Autostrada delle api nel Parco Nord di Milano: ripartono oggi i lavori per il corridoio floreale di oltre 3 km

La salute delle api è al centro del progetto partito dal Parco Nord di Milano. Una vera e propria autostrada di piante e fiori, lunga 3,5 chilometri, servirà per ripopolare l’ambiente con gli importantissimi insetti impollinatori.
Alessandro Artuso 5 Giugno 2020

Il progetto di verde urbano che ti sto per raccontare è una storia che unisce l'ambiente e gli animali. Si chiama l'autostrada delle api e prenderà forma nelle prossime settimane nel Parco Nord di Milano. Gli operai si sono messi di nuovo al lavoro proprio oggi, dopo l'interruzione causata dal lockdown, per far ripartire la realizzazione del corridoio floreale lungo 3,5 chilometri che attraverserà diverse zone della città. Lo spazio sarà interamente dedicato alle api con nuovi arbusti che punteranno ad aumentare la biodiversità e aiuteranno il nostro Pianeta.

La biodiversità

I lavori per il progetto Apistrada sono in corso e prevederanno la semina dei fiori. Si ritorna a lavorare proprio oggi che è la Giornata mondiale dell'ambiente e questo è un bel modo per festeggiare la natura e la tutela degli animali.

Il presidente del Parco Nord Milano, Marzio Marzorati, ha commentato la ripartenza del progetto, sperando che tutto possa concludersi senza problemi. "Noi facciamo parte della biodiversità terrestre e abbiamo la responsabilità di difenderla ma anche la grande opportunità di conservare questa ricchezza che è condizione indispensabile del nostro benessere e della nostra salute. C'è una stretta connessione tra la salute del pianeta e la salute degli umani; tutelare la biodiversità significa aver rispetto della prosperità degli altri esseri viventi".

Le novità

Un terzo delle coltivazioni permetteranno agli insetti impollinatori di raggiungere la zona che, quindi, diventerà molto più attrattiva. Il Parco Nord di Milano vuole riportare in questi luoghi le popolazioni di insetti, permettendogli così di vivere e far crescere la biodiversità.