Come coltivare la Crassula ovata, la succulenta che secondo il Feng Shui porta fortuna e prosperità

Portatrice di fortuna e prosperità secondo il Feng Shui, la Crassula ovata, o albero di giada, è una pianta succulenta facile da coltivare. Non necessita potature, ma solo regolari annaffiature e un’esposizione in pieno sole.
Gaia Cortese 16 Agosto 2022

Originaria dell’Africa, la Crassula ovata è nota anche con il nome di albero di Giada. Si tratta di una succulenta, che appartiene alla famiglia delle Crassualaceae e al genere Crassula, che con ogni probabilità avrai già avuto modo di notare. Si trova, infatti, in commercio nella maggior parte dei vivai e, in alcuni casi, anche nel reparto giardinaggio di alcuni supermercati.

Facile da coltivare sia in terra piena che in vaso e, nelle giuste condizioni, potrebbe stupirti per la bellezza della sua fioritura. E non finisce qui. Se dovessi coltivare questa succulenta in vaso, posizionala a destra dell’ingresso principale di casa, orientata a nord. secondo il Feng Shui, infatti, questa è l apposizione più adatta affinché la pianta portai fortuna e prosperità alla casa e chi ci vive dentro.

Caratteristiche della pianta

La Crassula ovata ha l’aspetto di un arbusto dal fusto marrone chiaro, molto ramificato. Le foglie sono di forma ovale, sono molto carnose e di un colore verde chiaro, a volte bordate di rosso. Altra caratteristica delle foglie della Crassula ovata è che contengono una grande quantità di acqua e per questo sono sempre molto turgide. Anche i suoi steli hanno una consistenza carnosa e si ramificano dando vita a una chioma tondeggiante.

Esposizione

La Crassula ovata ama la luce e il caldo: per questo motivo apprezza una posizione in  pieno sole, ancor meglio se accostata ad un muro, in modo che le temperature si mantengano alte anche di notte. Attenzione invece all temperature basse, perché questa succulenta non è in grado di sopportare temperature inferiori ai – 7 °C.

Fioritura

La fioritura della Crassula ovata si concentra tra aprile e giugno. I suoi fiori sono rosa tenue o bianchi, dalla caratteristica  forma a stella e tutti raggruppati a mazzetti in cima ai rami della pianta.

Terreno e concime

Il terreno migliore per la Crassula ovata è un mix in parti uguali tra terriccio per piante verdi e sabbia. In terra piena questa succulenta cresce bene in terreni sabbiosi o ghiaiosi, che assicurino il buon drenaggio dell’acqua. Per quanto riguarda la concimazione invece, durante il periodo di attività vegetativa, quindi da maggio a novembre, è necessario somministrare alla pianta un prodotto specifico per piante succulente con quantità bilanciate di azoto, fosforo e potassio e microelementi importanti per garantire lo sviluppo della pianta.

Annaffiatura

La Crassula ovata deve ricevere acqua regolarmente, ogni qualvolta il terreno risulta essere asciutto in superficie. L’ideale è usare sempre acqua a temperatura ambiente e, preferibilmente, recuperata dalle precipitazioni, quindi acqua piovana.

Potatura

Questa pianta è facile da coltivare (lo avevamo detto), pertanto non necessita di potature. È sufficiente eliminare i rami e le foglie che si seccano.

Malattie e parassiti

Non particolarmente soggetta a malattie e parassiti, nel coltivare la Crassulla ovata occorre fare attenzione alle annaffiature e alla sua esposizione. Troppa acqua può far marcire il fusto, poca acqua può far perdere il colore alle foglie. Correnti d’aria o temperature basse possono invece provocare la caduta delle foglie e far avvizzire la pianta. Ultimo, ma non meno importante: attenzione alle cocciniglie che devono essere eliminate con un batuffolo di cotone imbevuto in alcool e acqua.