Quando e come sbrinare il freezer

Ecco la regola perfetta per non sbagliare la frequenza di sbrinatura del congelatore: tenere pulito dal ghiaccio e dalla brina il freezer in questa maniera ti aiuterà a tenere in salute il tuo elettrodomestico, facendo del bene al pianeta Terra.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Ohga
Kevin Ben Alì Zinati 14 Giugno 2024

È vero: si tratta di una di quelle operazioni che ricordiamo di fare solo quando ci accorgiamo che è troppo tardi, perché non riusciamo più a infilare nemmeno un ghiacciolo nei vari vani. Ma sbrinare il freezer è importante. Non solo per lo spazio, ma anche per ecologia e tasche.

Sai ogni quanto andrebbe svolta questa operazione? Di certo la cadenza non deve essere troppo dilatata: non attendere che lo strato sia eccessivamente spesso! Ecco le regole per sbrinare correttamente e con la giusta frequenza il congelatore.

Perché è necessario sbrinare il freezer?

I motivi per sbrinare il freezer sono essenzialmente due: prima di tutto, serve per mantenere in salute il congelatore, mantenendolo al meglio delle sue funzionalità per permettergli di conservare i cibi nella maniera corretta. È quindi una scelta ecosostenibile perché in questo modo il freezer consumerà meno e svolgerà le sue funzioni correttamente; allo stesso tempo, eviterai di romperlo e di produrre così nuovi rifiuti (per di più speciali).

In secondo luogo, sbrinando il freezer creerai più spazio nel vano del congelatore: è molto importante per la conservazione, e anche per sprecare meno, dal momento che con più spazio a disposizione per stivare gli alimenti potrai "salvarli" congelandoli senza rischiare di lasciarli scadere.

Quando capire che è il momento di sbrinarlo

Ti anticipo che l'ideale sarebbe sbrinare il freezer una volta ogni 5-6 mesi, quando sta per arrivare l’estate e a ridosso dell’inverno. C'è però un piccolo indizio che può aiutarti a capire quando è il momento di sbrinarlo. Ti basta dare uno sguardo allo strato di ghiaccio che si forma al suo interno: se super lo spessore di un centimetro (al massimo), vuol dire che è il caso di intervenire.

Ogni quanto tempo sbrinare il freezer

Il processo di sbrinatura dovrebbe avvenire un paio di volta all'anno e quindi ogni cinque-sei mesi. Questo, infatti, è il tempo che solitamente impiega un normale congelatore a riempirsi di ghiaccio e a formare uno strato tra i cinque millimetri e il centimetro di spessore. Quando raggiunge questo spessore, è ora di togliere il ghiaccio dal freezer. Come farlo? Così.

Procedura di sbrinamento

Prima di tutto, togli la corrente dal freezer e rimuovi gli alimenti conservati, riponendoli provvisoriamente in frigorifero.

Togli il più grosso con una paletta o un picchetto in plastica, raccogliendo il ghiaccio in una ciotola e svuotandolo nel lavandino.

Per velocizzare l'operazione, riempi dei sacchetti di plastica di acqua calda e appoggiali nei vani, lasciando agire qualche minuto.

Un consiglio è quello di sistemare ai piedi del congelatore o del frigorifero dei vecchi stracci o asciugamani: in questo modo raccoglierai l'acqua che cadrà senza bagnare eccessivamente il pavimento.

Una volta terminato, rimetti la spina, sistema i cibi e chiudi lo sportello.

Cosa evitare durante lo sbrinamento

Durante un'operazione di sbrinamento del freezer ci sono delle cose che non devi fare: gesti e azioni che, insomma, è assolutamente bene evitare. Una di queste è l'utilizzo di un phon per sciogliere il ghiaccio. Prima di tutto, è pur sempre un oggetto attaccato a una presa di corrente che esporresti vicino a dell'acqua, il che non va bene.

L’aria calda emessa da questo dispositivo, poi, aiuterebbe sicuramente a sciogliere il ghiaccio in brevissimo tempo ma allo stesso tempo c'è il rischio di creare non pochi danni all'interno del congelatore, che è fatto di plastica.

Altra cosa da evitare è utilizzare coltelli o altri oggetti in metallo per staccare il ghiaccio delle pareti del freezer. Non si rischia solo di danneggiare l'elettrodomestico ma anche di farsi del male.

Come pulire e riorganizzare il freezer dopo averlo sbrinato

Per pulirle il freezer dopo averlo sbrinato devi prima di tutto svuotarlo e togliere tutti gli alimenti utilizzando delle borse termiche per mantenerli al freddo ed evitare che si sciolgano. A quel punto stacca la spina per evitare sprechi di energia e posiziona dei panni al suo interno per assorbire l'acqua in cesso. Poi, con una soluzione fatta di acqua calda e aceto puoi pulire le pareti.

Una volta finito, asciuga bene tutte le superfici con un panno pulito. A quel punto viene il momento di riorganizzare il contenuto. Il sonaglio è quello di organizza la disposizione degli alimenti per categoria e data di scadenza, mettendo quelli che scadono prima in posizioni più facili da raggiungere.

(Articolo scritto da Sara Polotti il 12 agosto 2021
Modificato da Kevin Ben Alì Zinati il 13 giugno 2024)