiente più pulito e sano. Parte così il progetto "GO-Oliva" che ha lo scopo di creare piatti, vassoi e persino i tappi dei contenitori che hai in casa con prodotti biodegradabili.

Il progetto

Il materiale plastico è stato realizzato grazie a prodotti ricavati da fonti rinnovabili come il materiale tratto dai noccioli d'oliva, che si chiama oliplast. Al progetto di ricerca lavorano Aimplas – Istituto Tecnologico del Plástico, Olipe e Olivarera de los Pedroches. Il programma è ancora alle sue prime fasi, ma resta il fatto che il materiale è ricavato da sottoprodotti dell'olio d'oliva che si combinano con un altro elemento termoplastico. La lavorazione di entrambi permette di realizzare strumenti utili per la vita di tutti i giorni come piatti e vassoi.

Attualmente il lavoro si è concentrato sulla selezione delle materie prime e sulla farina di noccioli d'oliva, mentre a breve sarà avviato uno studio per la validazione del processo di trasformazione. A seguire, invece, analisi del prodotto compostabile e studio per l'impatto ambientale con conseguente immissione nel mercato dei prodotti realizzati con l'estrazione dei noccioli d'oliva.