Significato dei fiori: la margherita, simbolo dei sentimenti più puri

Semplice, bianca, pura. Cresce nei prati e la usiamo per sapere se il nostro amore è ricambiato. Ma la margherita è un fiore che porta con sé moltissimi significati, molti dei quali ormai sconosciuti ai più.
Sara Del Dot 20 Ottobre 2018

M’ama, non m’ama, m’ama, non m’ama. L’antico rito di strappare uno ad uno i petali della margherita per sapere se la persona amata ricambia il nostro sentimento la dice lunga sul significato che questo fiore, semplice solo in apparenza, porta con sé.

La margherita è un fiore speciale, perché non ha alcuna accezione negativa. Il colore bianco dei petali, unito alla linearità e alla semplicità quasi ingenua della sua forma, è forse uno dei motivi per cui le viene associato il periodo della vita della giovinezza, l’età dell’innocenza e della libertà dal peccato e dai cattivi pensieri.

Ma il significato di questo fiore non si esaurisce qui. In generale, la margherita è associato a tutti i sentimenti più puri e sinceri, come l’amore fedele. Regalare una margherita a una fanciulla, anticamente equivaleva a un segno di estremo rispetto e apprezzamento delle sue virtù, tradotto in un pegno di amore eterno.

Ricevere in dono una margherita era quindi fonte di estremo piacere e conferma di un sentimento molto forte. Bisognava però fare attenzione alle circostanze in cui veniva donata: se regalata in pubblico, la margherita rappresentava un segreto da custodire.

Se donata a qualcuno che aveva già confessato il proprio amore, significava incertezza, bisogno di riflessione. Nell’accettare una proposta di matrimonio, le dame cingevano la propria testa con una corona di margherite. Oggi, un mazzo di margherite regalato a una donna in gravidanza è simbolo di benvenuto per il bimbo che sta per nascere.

Così come nella forma, quindi, anche nella simbologia la margherita presenta una semplicità solo apparente. Oggi il suo significato non è più così celebre, anche se l’abitudine di affidarsi ai suoi petali bianchi per risolvere dubbi d’amore, probabilmente resterà ancora un po’ nelle nostre tradizioni (e speranze).