Pulisci i pennelli in questo modo: eviterai di buttarli perché (come sempre!) si seccano

La pulizia dei pennelli è importantissima: eviterai di seccare le setole, di doverne comprare di nuovi e di gettare nella spazzatura degli strumenti perfettamente funzionanti.
Sara Polotti 3 Dicembre 2021

Diciamo pure la verità: i pennelli sono quell'oggetto che, se utilizziamo solo ogni tanto, ci ritroviamo a comprare continuamente perché li perdiamo o perché la pittura si secca al loro interno. In realtà, accade anche quando li usiamo più spesso (magari per i lavoretti con i bambini e bambine). È anche il tuo caso? Il problema è che questa abitudine non è solo dispendiosa (i pennelli costano parecchio!), ma anche davvero poco ecologica.

Eppure basterebbe perdere un paio di minuti in più dopo averli usati: è sufficiente, infatti, pulire bene le setole per evitare che le vernici e le pitture rovinino le setole asciugandosi tra le fibre!

Ecco quindi il metodo più veloce, semplice ed efficace per pulire i pennelli per non farli seccare ed evitandoti così di comprarne sempre uno nuovo.

Cosa utilizzare

Per pulire i pennelli dopo i lavoretti, quando hai utilizzato della semplice tempera, acquerelli e tutte le tinte a base d'acqua per il fai da te, basteranno acqua e sapone (quello ecologico per piatti è ideale).

Se invece devi pulire rulli e pennelli dopo avere tinteggiato con pitture a base di acqua ragia, dovrai usare anche l'acqua ragia.

Come pulire i pennelli

Se stai pulendo i pennelli dopo aver usato delle tinte a base d'acqua, passali bene sotto l'acqua calda del rubinetto e strofina le setole con del sapone liquido. Fai penetrare bene il sapone dappertutto, massaggiando in profondità, quindi risciacqua finché la schiuma non sarà bianca e pulita. Ripeti l'operazione, soprattutto se il pennello è particolarmente impregnato o se i colori sono scuri.

Per pulire i pennelli usati per tinteggiare e dipingere con tinte a base acqua ragia, sciacquali per prima cosa con l'acqua ragia. Procedi poi con acqua calda e sapone massaggiando bene e assicurandoti che la schiuma sia bella pulita, ripetendo diverse volte dal momento che l'acqua ragia è leggermente unta e quindi persistente.

Come asciugarli

Prima di tutto, tampona bene le setole, premendo un po', con un panno o un asciugamano, per assorbire l'acqua in eccesso, quindi lascia asciugare all'aria e riponi in un barattolo aperto, per evitare che l'umidità ristagni.

Come pulire i pennelli per la pittura a olio

Per i pennelli che usi per la pittura a olio, il discorso è diverso. Prima di tutto, non utilizzarli per altri scopi, ma dedicali sempre e solo alla pittura ad olio. Quando hai dipinto, semplicemente sciacquali grossolanamente nell'acqua ragia, tamponali con un panno e spalma sulle setole un bello strato di vaselina. All'utilizzo successivo, sciogli la vaselina con un po' di acqua ragia e procedi con il lavoro che hai in mente.