Sai dove si buttano i fiori appassiti? No, non dove credi

Dopo un po’, i fiori freschi che compri per abbellire casa appassiscono e sfioriscono, diventando anche un fastidio a causa del cattivo odore e dell’acqua stagnante. Sai dove buttarli per fare una corretta raccolta differenziata? Ecco le regole: perché i fiori recisi sono compost, ma anche sterpaglie.
Sara Polotti 20 Maggio 2021

I fiori freschi recisi sono amati da moltissime persone, che li acquistano (o tagliano nel prato) per abbellire casa e profumarla per qualche giorno. Sono belli, dicevamo, ma hanno un evidente problema: spesso appassiscono in fretta, ovvero si lasciano andare, marciscono e sono da buttare via. La raccolta differenziata, in questo caso, cosa dice?

Ecco le regole per buttare i fiori appassiti nel giusto bidone della spazzatura in modo da essere ecosostenibili fino in fondo.

Dove si buttano i fiori recisi

Tendenzialmente i fiori appassiti che tieni in casa (se in piccole quantità, ovvero un bouquet circa), quando marciscono vanno buttati nel cestino dell'umido, in quanto sono un materiale deperibile e naturale che può facilmente diventare compost. Diverso è il discorso se i fiori sono molti: in questo caso non puoi gettarli nell'organico ma dovrai seguire una regola diversa.

E se i fiori appassiti sono molti?

Nel caso di grandi quantità di fiori appassiti, fai attenzione: non buttarli nell'umido! Andranno, invece, nei cassoni delle sterpaglie e del verde, quello in cui vanno buttati anche rami, erba e piante tagliate.

Un modo per non buttarli

Un'idea per evitare di buttare i fiori freschi una volta appassiti, è salvarli prima che marciscano. Hai mai pensato di seccare un bouquet? Lo potrai tenere in un vaso potenzialmente per sempre, evitando così di recidere fiori, di spendere e di buttare quelli appassiti.

Per farlo il procedimento è molto semplice: prima che i fiori appassicano, lega il mazzo con uno spago, lasciandolo lungo, e lega lo spago da qualche parte (su una libreria, sul bastone della doccia, alla maniglia delle finestre…). Lascia così il mazzo per un paio di settimane, fino a che sarà completamente secco, passaci della lacca per capelli ed esponilo in un vaso come un bouquet fresco. Avrà un'aria decadente, rustica ed elegante.

Un quadro di fiori secchi

In alternativa, fai seccare i fiori uno ad uno e pressali all'interno di una cornice dal doppio vetro, per realizzare un carinissimo erbario da appendere alla parete.