Raphaël, il bambino di 10 anni che ripulisce la Senna con un magnete, una corda e un gancio

Ha soli 10 anni, tanta iniziativa e buona volontà. Si chiama Raphaël e, con l’aiuto di suo padre, sta ripulendo il fiume Senna da una gran quantità di ferraglia. Lo fa con qualche magnete, una corda e un gancio: sembra poco, ma dalle acque del fiume ha già recuperato di tutto.
Gaia Cortese 4 agosto 2020

Alcuni magneti, un gancio, una corda e un paio di guanti. È questo il regalo che lo scorso Natale Raphaël ha chiesto ai suoi genitori. Nessuno avrebbe poi immaginato che con questi pochi attrezzi, un bambino di appena 10 anni sarebbe riuscito a ripulire il fiume Senna da ben 7 tonnellate di rifiuti. Così, invece, è stato.

Raphaël, da sempre sensibile alle problematiche della salvaguardia dell’ambiente e alla questione della raccolta differenziata, ha trascorso gran parte del suo tempo libero sui lungosenna, chiamati dai francesi quai, per le sue operazioni di bonifica del fiume.

Il suo metodo consiste nell’agganciare un magnete all’estremità di una corda con gancio, per gettarlo poi in acqua. Un metodo un po’ rudimentale che tuttavia ha permesso al giovane ambientalista di recuperare addirittura una baionetta del 1874, un’urna funeraria e un paio di motociclette, una Yamaha Adventure e una Royal Enfiled del 1963. Gli oggetti recuperati finiscono in gran parte nei centri di riciclaggio, ma quelli più interessanti vengono collezionati da padre e figlio in quello che è diventato il loro museo personale.

L’impegno di Raphaël non è passato inosservato e sono molte le emittenti televisive e le testate giornalistiche che hanno dedicato a questo bambino pieno di iniziativa un articolo o un'intervista. Nel frattempo, il suo profilo Instagram di Raphaël ha già raggiunto quasi i 20mila follower.