Come riconoscere le migliori creme viso naturali

Una buona crema viso naturale è come un abito di sartoria cucito su misura: deve rispondere alle esigenze della tua pelle, contenere pochi ingredienti e la percentuale di attivi fondamentali deve essere superiore al 90%.
Valentina Rorato 12 Gennaio 2022

Una crema viso naturale è importante per idratare la pelle, preservandone la salute. Molto spesso l’etichetta è però un elemento ingannevole. Come mai? La definizione di naturale non corrisponde esattamente alla formulazione con cui è prodotta, ma indica la presenza di un solo ingrediente di origine vegetale. E allora come si riconosce una buona crema e che cosa devi osservare?

Come si sceglie

Decidere quale sia la migliore crema idratante naturale per il tuo viso è più facile una volta compreso il tuo tipo di pelle. Ricordati, inoltre, che la cute cambia in base alle stagioni: magari in inverno è più secca e in estate è grassa. Segui quindi i consigli qui sotto:

  • Pelle secca.  Se la tua pelle appare opaca o ruvida con pori quasi invisibili, potresti soffrire di pelle secca. Potresti anche notare macchie rosse e linee più visibili. Cerca una crema idratante progettata per fornire la massima idratazione.
  • Pelle grassa. Se noti pori dilatati, punti neri, brufoli e un po' di lucentezza, è probabile che la causa sia la pelle grassa. Avrai bisogno di una crema idratante, ma leggera che non aggiunga olio in eccesso.
  • Pelle normale. Richiede il mantenimento del giusto equilibrio di idratazione. Usa una crema idratante da giorno che sia leggera e contenga una crema solare e usa una formula notturna per ricostituire.
  • Pelle matura. Quando inizi a invecchiare, la tua pelle perde naturalmente elasticità e iniziano ad apparire più rughe. Cerca una crema idratante naturale progettata per migliorare l'elasticità e aiutare a ridurre al minimo le linee e le rughe e ritrovare quel bagliore giovanile.
  • Pelle sensibile. Soffri di eruzioni cutanee e irritazioni? Cerca una crema idratante per il viso quotidiana naturale specificamente progettata per la pelle sensibile. Stai lontano dalle fragranze, in particolare quelle agrumate come il limone, e opta per un prodotto inodore.

Cosa deve contenere

Probabilmente è più facile identificare cosa non deve contenere. La scelta dei principi attivi, come è stato anticipato, dipende dal tuo tipo di pelle. Per farti degli esempi. Se stai cercando di rallentare i segni del tempo devi puntare su prodotti antiossidanti, a base di vitamina C, Vitamina E o estratti di piante, che possono aiutare a prevenire il danno al DNA che degrada il collagene. Sono quindi ottimi il burro di karitè, l’olio di cocco o di Argan, aloe vera, miele ecc. E' importante che sull’etichetta siano presenti le certificazioni che dimostrino la presenza di prodotti organici, vegani o biologici. E ricorda che per essere effettivamente naturale dovrebbe contenere il 90/95% di ingredienti naturali.

Assicurati che il prodotto sia privo di coloranti, profumi e fragranze. Non dimenticare: senza profumo significa nessuna fragranza, mentre non profumato significa che c'è una fragranza, ma è mascherata in modo da non poterla rilevare. L'alcol può causare dermatite allergica da contatto (arrossamento e prurito) e dovresti verificare la presenza di eventuali ingredienti botanici a cui potresti essere sensibile.

L'ordine degli ingredienti

Una volta che sai quali ingredienti primari desideri siano presenti nella tua crema, dovrai prestare attenzione a dove cadono nell'elenco degli ingredienti. Come buona regola pratica, si consiglia di guardare le prime 5 voci, poiché spesso rappresentano circa l'80% della composizione del prodotto.

Gli ingredienti saranno elencati in ordine, dalla concentrazione più alta a quella più bassa, quindi se c'è un ingrediente problematico o potenzialmente irritante tra i primi cinque elencati, si consiglia di evitare quel prodotto. Allo stesso modo, se stai cercando un prodotto che contenga un attivo specifico, ma è presente alla fine dell’etichetta, allora quella crema non vale i tuoi soldi.

Non temere la lunga lista

È vero, un elenco più abbreviato può essere più facile da decifrare, ma non ti permetterà di essere realmente consapevole di quello che stai acquistando. Quando cerchi proprietà antietà o investi in prodotti per la cura della pelle di livello medico, l'elenco degli ingredienti si allunga naturalmente un po'. E ciò non dovrebbe scoraggiarti. Semmai fatti aiutare dal dermatologo a capire se ne vale la pena.

Fai sempre un patch test

Un patch test è una pratica intelligente nel processo di eliminazione del prodotto. Può aiutarti a determinare se determinati prodotti o ingredienti causano reazioni allergiche, irritano la pelle o ostruiscono i pori.  Testare tutti i tuoi ingredienti prima di impegnarti nell’acquisto richiede un po' più di tempo all'inizio, ma alla fine può farti risparmiare un sacco di soldi e dolore.