Report Legambiente Comuni Ricicloni 2022: cresce la raccolta differenziata al Sud, Nord Italia capofila, male il Centro

Sai cosa sono i Comuni Ricicloni? Esempi virtuosi di raccolta differenziata dei rifiuti che Legambiente monitora ogni anno con un rapporto. Vediamo com’è la situazione della raccolta differenziata in Italia.
Francesco Castagna 15 Luglio 2022

In Italia di 7.904 Comuni solamente 590 sono quelli Rifiuti free. Una percentuale troppo bassa rispetto alle aspettative del 2022 e agli obiettivi che dobbiamo raggiungere entro il 2050. Soltanto l'1.34% dei Comuni è virtuoso in questo campo. La strada è ancora lunga. Come ogni anno a monitorare la situazione sulle pratiche di riciclo dei Comuni e la loro efficienza è il rapporto di Legambiente sui Comuni Ricicloni.

Quest'anno il quadro è cambiato rispetto agli anni precedenti. Nel Sud Italia la crescita dei comuni Ricicloni è una vera e propria sorpresa, non si arresta il trend che si attesta al 2021 (rapporto 2022) intorno al 28,3% sul numero totale. Il primato dei comuni che seguono correttamente le pratiche di riciclo resta al Nord, con il 66,3%, guidati dai comuni del Veneto. Mentre non si verifica una situazione analoga al Sud  nel Centro Italia, che si ferma solamente al 5,4%.

Questo è lo scenario presentato dal rapporto Comuni Ricicloni di Legambiente 2022. Il report segnala un calo delle pratiche di riciclaggio rispetto al 2020 (rapporto 2021). Nello specifico, sono 33 i comuni virtuosi in meno nelle graduatorie rispetto all'edizione del 2021. Una percentuale che vede diminuire anche la percentuale di persone coinvolte nel riciclo, dal 6,4% al 5,9% su tutta la popolazione italiana.

L'indagine mostra come un calo di performance sia dovuto anche agli effetti della pandemia dovuta al covid19. Durante questo arco di tempo è stato imposto ai cittadini di conferire nell'indifferenziato tutti i rifiuti prodotti all'interno di mura domestiche. Per questo motivo è diminuita la percentuale di raccolta differenziata ed è aumentata la produzione pro-capite di rifiuto.

Tra le regioni più virtuose il Veneto e la Sardegna, che però quest'anno non ha partecipato con i suoi 38 comuni Rifiuti Free in meno rispetto all’edizione 2021. La Sardegna è la seconda regione con il più alto numero di raccolta differenziata in Italia, con il 74,5% di differenziata secondo il rapporto rifiuti urbani ISPRA 2021.

Anche il Veneto ha preso 11 comuni virtuosi rispetto all'anno scorso, passando da 162 comuni ricicloni a 151 nel 2022. Mentre il Sud si avvicina sempre di più a quota 30% sul numero totale dei comuni Rifiuti free.

Il problema è il grande centro. Ma stavolta non c'entra niente la politica, o meglio, non nel senso di posizionamento. La presenza del Centro nella graduatoria è sempre più residuale ed è rappresentata dalla Toscana e da alcuni comuni laziali e marchigiani.