Coronavirus in Italia: dati, bollettino e contagi di sabato 15 maggio 2021

Ecco i dati di oggi sabato 15 maggio 2021 sulla diffusione del coronavirus in Italia: i nuovi contagi, gli ingressi in terapia intensiva, i morti, i tamponi molecolari e i test antigenici effettuati, il tasso di positività e le dosi di vaccino anti-Covid somministrate. Qui troverai il bollettino epidemiologico dell’Italia giorno per giorno e la mappa della Protezione Civile.
Simona Cardillo 15 Maggio 2021
* ultima modifica il 15/05/2021

I dati di oggi sabato 15 maggio 2021

(In aggiornamento)

Non appena disponibili, pubblicheremo qui i dati di oggi sabato 15 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

(In aggiornamento)

I dati di venerdì 14 maggio 2021

Ecco qui i dati di venerdì 14 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 7.567 nuovi contagiati da ieri
  • 182 decessi nelle ultime 24 ore
  • 298.186 tamponi effettuati (di cui 133.246 test antigenici)
  • Tasso di positività: 2,5%
  • 26.141.926 dosi di vaccino somministrate (8.163.050 le persone che hanno già ricevuto la seconda dose completando il ciclo vaccinale: si tratta del 13,78% della popolazione)
  • 13.782 nuovi guariti (il totale sale a 3.683.189)
  • -33 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono 99, il totale è di 1860 persone)
  • -558 ricoverati con sintomi (per un totale di 13.050)
  • -5.811 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 324.696)
  • -6.402 persone attualmente positive (il totale scende a 339.606)
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (1.160), la Campania (1.118), il Lazio (706) e il Piemonte (595).

Ieri sono stati registrati 8.085 nuovi contagiati a fronte di 287.026 tamponi. Il tasso di positività è leggermente salito fino al 2,8% (rispetto al 2,5% di mercoledì) mentre i nuovi decessi sono stati 201.

La campagna vaccinale prosegue a buoni ritmi: ieri sono state somministrate 431.022 di dosi di vaccino e 7.892.785 persone avevano ricevuto la seconda dose.

I dati del monitoraggio della Cabina di Regia continuano a dare responsi promettenti. Dopo tre settimane di aumento, l’indice Rt in Italia è in diminuzione perché dallo 0,89 di settimana scorsa siamo passati a 0,86.

Discesa anche per l’incidenza, tornata sotto i 100 casi per 100mila abitanti per la prima volta dallo scorso ottobre. L’obiettivo, come sai, è arrivare stabilmente sotto i 50 ogni 100mila abitanti, la soglia per rientrare nella cosiddetta zona bianca.

A proposito di colori, ci stiamo avvicinando a un’immagine dell’Italia sempre più gialla. Da settimana prossima anche Sicilia e Sardegna dovrebbero abbandonare la zona arancione mentre in bilico resta sempre la Val d’Aosta.

Intanto, calendario alla mano, si avvicinano nuove riaperture. Da domani, sabato 15 maggio, riaprono le piscine all’aperto e gli stabilimenti balneari, dal 1 giugno le palestre e anche i ristoranti al chiuso dalle 5 alle 18 con la consumazione al tavolo.

Per quanto riguarda il coprifuoco, da settimana prossima l’orario di rientro a casa potrebbe cambiare, subendo un posticipo dalle 22 fino alle 23.

I dati di giovedì 13 maggio 2021

Ecco i dati di giovedì 13 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 8.085 nuovi contagiati da ieri
  • 201 decessi nelle ultime 24 ore
  • 431.022 di dosi di vaccino somministrate (7.892.785 le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose)
  • 14.295 i nuovi guariti (per un totale di 3.669.407 persone)
  • -6.414 persone attualmente positive (il totale è di 346.008)
  • -99 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono però 81 mentre il totale è di 1.893)
  • -672 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 13.608)
  • -5.643 persone in isolamento domiciliare (il totale è sceso a 330.507)
  • 287.026 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 2,8%
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (1.396), la Campania (1.11o), il Piemonte (706).

Nella giornata di ieri  i nuovi contagiati sono stati 7.852, mentre i decessi sono stati 262. Il tasso di positività è poi ulteriormente calato arrivando a 2,5%. La campagna vaccinale procede bene con il commissario Francesco Figliuolo che, non solo ha dato alle regioni il via libera a partire da lunedì prossimo per le prenotazioni della fascia 40-49 anni, ma ha anche ritenuto utile cominciare una ripartizione maggiorata delle fiale per le regioni che viaggiano più spedite, riducendole a quelle più in difficoltà con le inoculazioni (in prevalenza di AstraZeneca e J&J).

Le regioni che sono andate a pieno regime con il piano, come il Veneto, la Lombardia e la Puglia avranno quindi diritto ad avere più dosi da somministrare, recuperandole dalle regioni più lente. Da qui a fine maggio sono previsti 3 milioni di dosi a settimana, poi a giugno altri 25 milioni di dosi: la campagna vaccinale punta a coprire tutta l'intera fascia tra i 40 e i 59 anni, per poi sbloccare le prenotazioni per tutte le altre età.

I dati di mercoledì 12 maggio 2021

Ecco qui i dati di mercoledì 12 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 7.852 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore
  • 262 morti da ieri
  • 306.744 tamponi effettuati (di cui 140.268 test antigenici)
  • Tasso di positività: 2,5%
  • 24.950.456 dosi di vaccino somministrate (7.725.554 persone hanno ricevuto la seconda dose e completato il ciclo vaccinale: si tratta del 13,04% della popolazione)
  • 19.023 nuovi guariti (il totale sale a 3.655.112)
  • -64 persone ricoverate in terapia intensiva (i nuovi ingressi giornalieri sono 91, il totale è di 1992)
  • -657 ricoverati con sintomi (il totale è di 14.280)
  • -10.716 persone in isolamento domiciliare (il totale scende a quota 335.150)
  • -11.437 perone attualmente positive (per un totale di 352.422)
  • Le regioni più colpite sono: la Lombardia (1.198), la Campania (1.127), il Piemonte (774) e il Lazio (633).

Ieri sono stati 6.946 i contagiati e 286.428 i tamponi effettuati (con oltre 150mila test antigenici). Il tasso di positività è sceso al 2,4%, i decessi sono stati 251, in aumento rispetto a lunedì, mentre le terapie intensive hanno segnato una riduzione di 102 pazienti ricoverati.

Sul fronte vaccini, a ieri erano 24.502.646 le dosi totali somministrate e 7.561.566 le persone che hanno già ricevuto anche la seconda dose: martedì, il 12,76% della popolazione italiana aveva dunque completato il ciclo vaccinale. A questo proposito, la novità è la decisione del Cts di estendere fino a 42 giorni il tempo che intercorre tra la prima puntura e il richiamo per il vaccino Pfizer.

Come ti abbiamo già raccontato, la maggior parte dell'Italia resta in zona gialla, fatta eccezione per la Sicilia, la Sardegna e Valle d'Aosta in cui vigono le restrizioni della zona arancione.

I dati di martedì 11 maggio 2021

Ecco qui i dati di martedì 11 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 6.946 contagiati nelle ultime 24 ore
  • 251 morti da ieri
  • 286.428 tamponi effettuati (151.322 test antigenici)
  • Tasso di positività: 2,4%
  • 24.502.646 dosi di vaccino somministrate (7.561.566 le persone che hanno già ricevuto anche la seconda dose: è il 12,76 % della popolazione)
  • 16.503 nuovi guariti (per un totale di 3.636.089)
  • -102 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 100)
  • -490 persone ricoverate con sintomi (per un totale di 14.937)
  • -9.219 persone in isolamento domiciliare (il totale scende a 346.866)
  • -9.811 persone attualmente positive (il totale è di 363.859)
  • Le Regioni più colpite sono: la Campania (1.109), la Sicilia (894), la Lombardia (788) e la Puglia (684).

Nella giornata di ieri sono stati registrati 5.080 nuovi contagi a fronte di 130mila tamponi, con un tasso di positività salito al 3,9%. I numeri di lunedì 10 maggio hanno segnato un piccolo ma promettente record: sono i più bassi dall’ottobre del 2020, l’inizio della prepotente seconda ondata.

I nuovi decessi sono stati 198, le terapie intensive sono calate (-34) mentre i ricoveri hanno subito un piccolo aumento (+7).

Per quanto riguarda la vaccinazione, sono 24.054.000 le somministrazioni effettuate in totale mentre 7.401.862 persone hanno ricevuto la seconda dose completando il ciclo vaccinale.

La campagna anti-Covid finalmente sta correndo a ritmi elevati, tanto che secondo il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, se continueremo così potremo arrivare, entro metà giugno, a 30 milioni di italiani vaccinati con almeno una dose.

Una maggior immunizzazione a livello nazionale significherebbe anche un primo cauto ritorno a una normalità senza mascherina. Sileri ha infatti spiegato che la protezione individuale all’aperto potrebbe restare solo in caso di assembramento.

Da ieri, poi, praticamente tutta Italia è in zona gialla. Fanno eccezione solo la Sardegna, la Sicilia e la Valle d’Aosta che restano in zona arancione, quindi con bar, ristoranti, cinema e teatri chiusi e spostamenti consentiti solo all'interno del comune.

Nei prossimi giorni, inoltre, ci sarà la consueta Cabina di Regia tra il Governo, il Ministero della Salute e il Cts per valutare l’andamento epidemiologico settimanale. Non è escluso che possano arrivare novità anche su un tema caldo come quello del coprifuoco: l’idea che aleggia nei corridori di Palazzo Chigi è di estendere di un’ora il rientro a casa, spostando il limite dalle 22 alle 23.

I dati di lunedì 10 maggio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di lunedì 10 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.080 nuovi contagi
  • 130.000 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore
  • 198 decessi
  • Tasso di positività 3,90%
  • 7.401.862 totale persone vaccinate con entrambe le dosi
  • 24.054.000 totale somministrazioni effettuate
  • -34 ricoverati in terapia intensiva (con 80 ingressi giornalieri)
  • -10.157 in isolamento domiciliare
  • -10.184 gli attuali positivi
  • Le Regioni con il maggior numero di contagi sono: Campania (+943), Lazio (+680), Sicilia (+589), Lombardia (+583).

Nel corso degli ultimi giorni si è assistito a una progressiva diminuzione del numero dei decessi, scesi ieri a 139, il numero più basso dallo scorso ottobre. Stabile, ma leggermente in rialzo, il tasso di positività, ieri a 3,66%. Prosegue poi spedita la campagna vaccinale, che ieri ha raggiunto i  7.264.758 milioni di persone vaccinate con doppia dose.

La maggior parte dell'Italia resta gialla, ad eccezione di Sicilia, Sardegna e Valle d'Aosta in cui vigono le restrizioni previste dalla zona arancione.

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha dichiarato in un'intervista che entro metà giugno, di questo passo, 30 milioni di italiani potranno essere coperti con almeno una dose di vaccino ed entro fine mese il numero dei decessi si dimezzerà. Sottolinea comunque l'importanza di continuare a essere prudenti, a non fidarsi e a mantenere le misure di prevenzione.

I dati di domenica 9 maggio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di domenica 9 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 8.292 nuovi contagiati
  • 226.006 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 139 morti da ieri
  • Tasso di positività: 3,66%
  • 23.667.315 dosi di vaccino somministrate fino ad oggi in Italia
  • 7.264.758 persone vaccinate
  • -379 ricoverati con sintomi
  • -19 ricoverati in terapia intensiva (con 103 nuovi ingressi giornalieri)
  • -5.868 in isolamento domiciliare
  • -6.266 attuali positivi
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lombardia (1.326), Campania (1.233), Lazio (788), Emilia-Romagna (650)

I dati di sabato 8 maggio 2021

Ecco i dati di sabato 8 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 10.176 nuovi contagi oggi
  • 224 morti da ieri
  • 338.436 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 3,00%
  • -42 ricoverati in terapia intensiva rispetto a ieri (oggi sono 2.211)
  • 110 ingressi del giorno in terapia intensiva (ieri erano stati 109)
  • -7.444 attualmente positivi rispetto a ieri
  • 17.394 guariti da ieri
  • 23.349.402 dosi di vaccino somministrate
  • 7.155.712 persone vaccinate
  • Le Regioni che hanno fatto registrare più contagi sono: Lombardia (1.584), Campania (1.415), Lazio (999), Puglia (979)

I dati di venerdì 7 maggio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di venerdì 7 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 10.554 nuovi contagiati
  • 328.612 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 207 morti
  • 22.807.444 dosi di vaccino somministrate in totale fino ad ora
  • 6.945.793 le persone vaccinate, ovvero quelle che hanno ricevuto anche la seconda dose
  • -536 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 16.331)
  • -55 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 2.253, con 109 ingressi del giorno)
  • -4.647 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 378.980)
  • 15.580 guariti / dimessi nelle ultime 24 ore
  • -5.238 attuali positivi (oggi sono in totale 397.564)

Per la terza volta negli ultimi giorni, ieri l’Italia ha superato il mezzo milione di dosi di vaccino somministrate in un giorno: finalmente, dunque, la campagna vaccinale sembra aver raggiunto il ritmo promesso dal commissario straordinario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo, secondo cui a partire da lunedì 10 maggio saranno aperte le prenotazioni nell’intero Paese per le vaccinazioni degli over 50 nati fino al 1971.

Nel frattempo, in base ai dati registrati ieri il tasso di positività è lievemente risalito, toccando il 3,6%, come conseguenza dei quasi 12mila nuovi contagi e oltre 324mila tamponi effettuati. Come di consueto, prima del weekend, sono attesi i dati del monitoraggio della cabina di regia Iss, che decreteranno eventuali cambi di colore delle Regioni: se il Veneto rischia di passare in zona arancione, la Basilicata potrebbe invece tornare in zona gialla.

I dati di 6 maggio 2021

Ecco i dati di giovedì 6 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 11.807 nuovi contagiati da ieri
  • 258 morti nelle ultime 24 ore
  • 22.070.581 dosi di vaccino somministrate (6.684.349 persone hanno ricevuto la seconda dose)
  • 15.867 i nuovi guariti da ieri (il totale sale a 3.557.133 persone)
  • -4.327 persone attualmente positive (il totale è di 402.802)
  • 324.640 tamponi effettuati
  • -60 ricoveri in terapia intensiva (con però 127 nuovi ingressi giornalieri)
  • -653 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 16.867)
  • -3.614 persone in isolamento domiciliare (per un totale di 383.627)
  • Tasso di positività: 3,6%
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (2.151), la Campania (1.503), il Lazio (1.007).

Il bollettino diffuso del Ministero della Salute nella giornata di ieri indica una chiara riduzione della circolazione virale: sono 10.585 i nuovi casi e 267 i decessi (il giorno prima erano stati 305).

Sul piano delle vaccinazioni, l’obiettivo è sempre quello di mantenere la velocità delle 500mila dosi giornaliere, compromessa anche da una diffidenza radicata proprio nella fascia più a rischio 70-89. Per questo motivo, con ogni probabilità, alcune Regioni come il Lazio e la Sicilia apriranno autonomamente le prenotazioni ai 50-59enni, e sarà avviata nuovamente la somministrazione delle dosi di vaccino agli insegnanti in Emilia-Romagna.

Ci sono anche novità relative alle seconde dosi dei vaccini Pfizer e Moderna. È stato infatti stabilito che tra la prima dose e la seconda dovranno passare 42 giorni (attualmente per Pfizer sono 21 e per Moderna 28 giorni). Si tratta di una raccomandazione del Comitato tecnico scientifico volta ad accelerare la campagna di immunizzazioni ampliando il prima possibile la platea di persone che abbiano ricevuto almeno una dose. Attualmente nella fascia tra i 70 e gli 89 anni, 3,3 milioni di persone su oltre 10,5 non sono ancora protette.

I dati di mercoledì 5 maggio 2021

Ecco i dati di mercoledì 5 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 10.585 nuovi contagi da ieri
  • 267 morti nelle ultime 24 ore
  • 327.169 i tamponi effettuati (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 3,23%
  • 21.601.607 le dosi di vaccino somministrate fino a oggi
  • 6.520.204 le persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale)
  • 407.129 gli attualmente positivi (- 6.760 rispetto a ieri)
  • 2.368 le persone in terapia intensiva ( – 55 rispetto a ieri, con 142 nuovi ingressi giornalieri)
  • 17.520 i pazienti ricoverati con sintomi (- 656)
  • 387.241 le persone in isolamento domiciliare (- 6.049)
  • + 17.072 i guariti/dimessi da ieri
  • Le regioni più colpite sono: Lombardia (1.557 nuovi casi), Campania (1.447) e Puglia (1.171)

Nella giornata di ieri sono stati registrati 9.116 nuovi casi e il tasso di positività è sceso sotto il 3%; ma sono ancora troppi i morti: 305. Prosegue intanto, finalmente a ritmo più spedito, la campagna vaccinale in Italia. Non mancano le criticità: in Sicilia, dove presto inizierà la vaccinazione di massa nelle isole minori (con somministrazioni ai cittadini dai 18 anni in su), fa discutere il caso delle oltre 250 mila dosi di AstraZeneca chiuse nei frigoriferi e al momento inutilizzate. "Verso AstraZeneca c'è stata e c'è una comprensibile ma ingiustificata psicosi", ha dichiarato Nello Musumeci, presidente della Regione Sicilia.

Intanto, durante la conferenza stampa convocata a conclusione del G20 con i ministri del Turismo, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato che dalla seconda metà di maggio sarà operativo il green pass per i viaggi in Italia e che a partire da metà giugno dovrebbe arrivare anche quello europeo. Questo significa che chi è in possesso del lasciapassare potrà spostarsi anche tra regioni arancioni o rosse senza restrizioni e senza quarantena. Per ottenerlo bisognerà dimostrare di aver completato il ciclo di vaccinazione oppure di essere guariti dal Covid-19 (il certificato di guarigione dura sei mesi) o ancora di aver effettuato un test molecolare o antigenico con esito negativo entro le 48 ore precedenti allo spostamento.

I dati di martedì 4 maggio 2021

Ecco i dati di martedì 4 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 9.116 nuovi contagiati da ieri
  • 305 morti nelle ultime 24 ore
  • 21.161.899 dosi di vaccino somministrate (6.379.737 persone hanno ricevuto la seconda dose)
  • 18.477 i nuovi guariti da ieri (il totale sale a 3.524.194 persone)
  • -9.669 persone attualmente positive (il totale è di 413.889)
  • 315.506 tamponi effettuati
  • -67 ricoveri in terapia intensiva (con però 136 nuovi ingressi giornalieri)
  • -219 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 18.176)
  • -9.383 persone in isolamento domiciliare (per un totale di 393.290)
  • Tasso di positività: 2,9%
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (1.354), la Campania (1.331), la Puglia (1.028), il Lazio (803).

Non appena disponibili, pubblicheremo qui i dati di oggi martedì 4 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

Ieri ci sono stati 5.948 nuovi casi e 256 morti: era da ottobre che non si registravano meno di 6 mila contagi. Ora la speranza è non dover assistere a un aumento dei casi dovuto all’assembramento di decine di migliaia di tifosi interisti verificatosi domenica scorsa per la vittoria dello scudetto.

Sul piano delle vaccinazioni, nell’ultima settimana le dosi somministrate hanno raggiunto quota 2,77 milioni e come affermato dal presidente dell’Agenzia del farmaco Giorgio Palù “venti milioni di Italiani hanno già ricevuto una o entrambe le dosi”. L’obiettivo delle 500mila vaccinazioni al giorno è stato raggiunto, anzi, in alcune occasioni anche superato; rimangono indietro solo alcune regioni del Sud Italia (Calabria e Campania) e le isole (Sicilia e Sardegna), in ritardo rispetto alla media nazionale sull’immunizzazione dei più fragili.

I dati di lunedì 3 maggio 2021

Ecco qui i dati di lunedì 3 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.948 contagiati da ieri
  • 256 decessi nelle ultime 24 ore
  • 121.829 tamponi effettuati (44.490 i test antigenici)
  • Tasso di positività: 4,8%
  • 20.885.469 di dosi di vaccino somministrate (6.302.433 le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose)
  • 13.038 i nuovi guariti (per un totale di 3.505.717 persone)
  • -34 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono però 121 mentre il totale è di 2.490)
  • +50 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 18.395)
  • -7.364 persone in isolamento domiciliare (il totale è sceso a 402.673)
  • -7.348 persone attualmente positive (il totale è di 423.558)
  • Le Regioni più Colpite sono: la Campania (959), il Lazio (661), l'Emilia-Romagna (641) e la Lombardia (637).

Ieri sono stati registrati 9.148 nuovi contagiati, individuati dopo 156.872 tamponi effettuati in 24 ore. Il tasso di positività è così salito a 5,86%.

Sono saliti di 2 unità i ricoverati in terapia intensiva (ora a quota 2.524 persone), i nuovi guariti sono stati 8.637 mentre i decessi hanno fatto registrare un +144.

Sul lato vaccino, fino a ieri sono state somministrate 20.275.913 dosi mentre 6.116.296 persone hanno ricevuto anche la seconda dose e hanno quindi completato il ciclo vaccinale.

Oggi, inoltre, è il giorno del cambio colore delle regioni: praticamente tutta l'Italia è in zona gialla, la Valle D'Aosta diventa rossa, la Sardegna passa in arancione così come Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia che restano nella fascia di rischio intermedia.

Inizia poi ufficialmente l’ultimo mese di scuola e gli istituti superiori con le attività in presenza dal 70% al 100%: secondo le stime, saranno tra 7,7 e 8,5 milioni gli alunni che torneranno sui banchi.

I dati di domenica 2 maggio 2021

Ecco i dati di domenica 2 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 9.148 nuovi contagi oggi
  • 156.872 tamponi effettuati da ieri
  • 144 morti oggi
  • Tasso di positività: 5,86%
  • 2.524 ricoverati in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri)
  • 109 ingressi del giorno in terapia intensiva (ieri erano stati 143)
  • 8.637 guariti da ieri
  • Le Regioni con più contagi oggi sono: Campania (1.352), Lombardia (1.287), Lazio (986), Emilia-Romagna (950), Pugli (810)
  • 20.275.913 dosi di vaccino somministrate finora
  • 6.116.296 persone vaccinate finora

I dati di sabato 1 maggio 2021 

Ecco i dati di sabato 1 maggio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 12.965 nuovi contagiati da ieri
  • 226 morti nelle ultime 24 ore
  • 19.949.067 dosi di vaccino somministrate (5.955.692 persone hanno ricevuto la seconda dose)
  • 18.466 i nuovi guariti da ieri (il totale sale a 3.484.042 persone)
  • -5.728 persone attualmente positive (il totale è di 430.542)
  • 378.202 tamponi effettuati
  • -61 ricoveri in terapia intensiva (con però 143 nuovi ingressi giornalieri)
  • -559 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 18.381)
  • -5.108 persone in isolamento domiciliare (per un totale di 409.639)
  • Tasso di positività: 3,4%
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (2.139), la Campania (1.950), la Puglia (1.130), il Lazio (1.069).

Fonte | Protezione Civile

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.