Come pulire il rame con metodi naturali

Ha una buona conducibilità termica, è malleabile ed è resitente nel tempo. Il rame è un metallo facile da trovare in cucina proiprio per le sue caratteristiche. Il suo unico problema? Si ricopre di una patina verdastra nel momento in cui si ossida. Ecco come pulirlo con metodi naturali.
Gaia Cortese 4 agosto 2020

È facile che, con il passare del tempo, pentole, stoviglie e diversi oggetti di rame possono essere intaccati da un'antiestetica patina verdastra. Questo succede perché questo metallo dalla buona conducibilità termica e dall' incontrastabile resistenza, a contatto con l’aria reagisce con l’ossigeno formando sulla sua superficie una patina tendente al verde. L’esempio più clamoroso è il simbolo di New York, la Statua della Libertà: quest'ultima, infatti, un tempo era di colore marrone, mentre ora è verde proprio a causa del prolungato contatto con la salsedine e il cloro.

Ripulire la Statua della Libertà sarebbe un'impresa un po’ complicata, ma pulire il rame di casa tua è senza dubbio molto più semplice e puoi farlo anche con metodi del tutto naturali. I tuoi alleati saranno, ancora una volta, il sale grosso o il sale fino, il succo di limone e l'aceto di vino bianco. Vediamo come.

Succo di limone

Per rimuovere lo sporco da pentole e stoviglie di rame, la prima soluzione è utilizzare del succo di limone. Ti basta preparare una soluzione di succo con dell'acqua calda e distribuirlo uniformemente sulla superficie da trattare. Lascia riposare meno di un minuto e risciacqua.

Aceto di vino bianco

Quando invece le macchie sono ben più ostinate, o in presenza di vere e proprie incrostazioni, puoi usare anche l’aceto di vino bianco, puro o mescolato con acqua calda. Non è poi raro abbinare l'aceto al succo di limone: in questo modo avrai la certezza di rimuovere ogni residuo e lucidare nel modo migliore le tue stoviglie.

Sale grosso

Sciogli del sale grosso in un bicchiere d’acqua, aggiungi qualche cucchiaio di succo di limone e una spruzzata di un detersivo ecologico per i piatti: questo mix ti permette di ottenere una pulizia istantanea in poco tempo.

Limone, aceto e sale (se il rame è ossidato)

Quando il rame è ossidato, l'impresa di pulizia è più complicata, ma niente panico. Prendi uno spicchio di limone e cospargilo di sale fino; usalo quindi per passare l’intera superficie in rame che devi trattare. Fai un primo risciacquo, e successivamente applica una soluzione di acqua tiepida e aceto di vino bianco. Con una spugna morbida distribuisci il composto ottenuto su tutta la superficie. Lascia riposare per qualche istante e poi risciacqua in acqua calda. L'ultimo step prevede di strofinare delicatamente il tuo oggetto con un panno morbido, in cotone o in microfibra.