Una domenica a raccogliere rifiuti: il compleanno di Adele, una giovane ambientalista di appena otto anni

Adele ha espresso un desiderio prima di soffiare le candeline della sua torta di compleanno: ripulire dai rifiuti abbandonati i prati intorno al Monte della Madonna. E così ha fatto, organizzando una festa originale con il sostegno dell’Associazione Plastic Free.
Gaia Cortese 25 Agosto 2021

Al posto di bandierine, festoni di carta e palloncini colorati, alla festa di Adele c’erano guanti, pinze e sacchi per raccogliere i rifiuti.

Una festa di compleanno originale che strizza l'occhio alla salvaguardia dell’ambiente, ma è così che la piccola Adele ha voluto festeggiare i suoi otto anni, raccogliendo i rifiuti sparsi nei prati delle Fiorine che circondano il Monte della Madonna, in provincia di Padova.

Adele Bortolami frequenta una scuola primaria di Padova e qualche giorno prima di compiere gli anni, visitando un parco avventura, ha modo di osservare la quantità eccessiva di rifiuti abbandonati negli spazi lasciati liberi per i pic-nic, oltre il recinto dell'area attrezzata. Da qui l'idea di organizzare una festa di compleanno dall’impronta green per poter coinvolgere adulti e bambini in una giornata di pulizia dei prati del Monte della Madonna.

Il riscontro positivo da parte di amici e compagni di scuola non è mancato. Adele ha potuto contare sulla disponibilità e la partecipazione di un gran numero di persone, perché nessuno degli invitati si è tirato indietro e ha voluto partecipare alla sua festa. Oltretutto, grazie all’Associazione Plastic Free, il compleanno di Adele è diventato una festa a tema in tutto e per tutto.

L’associazione ambientalista, infatti, non solo ha fornito tutto il kit necessario per la raccolta dei rifiuti, vale a dire sacchi, pinze e guanti, ma ha messo a disposizione anche le magliette di Plastic Free per rendere riconoscibili tutte le persone impegnate nella raccolta agli occhi degli estranei.

Alla fine della festa sono stati raccolti diversi chili di plastica. Senza dubbio è stato un compleanno molto originale che non solo ha dato modo ai bambini e alle loro famiglie di trascorrere una domenica all’aria aperta, ma che ha reso anche possibile una maggiore sensibilizzazione sul tema dei rifiuti abbandonati senza ritegno negli spazi verdi.