Conserva gli asparagi così: manterranno più a lungo il sapore e i benefici

Questa verdura primaverile dalle molteplici proprietà (soprattutto diuretiche) è deliziosa, ma solo se consumata appena raccolta! Il tempo che scorre, infatti, rende gli asparagi meno saporiti e meno benefici. Ecco quindi come puoi conservarli nella maniera più corretta (a seconda delle tue esigenze).
Sara Polotti 30 Maggio 2021

Se acquistati freschi, gli asparagi sono molto saporiti. Pur conservandosi per molto tempo, tuttavia, più passano i giorni e più perdono il loro sapore intenso. Meglio quindi mangiarli subito! In alternativa, puoi conservarli nella maniera più corretta in modo da non perderne i benefici e per far sì che il gusto non perda d'intensità.

Ecco tutti i modi in cui puoi conservare gli asparagi.

La conservazione degli asparagi

In frigorifero

Gli asparagi durano qualche giorno, freschi. Per allungarne la vita e mantenere le proprietà è bene tuttavia che li conservi correttamente. Un modo per tenerli freschi e vivi è riporli in frigorifero dopo averli lavati: avvolgi un po' di carta cucina attorno ai gambi ancora umidi, mettili in un sacchetto di plastica e mettili in frigo, consumandoli poi entro cinque giorni.

In freezer

Se non hai in programma di consumarli a breve, invece, il metodo raccomandato è quello di conservarli nel congelatore o freezer. Ma non riporli in freezer subito! Hanno bisogno di una piccola lavorazione.

Semplicemente, dopo averli lavati sotto acqua corrente falli sbollentare in pentola per tre minuti, scolali e lasciali raffreddare. Una volta asciutti e freddi, inseriscili in una busta ermetica per la congelazione, meglio se ermetica, e riponili in freezer, dove potranno restare fino a cinque mesi.

Asparagi in salamoia

Questo metodo è del tutto naturale e permette di conservare gli asparagi davvero a lungo. Basteranno acqua, sale e asparagi. Dopo averli lavati, taglia il gambo degli asparagi (dovranno entrare in un barattolo di vetro – sterilizzato – che hai a disposizione). Fai bollire una pentola d'acqua con un pugno di sale, e nel frattempo infila gli asparagi nel vasetto con la punta rivolta verso l'alto. Lascia raffreddare l'acqua, quindi versala nel barattolo coprendo gli asparagi. Chiudi bene.

Dopo quindici giorni potrai consumare i tuoi asparagi, semplicemente aprendo il vasetto, scolandoli e lavandoli sotto acqua fredda.