Organizzare una vacanza con il cane: consigli utilissimi per le ferie con gli amici a quattro zampe

Se stai pensando di portare in vacanza con te il tuo cane, assicurati che sia tutto pronto. E non pensare che sia una scomodità: bastano pochi accorgimenti per godersi al meglio la villeggiatura!
Sara Polotti 7 Agosto 2022

Ogni anno i quotidiani riportano – ahinoi – le stesse notizie: quelle dei cani abbandonati prima delle ferie, lasciati sui cigli delle strade perché, probabilmente, ritenuti dai padroni un impiccio alle proprie vacanze. Questo reato (perché di reato si tratta: lo è ai sensi dell’ art. 727 del Codice Penale, che sancisce che chiunque abbandoni animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività venga punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1000 a 10.000 euro) non a caso aumenta proprio in concomitanza con i mesi estivi, quelli più gettonati per le vacanze lunghe.

Eppure portare il cane in vacanza non è così difficile. Soprattutto oggigiorno, con migliaia di strutture che consentono di tenere con sé i propri animali domestici. Basta organizzare al meglio la vacanza! E, se proprio non è possibile, affidarsi a qualcuno che si prenda cura del proprio peloso.

Insomma: le opzioni ci sono e in questo articolo troverai tutti i consigli più utili per organizzare una vacanza con il proprio cane.

Scegli una struttura che sia pet-friendly

Sembra scontato dirlo, ma la prima cosa che devi fare è assicurarti che la struttura che hai scelto per la vacanza sia pet-friendly, ovvero accolga gli animali domestici. Non solo l'albergo, ma anche un appartamento in affitto, il campeggio o la roulotte: è sempre bene informarsi prima per evitare spiacevoli sorprese.

Informati sulla zona

Quale sarà la tua meta per le vacanze? Una volta stabilito, potrai navigare su internet per cercare spiagge per cani, passeggiate montane adatte agli amici a quattro zampe, luoghi particolarmente comodi per loro… Oppure, semplicemente, organizzare le giornate in modo che risultino piacevoli per tutti, anche per il tuo amico peloso.

Informati sulle policy di viaggio

Se hai scelto il treno o l'aereo per il tuo viaggio, verifica per tempo le regole per il trasporto del tuo cane, anche in base al suo peso e alla sua dimensione. Cani di taglia piccola e cani di taglia grande, infatti, potrebbero viaggiare in modo diverso, con il trasportino oppure in stiva, o ancora con il semplice guinzaglio. Sapendolo, il giorno della partenza non sarà un problema.

Una visita veterinaria

Altro passo da fare per evitare disguidi durante il viaggio è fare un check up prima della partenza: il cane sta bene? È tutto a posto? E soprattutto ha il suo microchip? Il veterinario o la veterinaria potrà accertarsi di tutto. In questo modo, anche se durante le ferie si allontanerà per sbaglio da te, il microchip consentirà di ritrovarlo.

Infine, non sottovalutare la modalità di viaggio: anche gli animali possono soffrire di mal di mare o mal d'auto. Anche in questo caso il medico o la medica potranno indicati la terapia più adatta per rendere lo spostamento il meno fastidioso possibile.

Prepara la sua valigia

Partire allo sbaraglio non è mai una buona idea! Pensa quindi a tutto ciò che servirà durante le vacanze: la ciotola portatile per l'acqua e il cibo (con acqua in abbondanza nel caso di viaggi lunghi), la pettorina e il guinzaglio, la museruola (se salirai su mezzi che la richiedono o se ti recherai in luoghi in cui è obbligatoria), i sacchetti per i bisogni… E anche i documenti!

I giocattoli: sono importanti

Gli animali domestici sono abitudinari e strapparli al loro luogo confortevole potrebbe essere causa di stress. Portare con sé la loro coperta o i loro giocattoli preferiti può quindi diventare un'ottima strategia per calmarli una volta arrivati in hotel, in campeggio o in appartamento: sentiranno il proprio odore e la traccia di casa e, in molti casi, si sentiranno un pochino più rassicurati.

E se non riesci a portarlo con te?

Esiste anche un'altra eventualità: che tu non riesca proprio a portare il tuo cane in vacanza con te. Anche in questo caso, esistono soluzioni comode (e per tutte le tasche). L'abbandono non è una di queste!

La prima soluzione? Chiedere a qualche amico o familiare di occuparsi di lui. Non ci si pensa, ma probabilmente qualcuno che lo fa molto volentieri c'è!

Esistono poi app e piattaforme online per trovare un pet-sitter di fiducia. In questo caso, i pet-sitter possono recarsi a casa tua ogni giorno, più volte al giorno, per prendersi cura del tuo cane, oppure ospitarli a casa propria per la durata delle vacanze. Il costo solitamente non è eccessivo (e va tendenzialmente dai 10 euro per una visita giornaliera con cibo, coccole e gioco, e allo stesso prezzo si possono concordare delle passeggiate quotidiane).

Infine, puoi optare per gli alberghi per i cani, ovvero strutture vere e proprie adibite all'accoglienza degli animali. Costano un po' di più rispetto ai pet sitter, ma sono adatte anche ai cani che non possono stare soli in casa, perché magari di grossa taglia.