Se ami le farfalle devi andare in Colombia: ecco perché è il paradiso di questi insetti

Il Museo di storia naturale di Londra ha curato un volume di 301 pagine che cataloga tutte le specie di farfalla presenti in Colombia: in totale sono oltre 3.600, contro le 496 che vivono in Europa. Ma cosa rende il Paese sudamericano ideale per questi insetti alati? Scopri i segreti di una biodiversità che non ha paragoni nel resto del mondo e che va protetta a tutti i costi.
Alessandro Bai 30 Giugno 2021

Di tutte le farfalle presenti sulla Terra, il 20% vive in Colombia. Più precisamente parliamo di 3.642 specie e 2.085 sottospecie, numeri che non hanno eguali in tutto il resto del mondo. Insomma, definire questo Paese sudamericano il paradiso delle farfalle non è assolutamente sbagliato, come conferma un volume di 301 pagine realizzato dagli esperti del Museo di storia naturale di Londra allo scopo di catalogare tutti i tipi di farfalla presenti in terra colombiana.

Si tratta di un lavoro che ha richiesto anni e anni di ricerche e avvistamenti, e che ora si trasforma in uno strumento preziosissimo che può aiutare il monitoraggio e la conservazione di tutte le specie elencate, oltre a suscitare l'interesse di sempre più persone verso una biodiversità che, come accade anche in molti altri Paesi, è minacciata da problemi come la deforestazione, che secondo la curatrice esperta del museo Blanca Huertas sta procedendo a "un ritmo allarmante".

La Colombia offre moltissimi habitat ideali per le farfalle.

Perché la Colombia ha più specie di farfalle di tutto il resto del mondo

Ci sono dei motivi ben precisi che permettono alla Colombia di ospitare più di 3.500 specie di farfalla, contro le 496 presenti in Europa o le 4mila che vivono in tutto il continente africano. La ragione principale riguarda i tantissimi habitat diversi che si trovano in questa parte di Sud America, che vanno dall'Amazzonia colombiana alle praterie o alle foreste che ricoprono le Ande, che offrono agli insetti molti ambienti ideali nei quali vivere e prosperare. Al di là dell'aspetto numerico, Huertas sottolinea l'importanza di preservare la biodiversità di questi territori, che non potrebbe essere recuperata una volta persa: "Oltre 200 delle specie di farfalla presenti nell'elenco si trovano solo in Colombia e da nessun'altra parte del mondo. Significa che se scomparissero non ci sarebbero popolazioni di riserva, quindi le perderemmo per sempre".

La speranza è che, in futuro, anche altri Paesi, specialmente quelli con gli habitat più adatti, seguano l'esempio e decidano di pubblicare un elenco esaustivo di tutte le specie di farfalla presenti tra i loro confini. Per il momento, puoi ammirare quelle che troveresti andando in Colombia, tutte fotografate e descritte nella guida del Museo di storia naturale di Londra: se ti interessa, infatti, puoi scaricarla gratuitamente in inglese o in spagnolo.