Parco nazionale delle Cinque Terre: un territorio prezioso dove natura e cultura vengono tutelate

Un parco nazionale piccolo ma estremamente complesso, un luogo naturale carico di preziosa biodiversità ma su cui l’uomo ha apportato modifiche profonde, segno di un percorso culturale oggi da tutelare più che mai.
Sara Del Dot 27 Gennaio 2021

È uno dei parchi nazionali più piccoli d’Italia, con i suoi 3.868 ettari, ma è anche uno dei più particolari. Infatti il Parco nazionale delle Cinque Terre, in Liguria, è anche uno dei più densamente popolati, e sotto la sua tutela non ci sono soltanto bellezze naturali ma anche opere realizzate dall’uomo, le stesse opere che nel corso della storia hanno modificato completamente la sua fisionomia.

Il Parco comprende un territorio molto variegato, caratterizzato da diversi microclimi e tipi di vegetazione. Entro il suo perimetro troviamo, come ho già detto, i borghi di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza (considerato uno dei più belli d’Italia) e Monterosso al Mare, ma anche una zona costiera, un entroterra roccioso ricoperto di macchia mediterranea e un’area marina protetta.

Conosciamolo meglio.

Parco nazionale delle Cinque Terre

Storia

Nel 1997 l’Unesco ha annoverato le Cinque Terre, Porto Venere e le isole nella lista del patrimonio Mondiale dell’Umanità indicandoli come “paesaggio culturale” e apportando come motivazione “L'aspetto e la posizione dei paesi insieme alla conformazione del paesaggio circostante, superando gli svantaggi di un terreno accidentato e ripido, racchiudono la storia continua dell'insediamento umano in questa regione nel corso dell'ultimo millennio”.

Una particolarità del territorio, infatti, è la sua struttura, dall’origine chiaramente antropica, a fasce terrazzate, dette ciàn, che venivano realizzate già dall’anno mille per attività agricole e produttive. Si tratta di, appunto, “terrazze” di terra ricavate tagliando e sezionando i crinali delle zone scoscese su cui venivano coltivati vite e olio. Queste strutture sono sostenute da muretti a secco la cui tutela e conservazione sono tra le principali finalità del parco.

Flora e Fauna

A livello di fauna il Parco nazionale delle Cinque Terre presenta un territorio sia montuoso che costiero, caratterizzato quindi da microclimi molto diversi tra loro. Nella parte più in alto prevale la macchia mediterranea e la presenza di boschi sempreverdi in cui è possibile imbattersi in lecci, sugheri, pino marittimo, pino di Aleppo. Lungo il crinale, poi, puoi trovare boschi di latifoglie, castagni, carpini e rovelle. Sul litorale marino, invece, sono presenti piante di altro genere come il finocchio di mare, capperi. È molto forte anche la presenza di erbe aromatiche. A tutto questo si aggiunge una serie di alberi secolari preziosi come alcuni tipi di querce.

Per quanto riguarda le specie animali, invece, quelle che puoi incontrare più facilmente sono  in cielo il gabbiano reale, il falco pellegrino, il corvo imperiale, il cormorano e la rondine di mare e a terra tassi, ghiri, donnole, cinghiali, ricci, rettili e anfibi come salamandre, rane e, più raramente, la vipera.

Percorsi e itinerari

Il Parco è attraversato da splendidi sentieri e mulattiere da percorrere per godere di tutte le sue bellezze, attraversando tutti o solo alcuni dei borghi antichi e visitando le loro meraviglie. La rete dei sentieri include complessivamente 120 km di percorsi che consentono di raggiungere ogni angolo del Parco.

C’è ad esempio l’itinerario dei Santuari e delle chiese, che ti condurrà alla scoperta dei santuari presenti sul territorio. Infatti ogni borgo è protetto dal proprio santuario mariano che ne conserva l’identità culturale e spirituale. Il Sentiero Azzurro, poi, potrà condurti direttamente sulla Via dell’Amore, unendo Riomaggiore e Monterosso. Ma c’è anche un percorso dedicato agli insediamenti antichi e uno per i vigneti terrazzati.

Per capire meglio quale sentiero possa fare al caso tuo, ti consiglio di consultare il sito del Parco Nazionale e valutare di persona la fattibilità della tua scelta.

Fonte | Parco nazionale delle Cinque Terre