10 rimedi naturali per la cura dei capelli in gravidanza e allattamento

I capelli in gravidanza e durante l’allattamento sono particolarmente delicati e soggetti a caduta, inoltre non puoi usare trattamenti chimici per rinforzarli. E allora cosa puoi fare? Qui trovi di 10 suggerimenti per prendertene cura prima e dopo il parto, in modo tale da avere chiome luminose e ben nutrite.
Valentina Rorato 29 Marzo 2021

La gravidanza è un momento delicato, di trasformazione della donna, di cambiamenti ormonali e di forte stress. Molto spesso a farne le spese sono i capelli, che non dovresti trattare chimicamente per proteggere la salute del tuo bambino. Ci sono diverse cose che puoi fare per assicurarti che le tue chiome rimangano sane e lucenti durante e immediatamente dopo la gestazione. Puoi anche ridurre al minimo la caduta dei capelli dopo il parto utilizzando alcuni di questi rimedi naturali.

Massaggio con olio

Massaggi delicati alla testa con un po' di olio caldo due o tre volte alla settimana sono altamente raccomandati alle donne in gravidanza. Non solo aumentano la crescita dei capelli, ma calmano anche il prurito al cuoio capelluto. Puoi usare l’olio di cocco, di sesamo, di mandorle o olio d'oliva. Inoltre, mescolando questi oli tra loro o con oli essenziali come lavanda, rosmarino, camomilla, legno di cedro, citronella potresti ottenere benefici ulteriori. Ricorda solo che gli oli essenziali vanno evitati nel primo trimestre.

Albume

L'albume può fare miracoli per i tuoi capelli poiché è ricco di aminoacidi e proteine, che aiutano a nutrirli. Basta preparare una maschera mescolando un bianco d'uovo con un cucchiaio di olio d'oliva. Poi applicalo sul cuoio capelluto e lascialo riposare per mezz'ora e risciacqua con acqua tiepida.

Cagliata o Yogurt

La cagliata o lo yogurt sono uno dei migliori balsami per capelli. Ricchi di vitamine, aiutano a garantire capelli sani, lisci e privi di forfora. Basta applicare un po' di cagliata sul cuoio capelluto e lasciarla riposare per 10 minuti e risciacquare. Puoi, inoltre, includere la cagliata nella tua dieta in quanto aiuta a rafforzare la tua immunità e migliorare la qualità dei tuoi capelli.

Foglie di neem

Le foglie di neem sono uno dei trattamenti a base di erbe più efficaci per prevenire la caduta dei capelli. Hanno proprietà antibatteriche che impediscono la crescita dei microbi e quindi prevengono le infezioni che portano alla caduta dei capelli. Basta preparare una pasta di foglie di neem e applicarla sul cuoio capelluto. Risciacqua dopo mezz'ora.

Semi di methi o fieno greco

I semi di methi o fieno greco si trovano comunemente nelle cucine indiane e sono uno dei modi più efficaci per trattare la caduta dei capelli in modo naturale e aiutano anche a sbarazzarsi della forfora. Basta diluire ¼ di cucchiaino di semi di fieno greco durante la notte in una brocca di acqua e filtrarla al mattino. Poi applica questa acqua sulla testa e lasciala riposare per un paio d'ore.

Frutta secca e semi di lino

I semi di lino sono una buona fonte di acidi grassi omega-3 e aiutano a prevenire la caduta dei capelli. La frutta secca è ricca di vitamine e antiossidanti e anch'essa aiuta a mantenere i capelli sani. Basta mangiare una manciata di frutta secca assortita e un cucchiaio di semi di lino ogni giorno.

Foglie di curry

Le foglie di kadi patta o curry sono ricche di aminoacidi, antiossidanti e vari nutrienti essenziali che aiutano a stimolare la crescita dei capelli, ridurre la caduta dei capelli e rafforzare il follicolo pilifero. Basta far bollire mezza tazza di olio di cocco insieme a mezza tazza di foglie di curry. Fatela bollire per 15 minuti e poi lasciatela raffreddare. Ora filtra l'olio e massaggia il cuoio capelluto con questo rimedio tre volte a settimana.

Evita i trattamenti chimici e i coloranti

Durante la gravidanza è più sicuro evitare trattamenti chimici e colorazioni. Le sostanze chimiche potrebbero essere assorbite dal cuoio capelluto o attraverso il latte materno e trasmesse al bambino in via di sviluppo. Potrebbero anche causare reazioni allergiche. Quindi, evita trattamenti come decolorazione, permanente, colorazione, ecc.

Non pettinare i capelli bagnati

I capelli in gravidanza sono più deboli e lo sono ancor di più quando sono bagnati. Se pettini i capelli bagnati, rischi di spezzare i fusti quando rimangono impigliati nel pettine.

Latte di cocco fresco

Massaggia mezza tazza di latte di cocco fresco sul cuoio capelluto con la punta delle dita. Lascialo agire per 20-30 minuti e risciacqua con un buon shampoo a base di erbe. Considera l'idea di utilizzare latte fresco, non quello a lunga conservazione.