Orto in cassetta, ti spieghiamo come realizzarlo (e perché sia un’ottima idea)

Lattuga, cavolo nero, cipolle… Qualunque sia l’ortaggio che vorresti coltivare, una soluzione ideale (se hai poco spazio) è farlo crescere in un orto in cassetta, proprio come questi qui sotto.
Sara Polotti 4 Novembre 2022

Fare un orto in cassetta è molto consigliato, per diversi motivi: si ottengono verdure a costo zero; si promuove e diffonde il verde urbano; si svolge un'attività sana e soddisfacente; e, se lo si fa con i bambini e le bambine, si dà loro la possibilità di vedere concretamente come nascono e crescono gli ortaggi, che non spuntano direttamente sui banchi del supermercato! Hanno bisogno di cura, costanza e conoscenza, e questa è un'ottima lezione che i più piccoli possono imparare divertendosi.

L'idea è semplice e geniale: ricreare un piccolo orto in miniatura per avere alcuni ortaggi disponibili a chilometro zero, imitando la costruzione di un orto di dimensioni normali. E tutto questo grazie a una cassetta della frutta, che replicherà in piccolo le grandi casse di legno che delimitano le coltivazioni degli orti tradizionali.

Raccogli quindi alcune cassette per la frutta (chiedendole anche al mercato: invece di buttarle, possono donarle a te) e rimboccati le maniche: ecco come realizzare un orto in cassetta per coltivare alcuni ortaggi in giardino o sul balcone.

Occorrente

  • Una cassetta di legno per frutta e verdura
  • Della iuta da riciclare
  • Forbici
  • Un sacco di terriccio
  • Palline di argilla espansa o cocci di ceramica da riciclare
  • Un cucchiaio
  • Piantine da interrare (a seconda della stagionalità e a seconda della grandezza della cassetta) o bulbi
  • Guanti da giardinaggio

Procedimento

  1. Appoggia la iuta all'interno della cassetta per capire l'ingombro, quindi tagliala a misura, in modo che ricopra il fondo arrivando fin sopra le pareti.
  2. Adagia la iuta così ricavata nella cassetta.
  3. Versa l'argilla espansa sul fondo, arrivando ad almeno 3/4 cm di spessore. Puoi usare anche vecchi vasi di coccio rotti, oppure sassolini e cortecce a pezzetti. Serviranno per far sì che l'acqua dreni al meglio per evitare che le radici degli ortaggi marciscano per l'eccessiva umidità.
  4. Riempi ora – indossando i guanti da giardinaggio e aiutandoti con un cucchiaio – il terriccio nella cassetta.
  5. Compatta bene la terra.
  6. Prendi ora le piantine degli ortaggi che hai scelto e, di nuovo con il cucchiaio, interrale per bene. Lascia qualche centimetro tra l'una e l'altra in modo che le radici abbiano il giusto spazio. In una cassetta classica puoi piantare circa 3/4 piantine.
  7. Sistema il tuo orto in cassetta in una zona luminosa e protetta, avendo cura di sistemare a terra dei sottovasi o del cartone di protezione.
  8. Annaffia regolarmente.