Recupera i fustini del detersivo: ecco la lampada di riciclo chic e originale

La plastica dei fustini del detersivo è molto solida e la loro forma abbastanza iconica: perché non sfruttarli per realizzare una lampada di riciclo davvero originale e unica?
Sara Polotti 1 Luglio 2022

Te ne serviranno numerosi, ma è meglio così: grazie al lavoretto che troverai qui illustrato, potrai salvare tantissimi fustini di detersivo dalla spazzatura, evitando di creare nuovi rifiuti e ottenendo allo stesso tempo un oggetto d'arredo indispensabile. Il risultato, infatti, è una lampada da terra o da tavolo che richiama le forme della modernità in maniera estremamente originale.

Ecco dunque come riciclare i fustini del detersivo per realizzare un lampadario da terra innovativo ed ecologico.

Occorrente

  • La base di una vecchia lampada da terra o da tavolo
  • Fustini da riciclare
  • Taglierino
  • Colla a caldo

Procedimento

  1. Rimuovi dalla vecchia lampada il paralume, tenendo tuttavia la struttura alla quale il paralume si agganciava (le stanghette di metallo).
  2. Prendi i fustini del detersivo e lavali molto bene.
  3. Tagliali a metà con il taglierino, facendo molta attenzione.
  4. Incollali uno accanto all'altro con la colla a caldo formando concretamente il paralume (con un numero variabile di fustini, a seconda della grandezza della lampada che vuoi realizzare).
  5. Lascia asciugare molto bene.
  6. Ora che hai una struttura solida e circolare, fissala alla struttura della vecchia lampada, infilando le stanghette di metallo che hai tenuto all'interno della plastica dei fustini (aiutandoti con il taglierino, se serve).
  7. Se vuoi, puoi anche uniformare il colore dei fustini e dei tappi dipingendoli con una bomboletta spray, magari color pastello. E ricordati di usare sempre una lampadina a LED, che oltre ad essere a risparmio energetico si surriscalda molto meno rispetto a quelle a incandescenza.