Raccogli le ghiande nel bosco: potrai farle germogliare dando vita ad una piccola quercia!

Potrebbe essere un lavoretto da svolgere con i bambini per mostrare loro la forza della natura, ma in generale è un’attività perfetta se ami le piante e se vuoi mettere alla prova il tuo pollice verde: le ghiande che trovi nel bosco in autunno possono dare vita ad una piccola quercia che crescerà direttamente nel tuo salotto.
Sara Polotti 30 Settembre 2021

Fare crescere una pianta da zero è tra le attività più soddisfacenti e poetiche che tu possa svolgere. Rende orgogliosi, e allo stesso tempo permette di assistere da vicino al miracolo della natura che nasce e cresce a partire da un piccolissimo seme.

Probabilmente l'hai già fatto con un seme di avocado, ma c'è anche un'altra attività di questo tipo che puoi provare.

In autunno e in inverno i nostri boschi di querce formano un tappeto di foglie sotto alle quali si nascondono delle piccole ghiande. In autunno le troverai "semplici", appena cadute, mentre verso l'inverno e la primavera cominceranno anche a germogliare. In ogni caso, puoi raccogliere alcune di queste ghiande: non sono solo bellissime da vedere (sono il simbolo dell'autunno, se ci pensi!), ma anche interessantissime dal punto di vista della coltura.

Da questi piccoli semi potrai infatti fare crescere una piccola piantina di quercia in casa tua. Ecco come fare germogliare una ghianda da zero, per crescere una piccola piantina casalinga osservando e apprezzando il ciclo della vita che nasce, cresce e si sviluppa davanti ai tuoi occhi.

Occorrente

  • Una ghianda trovata nel bosco
  • Acqua
  • Un bacinella
  • Un vaso di vetro con imboccatura stretta
  • (In alternativa, un vaso di vetro e degli stuzzicadenti)

Procedimento

  1. Vai nel bosco di querce più vicino a te e guarda a terra: noterai moltissime ghiande. Raccogline una manciata: devono essere lucide e pulite, senza buchini in superficie o parassiti visibili.
  2. Portale a casa.
  3. Togli il cappuccio superiore e immergile in una bacinella di acqua.
  4. Dopo dieci minuti, selezionale: quelle che galleggiano sono da eliminare. Tieni solo quelle che sono rimaste ben appoggiate sul fondo.
  5. Prendi il vaso di vetro. Se ha l'imboccatura stretta, riempilo di acqua fino in cima e appoggia la ghianda in modo che la punta tocchi il liquido.
  6. Altrimenti, infilza la ghianda con un paio di stuzzicadenti (proprio come si fa con i noccioli dell'avocado) e appoggia questi sull'imboccatura. In ogni caso, la ghianda deve toccare l'acqua, restando asciutta nella parte superiore.
  7. Lascia passare qualche giorno cambiando l'acqua ogni tre o quattro giorni.
  8. Piano piano, spunteranno le radici.
  9. Quando spunterà anche il primo germoglio, trasferisci la ghianda germogliata in un vaso con terriccio e curati della tua piantina proprio come di tutte le altre che hai in casa.