Come curare la barba: i consigli per farla crescere folta e morbida

Non è semplicemente una questione di vanità. La cura della barba richiede impegno e costanza e ovviamente l’utilizzo di alcuni prodotti adeguati a idratare ed esfoliare questa zona delicata del viso. Quali sono gli step da seguire per farla crescere folta e della lunghezza che desideri?
Valentina Rorato 26 Novembre 2021

Una bella barba raramente "capita", ci vuole un po' di sforzo, affinché sia folta, lucida e a una lunghezza sempre adeguata. Perché la tua barba abbia un aspetto sano, devi prendertene cura con attenzione. Che cosa significa? Non è sufficiente regolarla periodicamente o semplicemente non tagliarla mai. Ci sono dei consigli da seguire che hanno a che fare con l'uso corretto dei prodotti per prevenire la forfora e la secchezza, ma anche sui tempi necessari per il taglio o sui cosmetici da applicare.

Dieta

La dieta è importante per la crescita della barba, proprio come per i capelli. Concentrati su proteine, grassi e vitamine essenziali (B3, B5 e B9). Oltre a fungere da "mattoni" dei peli , i macronutrienti e i micronutrienti possono essere utilizzati anche per aumentare i livelli degli ormoni per la crescita della barba.

Lavare la barba

I peli della barba si trovano vicino alla bocca e possono ungersi molto facilmente ed emanare un odore sgradevole.  Dovresti lavarla circa 2-3 volte a settimana (che è la frequenza consigliata per lavare anche i capelli). È importante non usare lo shampoo normale perché potrebbe creare secchezza, anche alla pelle sottostante.

Olio da barba

L'olio da barba è perfetto per idratare i peli e ovviamente la pelle. È sempre bene controllare se l'olio che hai scelto contiene silicone. Come mai? Questi principi andrebbero evitati poiché sono noti per mascherare un’eventuale secchezza (al tatto potresti avvertire una sensazione di morbidezza), ma non idratano adeguatamente.

Pettini e spazzola da barba

Al centro della cura della barba maschile c'è la spazzolatura e la pettinatura, due trattamenti fondamentali per l'esfoliazione e disciplinare i peli ribelli. Dal punto di vista della manutenzione della barba, una spazzola con setole di cinghiale è utile poiché stimola la secrezione naturale di oli che nutrono la criniera, esfolia la pelle e rimuove sporco e forfora. Inoltre, aiuta anche a ridistribuire l'olio e il balsamo se la passi dopo l’applicazione.

Come per le spazzole, sono disponibili centinaia di diversi pettini e se l'obiettivo è la cura e la manutenzione ottimali della barba, allora non dovresti accontentarti di un pettine di plastica economico che causa solo attrito statico. Sono indicati quelli in legno o acetato di cellulosa.

Balsamo per barba

Il balsamo è un prodotto di cura adatto a chi ha una barba molto secca e soprattutto l'olio non pare essere sufficiente. Con la cera d'api e i grassi saturi come ingredienti principali, sono considerevolmente più densi degli oli. Svolgono un’azione idratante e anche nutriente. E se per caso dovessi avere dei peli ribelli, potrebbe aiutarti a mantenere meglio la forma.

Forbici da barba o regolabarba

Quando si tratta di acconciare i peli, è sempre importante usare forbici e rifinitori affilati e ben puliti, affinché il taglio sia netto e regolare.

Cera per baffi

I baffi sono doversi dalla barba? Ebbene possono esserlo. È importante usare una cera diversa quando ti concentri sul labbro superiore. La cera per baffi è progettata per avere una tenuta altrettanto forte quanto il balsamo, ma con ingredienti più morbidi.

Non toccarla

Per le prime 4-6 settimane è importante non fare nulla alla barba: non toccarla. Resisti alla tentazione di tirare fuori il regolabarba e raderti tutto. E soprattutto non deprimerti nel caso tu possa scoprire di avere la barba a chiazze: forse devi solo darle il tempo di riempirsi.

Forma della barba

La forma della tua barba dipende dalla forma del tuo viso. La prima volta si consiglia di andare da un barbiere per impostare il taglio, che poi potrai seguire a casa.