Coronavirus in Italia: dati, bollettino e contagi di oggi, mercoledì 20 ottobre 2021

Ecco i dati di oggi mercoledì 20 ottobre 2021 sulla diffusione del coronavirus in Italia: i nuovi contagi, gli ingressi in terapia intensiva, i morti, i tamponi effettuati, il tasso di positività, le Regioni più colpite e le dosi di vaccino anti-Covid somministrate. Qui troverai il bollettino epidemiologico dell’Italia giorno per giorno e la mappa della Protezione Civile.
20 Ottobre 2021
* ultima modifica il 20/10/2021

I dati di oggi mercoledì 20 ottobre 2021

Vediamo insieme i dati di oggi mercoledì 20 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.702 nuovi contagi
  • 33 decessi nelle ultime 24 ore
  • 485.613 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 46.320.599 persone che hanno ricevuto almeno la prima dose (l'85,76% della popolazione over12)
  • 44.047.436 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (l'81,55% della popolazione over12)
  • 700.623 persone che hanno ricevuto la terza dose (il 9,25% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva)
  • 355 ricoveri in terapia intensiva con nessuna differenza rispetto al giorno precedente e con 25 nuovi ingressi
  • +41 ricoverati con sintomi (2.464 in totale)
  • – 919 persone in isolamento domiciliare (70.849 in totale)
  • -878 persone attualmente positive in Italia (73.668 in totale)
  • 0,76% è il tasso di positività
  • Le regioni con il numero più alto di contagi sono: Lombardia (+457), Veneto (+455), Campania (+406), Lazio (+381) e Sicilia (+368)
  • 4.544 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore

La pandemia in Italia rimane sotto controllo, anche se ieri i decessi sono stati ben 70, un numero piuttosto alto se si guarda la media dei giorni precedenti. Abbiamo intanto superato l'85% di persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino, mentre si pensa già alla terza. Dopo gli over 60 e i pazienti immunodepressi, è probabile che toccherà anche a ciascuno di noi. Lo ha anticipato Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità e portavoce del Comitato tecnico scientifico, che ha anche spiegato come non possiamo aspettarci di riuscire ad azzerare totalmente la circolazione del virus, ma solo di contenere al minimo i contagi e soprattutto i ricoveri e le morti.

L'Italia non è certo la sola a valutare una terza dose per tutta la popolazione. Hanno già avviato il programma sia Israele che il Regno Unito, dove da qualche giorno i contagi sono in rapida risalita e non di rado superano i 40mila al giorno. Anche se il tasso di ricoveri al momento risulta inferiore a quello che si registrava lo scorso anno nello stesso periodo, i morti solo ieri sono stati 223. Più del doppio rispetto al nostro Paese. Ci si interroga sulle cause di questa quinta ondata e oltre alla possibile maggiore contagiosità della variante Delta plus, non è possibile non tenere contro del fatto che in UK non vi sia più l'obbligo di mascherine o distanziamento nei luoghi chiusi, diversi locali tra cui le discoteche hanno riaperto con capienza al 100% e in nessun luogo vige l'obbligo di possedere il green pass per entrare.

I dati di martedì 19 ottobre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di oggi martedì 19 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.697 nuovi contagiati
  • 662.000 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 70 decessi
  • Tasso di positività: 0,40%
  • 46.290.044 persone che hanno ricevuto la prima dose (ovvero l'85,71% della popolazione over 12)
  • 43.999.679 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (ovvero l'81,47% della popolazione over 12)
  • 665.322 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo (ovvero il 8,79% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)
  • -5 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 2.423)
  • -3 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 355, con 27 ingressi del giorno)
  • -1.809 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 71.768)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lombardia (+412), Lazio (+326), Veneto (+294), Sicilia (+264) e Piemonte (+245)

Mentre l'Italia fa registrare 1.597 nuovi casi giornalieri di Covid-19, su quasi 220mila tamponi, il commissario straordinario per l’emergenza Covid Francesco Figliuolo dichiara che il governo potrà pensare ad alleggerire le misure di contenimento della pandemia, come ad esempio l'obbligo del Green pass per i lavoratori entrato in vigore pochi giorni fa, solamente quando il 90% della popolazione italiana sarà vaccinato. Ad oggi, la soglia raggiunta è pari all'81% della popolazione over 12, una fetta corrispondente alle quasi 44 milioni di persone che hanno già ricevuto la seconda dose.

La speranza è che le misure introdotte recentemente servano anche ad aumentare le prime dosi, attualmente somministrate all'85,5% della popolazione. Tuttavia, nella giornata di ieri sono proseguite le manifestazioni contro il Green Pass, con la polizia costretta ad intervenire per sgomberare il porto di Trieste.

Nel frattempo si guarda con attenzione alla situazione del Regno Unito, dove i casi di Covid-19 sono stati circa 50mila in 24 ore, record giornaliero dallo scorso luglio che ha portato anche a più di 900 ricoveri e 45 decessi.

(In aggiornamento)

I dati di lunedì 18 ottobre 2021

Ecco i dati di lunedì 18 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 87.580.232 dosi di vaccino somministrate finora
  • 46.219.911 persone che hanno ricevuto la prima dose (ovvero l'85,58% della popolazione over 12)
  • 43.872.801 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (ovvero l'81,23% della popolazione over 12)
  • 590.506 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo (ovvero il 7,80% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)
  • 1.597 nuovi contagi oggi
  • 44 morti da ieri
  • 2.756 dimessi o guariti
  • -1.206 persone attualmente positive
  • 219.878 tamponi eseguiti da ieri (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 0,72%
  • Le Regioni con più contagi sono: Sicilia (+260), Emilia Romagna (+209), Lazio (+202)
  • 358 ricoverati in terapia intensiva (+9 rispetto a ieri)
  • 26 ingressi del giorno in terapia intensiva (+11 rispetto a ieri)
  • 2.428 ricoverati con sintomi (+42 rispetto a ieri)

Nella giornata di ieri sono stati 2.437 i nuovi contagi da Covid-19 e 24 i decessi totali. A fronte di 381.051 tamponi effettuati, il tasso di positività non si discosta da quello registrato nella giornata di ieri (sempre intorno allo 0,6%).

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, sono state raggiunte quasi 90 milioni di dosi somministrate, con 43.872.801 persone che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino (pari all’81,23% della popolazione over12) e 46,219.911 persone che hanno ricevuto almeno la prima dose (pari all’85,58% della popolazione over12).

A questo si aggiunge che, nella prima settimana piena con le nuove regole entrate in vigore giovedì scorso, il numero di green pass scaricati a superato i cento milioni: 100.595.790 a ieri, con una accelerazione registrata tra mercoledì e venerdì (2,5 milioni di green pass) e il record di venerdì (867.039 green pass).

I dati di domenica 17 ottobre 2021

Ecco i dati di domenica 17 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.437 nuovi contagi oggi
  • 24 morti da ieri
  • 2.913 dimessi o guariti
  • -502 persone attualmente positive
  • 381.051 tamponi eseguiti da ieri (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 0,6%
  • 349 ricoverati in terapia intensiva (-3 rispetto a ieri)
  • 15 ingressi del giorno in terapia intensiva (+3 rispetto a ieri)
  • 2.386 ricoverati con sintomi (+15 rispetto a ieri)
  • Le Regioni con più contagi sono: Campania (+313), Lombardia (+297), Lazio (+288)
  • 87.529.825 dosi di vaccino somministrate finora
  • 46.202.539 persone che hanno ricevuto la prima dose (ovvero l'85,54% della popolazione over 12)
  • 43.847.511 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (ovvero l'81,18% della popolazione over 12)
  • 581.132 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo (ovvero il 7,67% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)

I dati di sabato 16 ottobre 2021

Ecco i dati di sabato 16 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.983 nuovi contagi oggi
  • 14 morti da ieri
  • 3.419 dimessi o guariti
  • -451 persone attualmente positive
  • 472.535 tamponi eseguiti da ieri (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 0,63%
  • 352 ricoverati in terapia intensiva (-5 rispetto a ieri)
  • 12 ingressi del giorno in terapia intensiva (-8 rispetto a ieri)
  • 2.371 ricoverati con sintomi (-74 rispetto a ieri)
  • Le Regioni con più contagi sono: Lombardia (432), Veneto (398), Campania (340), Sicilia (266), Emilia-Romagna (240)
  • 87.309.332 dosi di vaccino somministrate finora
  • 46.129.936 persone che hanno ricevuto la prima dose (ovvero l'85,41 % della popolazione over 12)
  • 43.737.196 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (ovvero l'80,98 % della popolazione over 12)
  • 536.86 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo (ovvero il 17,09 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)

I dati di venerdì 15 ottobre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di venerdì 15 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.732 nuovi contagiati
  • 506.043 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 42 morti
  • Tasso di positività: 0,53%
  • 46.084.928 persone che hanno ricevuto almeno una dose (85,33% della popolazione over 12)
  • 43.684.885 persone che hanno concluso il ciclo vaccinale (80,88% della popolazione over 12)
  • 510.313 persone che hanno ricevuto la terza dose (6,74% della popolazione destinataria della dose aggiuntiva)
  • -34 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 2.479)
  • -2 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 357, con 20 nuovi ingressi del giorno)
  • -810 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 75.720)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lazio (+348), Veneto (+342), Lombardia (+288), Campania (+279) e Toscana (+230)
  • 3.533 dimessi / guariti
  • -846 attuali positivi

I dati del monitoraggio settimanale, che come di consueto giungono a ridosso del weekend, confermano il calo dell'incidenza, scesa ulteriormente a 29 casi ogni 100mila abitanti, nonostante un lievissimo rialzo dell'indice Rt, passato da 0,83 a 0,85 negli ultimi 7 giorni. La giornata di ieri, inoltre, è stata l'ennesima in cui i nuovi casi sono rimasti sotto la soglia dei 3mila contagi, con 40 decessi e una diminuzione delle ospedalizzazioni.

La notizia più importante della giornata, però, è l'entrata in vigore dell'obbligo della certificazione verde per tutti i lavoratori, sia del settore pubblico che privato. Da questa mattina, infatti, milioni di italiani saranno tenuti ad esibire il Green pass per poter accedere al luogo di lavoro, una misura che sta provocando scioperi tra i portuali di Trieste e che dovrebbe portare a nuove manifestazioni da parte dei no vax, motivo per cui la polizia è in allerta al fine di evitare disordini.

I dati di giovedì 14 ottobre 2021

Ecco i dati di giovedì 14 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 45.968.422 persone che hanno ricevuto almeno una dose (85,11% della popolazione over 12)
  • 43.546.872 persone che hanno concluso il ciclo vaccinale (80,63% della popolazione over 12)
  • 435.275 persone che hanno ricevuto la terza dose (5,75% della popolazione destinataria della dose aggiuntiva)
  • 324.614 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 0,82% è il tasso di positività
  • 2.668 nuovi contagi
  • 40 decessi nelle ultime 24 ore
  • – 1.083 persone attualmente positive in Italia (79.368 in totale)
  • 3.709 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • -8 persone in terapia intensiva (359 in totale con 22 nuovi ingressi giornalieri)
  • -73 ricoverati con sintomi (2.479 in totale)
  • -1.002 in isolamento domiciliare (76.530 in totale)
  • Le regioni con il più alto numero di contagi sono: Veneto (+334), Campania (+313), Lazio (+275) e Lombardia (+273)

Nella giornata di ieri sono stati 2.772 i nuovi contagi da Covid-19 e 37 i decessi totali. A fronte di quasi 279mila tamponi effettuati, il tasso di positività rimane basso e si assesta intorno all’1%, mentre il numero totale dei casi positivi è pari a 80.451.

Prosegue bene la campagna vaccinale, dopo aver superato la soglia dell'80% dei vaccinati che il Generale Figliuolo si aspettava per fine settembre: le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino sono 43.546.872, pari all’80,63% della popolazione over12. Ed è intorno a questa percentuale che in futuro si potrebbe decidere anche di abolire il tanto contestato Green Pass.

Sembra, infatti, che nel caso si raggiungesse intorno a metà novembre una soglia chiave di vaccinazione intorno al 90% della popolazione , potrebbe aprirsi una riflessione sull’obbligo di esibizione del Green Pass. Questo potrebbe essere lo scenario, visto e considerato che è chiaro come la certificazione verde sia uno strumento per allargare la fascia dei vaccinati e sicuramente non per perseguitare quella dei no vax.

I dati di mercoledì 13 ottobre 2021

Vediamo insieme i dati di oggi mercoledì 13 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

  • 2.772 nuovi contagi
  • 37 decessi nelle ultime 24 ore
  • 278.945 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 0,99% è il tasso di positività
  • -3 persone in terapia intensiva (367 in totale con 19 nuovi ingressi)
  • -113 ricoverati con sintomi (2.552 in totale)
  • -1.979 in isolamento domiciliare (77.532 in totale)
  • – 2.095 persone attualmente positive in Italia (80.451 in totale)
  • 4.827 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • Le regioni con il più alto numero di contagi sono: Veneto (+348), Lombardia (+307) e Sicilia (+304)

Un anno fa a quest'ora stavamo per entrare in un secondo lockdown, più moderato rispetto a quello di marzo e aprile 2020, ma che sarebbe stato destinato a proseguire per l'intero inverno. I casi infatti iniziavano a crescere rapidamente e il primo focolaio sembrava essere Milano, tornata a ripopolarsi dopo l'estate. Oggi invece abbiamo una curva dei contagi stabile verso il basso e un tasso di positività che non ieri non raggiungeva neanche l'1%. È ancora presto per trarre conclusioni definitive, ma sembra che i vaccini ci stiano guidando verso una convivenza con il virus decisamente più semplice.

La campagna vaccinale ha sfondato il muro dell'80% e ora l'obiettivo è il 90% di popolazione over 12 che ha completato il ciclo di due dosi. E intanto si comincia con la somministrazione delle terze dosi anche per gli over 60, a patto che siano trascorsi almeno 6 mesi dal secondo inoculo.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il Dpcm con le modalità di verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 sul posto di lavoro, dove il green pass diventerà obbligatorio a partire da venerdì 15 ottobre. Il governo fornirà la app per i controlli e nel caso un lavoratore ne risulti sprovvisto, non scatterà il licenziamento ma solo l'allontanamento dal posto di lavoro. Ogni giorno senza certificazione conterà come un'assenza ingiustificata.

I dati di martedì 12 ottobre 2021

Ecco qui i dati di martedì 12 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.494 nuovi contagiati da ieri
  • 49 decessi nelle ultime 24 ore
  • 315.285 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 0,79%
  • 86.449.863 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 45.821.960 persone che hanno ricevuto almeno una dose: si tratta dell'84,84 % della popolazione over12
  • 43.353.947 persone che hanno ricevuto la seconda dose chiudendo il ciclo vaccinale: si tratta dell'80,27% della popolazione over12
  • 343.508 persone che hanno ricevuto anche la terza dose di vaccino: è il 4,54 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • -4 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 21, il totale è di 370)
  • -23 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 2.665 persone)
  • -1.533 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 79.511 persone)
  • -1.560 persone attualmente positive (il totale è di 82.546 persone)
  • 3.997 nuovi guariti da ieri (il totale è di 4.490.338 persone)
  • Le Regioni più colpite sono: il Veneto (342), la Lombardia (306), la Sicilia (273) e il Lazio (221).

Ieri sono stati 1.516 i nuovi contagiati registrati, 34 i nuovi decessi e 114.776 i tamponi effettuati con un tasso di positività del 1,32%. La giornata di lunedì è stata anche quella in cui abbiamo sfondato la soglia dell'80% della popolazione over12 vaccinata: ben 45.787.755 persone hanno ricevuto almeno la prima dose ma 43.310.992 hanno completato il ciclo vaccinale (si tratta di preciso dell'80,19%). Nel frattempo anche 325.279 persone hanno ricevuto la terza dose addizionale o di richiamo.

Come ti abbiamo raccontato, l'ultima novità in termini di ripresa della nostra normalità riguarda i musei, i cinema e le discoteche per le quali il Governo ha esteso la capienza massima.

In questi giorni poi si sta valutando la "rivoluzione" per la quarantena scolastica. L'obiettivo è quello di limitare il più possibile il ricorso alla didattica a distanza e per riuscirci l'idea è quella di rendere più elastiche le misure per l'isolamento dei ragazzi.

Se oggi basta un positivo per decretare la quarantena di tutta la classe, l'ipotesi è quella di renderla obbligatoria solo in caso di 3 positivi confermati in classe. Se fosse solo 1, i ragazzi verrebbero seguiti con una "sorveglianza con testing" con un tampone rapido o molecolare e in caso di esito negativo tornerebbero a far lezione a scuola con l'obbligo di ripetere l'esame a distanza di cinque giorni.

Se i positivi fossero 2, invece, la quarantena di dieci giorni scatterebbe solo per i ragazzi non vaccinati mentre gli altri potranno regolarmente entrare a scuola ma dovranno comunque sottoporsi a un tampone di controllo.

I dati di lunedì 11 ottobre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di lunedì 11 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.516 nuovi contagiati
  • 34 morti da ieri
  • 114.776 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 1,32%
  • 45.787.755 persone che hanno ricevuto almeno la prima dose (84,78% della popolazione over 12)
  • 43.310.992 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (l'80,19% della popolazione over 12)
  • 325.279 persone che hanno ricevuto la terza dose (il 4,30% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva)
  • +37 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 2.688)
  • +10 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 374, con 18 nuovi ingressi del giorno)
  • -749 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 81.044)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+231), Emilia-Romagna (+191), Lazio (+188), Toscana (+162) e Veneto (+156)
  • 2.184 dimessi / guariti da ieri
  • -702 attuali positivi

Con oltre 43 milioni di persone che hanno ricevuto due dosi di vaccino anti Covid-19, l'Italia ha ufficialmente immunizzato l'80% della popolazione over 12, la soglia prefissata dal Governo all'inizio della campagna vaccinale che è stata raggiunta nella giornata di ieri. Sono invece quasi 300mila le terze dosi somministrate fino a questo momento, mentre non è ancora scontata la strada che porta all'obbligo vaccinale, come confermato dal ministro della Salute Roberto Speranza nel corso di un intervento alla trasmissione ‘Che tempo che fa' di Rai 3: "L'obbligatorietà del vaccino è ancora una possibilità, ma in questo momento abbiamo scelto un'altra strategia".

Nel frattempo, in attesa del 15 ottobre, quando il Green pass diventerà obbligatorio nei luoghi di lavoro, a partire da oggi lunedì 11 ottobre riaprono le discoteche e scatta l'aumento delle capienze per cinema, teatri e stadi, come ti avevamo già anticipato nei giorni scorsi.

I dati di domenica 10 ottobre 2021

Vediamo insieme i dati di domenica 10 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.278 nuovi contagi
  • 27 decessi
  • 270.044 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 45.737.346 persone che hanno ricevuto almeno la prima dose (84,68% della popolazione over 12)
  • 43.229.551 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (l'80,04 % della popolazione over 12)
  • 296.624 persone che hanno ricevuto la terza dose (il 3,92 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva)
  • 0,84% è il tasso di positività
  • -3 persone ricoverate in terapia intensiva (364 in totale con 13 nuovi ingressi)
  • -41 persone ricoverate con sintomi (2.651 in totale)
  • -450 persone in isolamento domiciliare (81.793 in totale)
  • -494 persone attualmente positive in Italia (84.808 in totale)
  • 2.745 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • Le regioni con il più alto numero di contagi sono: Lombardia (+278), Sicilia (+250), Campania (+245) ed Emilia-Romagna (+239)

I dati di sabato 9 ottobre 2021

Ecco i dati di sabato 9 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.748 nuovi contagiati da ieri
  • 46 decessi nelle ultime 24 ore
  • 344.969 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 0,8%
  • 86.134.619 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 45.709.045 persone che hanno ricevuto almeno una dose: si tratta del 84,63% della popolazione over 12
  • 43.195.595 persone con almeno due dosi: è il 79,98% della popolazione over 12
  • 288.748 persone che hanno ricevuto anche la terza dose: si tratta del 3,81% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • -16 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 16, il totale è di 367 persone)
  • -50 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 2.692)
  • -558 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 82.243)
  • -624 persone attualmente positive (il totale è di 85.302)
  • 3.325 i nuovi guariti da ieri (il totale è di 4.481.462)
  • Le Regioni più colpite sono: il Veneto (350), la Lombardia (284), la Sicilia (283) la Campania (269).

I dati di oggi venerdì 8 ottobre 2021

Vediamo insieme i dati di oggi venerdì 8 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

  • 3.023 nuovi contagi
  • 271.566 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 30 decessi
  • 45.616.852 persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (l'84,46% della popolazione over12)
  • 43.068.360 persone che hanno concluso il ciclo vaccinale (79,74% della popolazione over 12)
  • 245.768 persone che hanno ricevuto anche la dose aggiuntiva (il 3,25% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva)
  • 1,11% è il tasso di positività
  • -20 persone in terapia intensiva (383 in totale con 17 nuovi ingressi)
  • -82 ricoverati con sintomi (2.742 in totale)
  • -1.145 persone in isolamento domiciliare (82.801 in totale)
  • -1.247 attualmente positivi in Italia (85.926 in totale)
  • Le regioni con il più alto numero di contagi sono: Sicilia (+469), Veneto (+338) e Campania (+318)

I dati settimanali del monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità indicano un nuovo calo dell'incidenza, scesa a 34 casi ogni 100mila abitanti. Rimane stabile invece l'indice Rt, fermo a 0,83. La situazione epidemiologica appare al momento sotto controllo, come confermato anche dal tasso di positività di ieri, pari allo 0,98%: è in questo contesto che l'Italia si prepara a tornare interamente in zona bianca a partire da sabato, quando la Sicilia, unica Regione ancora in zona gialla, dovrebbe rientrare nella fascia di rischio minore, nella quale dovrebbe restare anche la Calabria, visti i miglioramenti dei dati sulle ospedalizzazioni.

Nel frattempo, il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto relativo all'aumento delle capienze, che dopo mesi di chiusura permetterà alle discoteche, a partire da lunedì 11 ottobre, di riaprire al 50% della capienza, o al 75% per i locali all'aperto. Cinema e teatri torneranno pieni al 100%, mentre per gli stadi si passerà dal 50 al 75%.

I dati di giovedì 7 ottobre 2021

Ecco i dati di giovedì 7 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 85.722.084 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 45.555.233 persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (84,35% della popolazione over12)
  • 42.996.302 persone hanno ricevuto anche la seconda dose completando il proprio ciclo vaccinale (79,61% della popolazione over12)
  • 214.648 hanno avuto anche la terza dose aggiuntiva (2,83% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)
  • 2.938 nuovi contagiati da ieri
  • 41 decessi nelle ultime 24 ore
  • -1.014 persone in isolamento domiciliare (in totale 83.946)
  • -1.074 persone attualmente positive (il totale scende a 87.173)
  • 3.966 i nuovi guariti (per un totale di 4.473.903)
  • Le Regioni più colpite sono: il Veneto (349), la Campania (328) e il Lazio (300)
  • 297.356 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 0,98%
  • -12 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 24, il totale è di 403)
  • -48 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 2.824)

Nella giornata di ieri sono stati 3.235 i nuovi contagi da Covid-19, con 39 decessi in totale. A fronte di 301.773 tamponi effettuati, il tasso di positività risulta essere in leggero rialzo, passando dallo 0,76% all’1,07%.

Anche se nelle ultime 24 ore i riflettori erano puntati sul via libera dell’Oms a utilizzare per la prima volta un vaccino contro la malaria, per quanto riguarda il Covid-19 la campagna vaccinale prosegue bene: in totale sono state somministrate più di 85 milioni di dosi, con il 79,61% della popolazione over 12 che ha già completato il ciclo vaccinale e l’84,35% che ha ricevuto almeno una dose.

Oggi dovrebbero essere anche decise dal Consiglio dei Ministri le nuove capienze massime consentite per i luoghi di spettacolo: secondo il Cts dovrebbero corrispondere all’80% del totale di posti disponibili per cinema, teatri e sale da concerto, al 75% per gli stadi, al 50% per palazzetti dello sport, al 35% per le discoteche al chiuso e al 50% per quelle all’aperto.

I dati di oggi Mercoledì 6 ottobre 2021

Ecco qui i dati di oggi Mercoledì 6 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.235 nuovi contagiati da ieri
  • 39 decessi nelle ultime 24 ore
  • 301.773 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 1,07%
  • 85.561.381 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 45.493.296 persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (si tratta dell'84,23% della popolazione over12)
  • 42.921.024 persone hanno ricevuto anche la seconda dose completando il proprio ciclo vaccinale ( si tratta del 79,47% della popolazione over12)
  • 184.491 hanno avuto anche la terza dose aggiuntiva (è il 2,44 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)
  • -18 persone ricoverate in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 24, il totale è di 415)
  • -96 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 2.872)
  • -1.939 persone in isolamento domiciliare (il totale scende a 84.960)
  • -2.052 persone attualmente positive (il totale scende a 88.247)
  • 5.245 i nuovi guariti (per un totale di 4.469.937)
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (449), il Veneto (416), la Sicilia (285) e l'Emilia-Romagna (281).

Ieri sono stati 2.466 i nuovi contagiati e 50 i decessi registrati. I tamponi effettuati sono stati 322.282 e il tasso di positività è quindi senso allo 0,76%. Il seppur lento rallentamento della curva epidemiologica continua visti i -4 ricoveri in terapia intensiva (433 in totale sul territorio nazionale) e le -64 persone ricoverate con sintomi (per un totale di 2.968).

Il merito, come puoi immaginare, è anche dell'avanzamento della campagna vaccinale che a ieri registrava 45.433.497 persone con almeno una dose di vaccino (ovvero l'84,12% della popolazione over12), ben 42.835.902 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (poco meno dell'80%) e 153.588 persone con anche la terza dose aggiuntiva.

Questo ha portato il Cts a dare parere positivo per la riapertura dei locali notturni e delle discoteche in zona bianca. Secondo gli esperti sarà necessario il Green pass, la mascherina quando si balla e una capienza consentita al massimo al 35% al chiuso e al 50% all’aperto. Anche se per ora una data ufficiale non c'è e pesterà al Governo deciderla, gli esperti sono convinti che "se ne possa considerare l'apertura con una progressiva gradualità".

I dati di martedì 5 ottobre 2021

Ecco i dati di martedì 5 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

  •  2.466 nuovi contagi
  • 50 decessi
  • 322.282 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 45.433.497 persone con almeno una dose di vaccino (84,12% della popolazione over 12)
  • 42.835.902 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (79,31% della popolazione over 12)
  • 153.588 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva (2,02 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva)
  • 0,76% è il tasso di positività
  • -4 ricoveri in terapia intensiva (433 in totale con 18 nuovi ingressi)
  • -64 ricoverati con sintomi (2.968 in totale)
  • – 1.729 persone in isolamento domiciliare (86.898 in totale)
  • – 1.797 persone attualmente positive (90.299 in totale)
  • 4.210 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • Le Regioni con il più alto numero di contagi sono: Veneto (+363), Sicilia (+321), Lombardia (+288) e Lazio (+221)

Mentre sembrano lentamente arrivare i primi segnali di autunno, la curva dei contagi sembra stabilizzarsi su un andamento piuttosto positivo. Il numero dei nuovi casi rimane basso, ieri era pari a 1.612, e il tasso di positività è di poco superiore all'1%. Al netto della minor quantità di tamponi effettuati domenica e che influenza il bollettino del lunedì, va detto che lo scenario fa ben sperare.

Sul fronte della campagna vaccinale abbiamo quasi raggiunto l'80% di persone con ciclo vaccinale completo all'interno della popolazione over12. Un risultato importante che è strettamente connesso con il miglioramento della curva dei contagi di cui ti parlavamo prima. Procedono bene anche le terze dosi. Ieri è inoltre arrivato l'ok definitivo da parte di Ema per il terzo boost sui soggetti immunodepressi, ad almeno a 28 giorni di distanza dalla seconda iniezione. L'Agenzia ha inoltre sottolineato come un richiamo con il vaccino di Pfizer a sei mesi di distanza dal secondo inoculo aumenti gli anticorpi nella popolazione tra i 18 e i 55 anni. Inizieranno ora anche le valutazioni per quanto riguarda il farmaco di Moderna, ma appare sempre più probabile l'opzione dose aggiuntiva per tutta la popolazione.

I dati di lunedì 4 ottobre 2021

Ecco i dati di lunedì 4 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 85.190.263 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 45.373.424 persone che hanno ricevuto almeno una dose: si tratta del 84,01% della popolazione over12
  • 42.744.889 persone che hanno ricevuto anche la seconda dose completando il ciclo vaccinale: si tratta del 79,14% della popolazione over12
  • 96.517 persone che hanno ricevuto la terza dose: è il 1,36% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • 1.612 nuovi contagiati da ieri
  • 37 decessi da ieri
  • 2.446 nuovi guariti (il totale è di 4.460.482)
  • Tasso di positività: 1,3%
  • -871 persone attualmente positive (il totale è di 92.096)
  • Le Regioni più colpite sono: l’Emilia Romagna (+244), il Lazio(+240), la Sicilia (+183)
  • 122.214 tamponi effettuati 
  • +6 ricoveri in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 22, il totale è di 437 persone)
  • +41 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 3.032)
  • -918 persone in isolamento domiciliare (il totale scende a 88.627)

Sono 2.968 i nuovi casi di contagio di Covid-19 registrati ieri in Italia e 33 i decessi. In totale da inizio pandemia sono stati 4.682.034 i contagi accertati e 131.031 le vittime. Il tasso di positività invece, sale all’1,03% (rispetto a sabato che era allo 0,93%).

Prosegue a gonfie vele la campagna di vaccinazione su tutto il territorio: sono infatti oltre 42 milioni e 744 mila gli italiani vaccinati con doppia dose, pari al 79,14% della popolazione over12.

Nel frattempo la bozza della circolare "Intervallo temporale tra la somministrazione dei vaccini anti-SARS-CoV-2/Covid-19 e altri vaccini" inviata a enti e Regioni dal ministero della Salute sta dando il via libera alla somministrazione del vaccino Covid-19 con quello antinfluenzale: in pratica, sarà possibile programmare la somministrazione di entrambi i vaccini nella medesima seduta vaccinale, sempre nel rispetto delle norme della buona pratica vaccinale.

I dati di Domenica 3 ottobre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di domenica 3 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.968 nuovi contagiati
  • 33 morti
  • 285.960 tamponi eseguiti (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 1,03%
  • -66 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 2.991)
  • -1 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 431, con 21 nuovi ingressi del giorno)
  • +285 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 89.545)
  • 85.151.572 dosi di vaccino somministrate
  • 45.357.954 di persone con almeno una dose (ovvero l'83,98% della popolazione over 12)
  • 42.721.583 persone vaccinate (ovvero il 79,10% della popolazione over 12)
  • 95.300 persone hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo (ovvero il 10,23% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+402), Lombardia (+328), Campania (+324), Emilia-Romagna (+314) e Lazio (+278)
  • +218 attuali positivi
  • 2.716 dimessi / guariti da ieri

I dati di Sabato 2 ottobre 2021

Ecco i dati di Sabato 2 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.312 nuovi contagi oggi
  • 355.896 tamponi eseguiti (sia molecolari sia antigenici)
  • 25 morti
  • Tasso di positività: 0,93%
  • 85.035.806 dosi di vaccino somministrate
  • 45.306.880 di persone con almeno una dose (ovvero l'83,89 % della popolazione over 12)
  • 42.657.321 persone vaccinate (ovvero il 78,98 % della popolazione over 12)
  • 90.784 persone hanno ricevuto la dose aggiuntiva/richiamo (ovvero il 9,74 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)
  • 130.998 persone decedute in Italia dall'inizio della pandemia
  • 92.749 persone attualmente positive
  • 4.455.320 dimessi/guariti finora in Italia
  • 4.679.067 casi finora accertati in Italia
  • 432 persone ricoverate in terapia intensiva (+3 rispetto a ieri)
  • 27 ingressi del giorno in terapia intensiva (+7 rispetto a ieri)
  • Le Regioni che oggi hanno fatto registrare più contagi sono: Veneto (457), Sicilia (410), Lombardia (361) e Lazio (346)

I dati di oggi venerdì 1 ottobre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di oggi venerdì 1 ottobre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.405 nuovi contagiati
  • 52 morti
  • 293.469 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 1,16%
  • 45.236.732 persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (si tratta del 83,76% della popolazione over 12)
  • 42.568.410 hanno ricevuto anche la seconda dose chiudendo quindi il ciclo vaccinale: si tratta del 78,82% della popolazione over 12
  • 82.419 persone hanno ricevuto la terza dose: è il 8,85% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • -80 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 3.118)
  • -29 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 429, con 20 nuovi ingressi del giorno)
  • -565 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 90.105)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+434), Lombardia (+381), Emilia-Romagna (+351), Veneto (+349), Lazio (+289)
  • 4.007 dimessi / guariti
  • -656 attuali positivi

Continuano a calare gli attuali positivi in Italia, anche ieri quasi 1.600 in meno rispetto al giorno precedente. Il calo della curva epidemiologica è confermato anche dai dati emersi dal monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità, con l'indice Rt praticamente stabile, con un lievissimo aumento da 0,82 a 0,83, e l'incidenza in netto calo, passata in una settimana da 45 a 37 casi ogni 100mila abitanti.

Un'altra buona notizia arriva dal calo dei ricoveri in ospedale a livello nazionale, sia per quanto riguarda la terapia intensiva che nelle aree mediche. Intanto, il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato che l'aumento della capienza di stadi, cinema e teatri sarà discusso nel prossimo Consiglio dei ministri, aggiungendo che è necessario "insistere sul vaccino" per ottenere maggiori libertà.

I dati di giovedì 30 settembre 2021

Ecco i dati di giovedì 30 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 84.612.928 dosi di vaccino somministrate in totale45.126.105 persone che hanno ricevuto almeno una dose (83,55 % della popolazione over12)
  • 42.417.178 persone che hanno ricevuto anche la seconda dose completando il ciclo vaccinale (78,54 % della popolazione over12)
  • 71.611 persone che hanno ricevuto la terza dose: è il 7,69 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • 3.804 nuovi contagiati da ieri
  • 51 decessi da ieri
  • -1.671 persone attualmente positive (il totale è di 94.308)
  • 5.714 nuovi guariti (il totale è di 4.447.126)
  • Le Regioni più colpite sono: la Sicilia (+500), il Veneto (+472), la Lombardia (+401)
  • 308.836 tamponi effettuati 
  • Tasso di positività: 1,2%
  • – 10 ricoveri in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 26, il totale è di 440 persone)
  • -119 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 3.198)
  • -1.542 persone in isolamento domiciliare (il totale scende a 90.670)

Ad ormai un solo giorno di distanza dalla chiusura di settembre, puoi notare dai dati relativi alla diffusione del Covid-19 in Italia che, nonostante la temuta ripartenza di moltissime attività, la curva epidemiologica continua a confermare una lenta ma graduale discesa, con il numero degli attuali positivi che risulta in calo da giorni e un tasso di positività all'1,08%.

Una frenata nella crescita dei nuovi contagi indubbiamente dovuta all'avanzamento della campagna vaccinale: manca ormai poco per raggiungere l'obiettivo del governo, ovvero quello di ottenere l'immunizzazione dell'80% della popolazione over 12, con oltre 42 milioni di persone che hanno già ricevuto la seconda dose. Come avrai già appreso da qualche giorno, sono già iniziate le somministrazioni di un ulteriore richiamo per alcune fasce di popolazione, ma il coordinatore del Comitato tecnico-scientifico (Cts) Franco Locatelli ha spiegato che "per quello che riguarda i soggetti sani e giovani è tutto fuorché scontato che si debba andare verso una terza dose".

Infine, nonostante il parere positivo del Cts, il governo non sembra ancora intenzionato a varare un nuovo provvedimento che confermi l'aumento della capienza per cinema, teatri e stadi, una misura che quindi sarà rimandata, probabilmente al mese di ottobre se i contagi non aumenteranno.

I dati di mercoledì 29 settembre 2021

Ecco qui i dati di mercoledì 29 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.212 nuovi contagiati da ieri
  • 63 decessi da ieri
  • 295.452 tamponi effettuati 
  • Tasso di positività: 1,08%
  • 84.408.453 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 45.041.109 persone che hanno ricevuto almeno una dose: si tratta del 83,39 % della popolazione over12
  • 42.259.253 persone che hanno ricevuto anche la seconda dose completando il ciclo vaccinale. si tratta del 78,24 % della popolazione over12
  • 61.494 persone che hanno ricevuto la terza dose: è il 6,60 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • – 9 ricoveri in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 23, il totale è di 450 persone)
  • -101 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 3.317)
  • -2.783 persone in isolamento domiciliare (il totale scende a 92.212)
  • -2.893 persone attualmente positive (il totale è di 95.979)
  • 6.042 nuovi guariti (il totale è di 4.441.412)
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (438), la Campania (316), il Lazio (275), l'Emilia-Romagna (258).

I dati registrati nella giornata di ieri confermano che la curva epidemiologica è in leggero calo. I nuovi contagiati sono stati 2.985 e 65 i decessi, con 338.425 tamponi effettuati e un tasso di positività sceso allo 0,88%.

Il calo verso il basso è certificato anche dal numero di persone attualmente positive, che scendono sotto i 100mila (siamo a 98.872) e da quello dei ricoveri in terapia intensiva (459 contro i 488 di lunedì). Anche negli altri reparti si è registrato un calo, con -69 persone ricoverate con sintomi per un totale di 3.418.

La campagna vaccinale prosegue forte verso l'obiettivo di raggiungere l'immunità per l'80% della popolazione vaccinabile. A ieri 44.958.914 persone avevano ricevuto almeno una dose, ed è l'83,24% della popolazione over 12, mentre 42.122.159 italiani hanno ricevuto anche la seconda iniezione: si tratta del 77,99% della popolazione over 12.

Per quanto riguarda la terza dose, che come ti abbiamo spiegato è divisa in dose "addizionale" per i trapiantati e gli immunocompromessi, e dose "booster" per i fragili e personale sanitario, sono 53.343 le persone hanno ricevuto la terza iniezione: si tratta del 5,73% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo.

Come ha specificato Filippo Anelli, il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, la priorità delle terze dosi ora è rivolta agli anziani, gli over80 e tutti quei pazienti che hanno subìto un trapianto o che vivono con un sistema immunitario compromesso: una volta messi al sicuro loro, poi, "sarà la volta degli operatori sanitari".

A proposito del nuovo giro di iniezioni, il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli, ha voluto anche ribadire con estrema chiarezza che "per quello che riguarda i soggetti sani e giovani è tutto fuorché scontato che si debba andare verso una terza dose". 

I dati di martedì 28 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di martedì 28 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.985 nuovi contagiati
  • 338.425 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 65 morti
  • Tasso di positività: 0,88%
  • 44.958.914 persone hanno ricevuto almeno una dose (si tratta del 83,24% della popolazione over 12)
  • 42.122.159 hanno ricevuto anche la seconda dose chiudendo quindi il ciclo vaccinale: si tratta del 77,99% della popolazione over 12
  • 53.343 persone hanno ricevuto la terza dose: è il 5,73% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • -69 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 3.418)
  • -29 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 459, con 19 nuovi ingressi del giorno)
  • -2.110 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 94.995)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+553), Veneto (+376), Lombardia (+345), Lazio (+252) e Campania (+222)
  • -2.208 attuali positivi
  • 5.105 dimessi / guariti

Poco più di 1.700 casi, 45 morti e un tasso di positività all'1,42%, dunque in lieve rialzo rispetto ai giorni precedenti: è questa la fotografia della situazione epidemiologica in Italia all'inizio dell'ultima settimana di settembre, dati che sembrano rassicuranti e che potrebbero permettere il ritorno dell'intero Paese in zona bianca. Al momento, infatti, la Sicilia è l'unica Regione a trovarsi ancora in zona gialla, ma se i numeri saranno confermati dovrebbe tornare nella fascia di rischio minima a partire da lunedì prossimo.

Intanto, il Ministero della Salute ha dato il via libera alla somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid agli over80, al personale e agli ospiti delle Rsa, e ai sanitari a partire dai 60 anni che soffrono di patologie o presentano un elevato livello di esposizione all'infezione. Infine, il Comitato tecnico-scientifico (Cts) ha approvato l'aumento della capienza di cinema e teatri, che potranno essere riempiti all'80%, e degli stadi, dove sarà concessa un'affluenza al 75%.

I dati di lunedì 27 settembre 2021

Ecco qui i dati di lunedì 27 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.772 nuovi contagiati da ieri
  • 45 decessi nelle ultime 24 ore
  • 124.077 tamponi effettuati da ieri
  • Tasso di positività: 1,42%
  • 83.986.620 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 44.873.673 persone hanno ricevuto almeno una dose (si tratta del 83,08% della popolazione over 12)
  • 41.984.465 persone hanno ricevuto anche la seconda dose chiudendo quindi il ciclo vaccinale: si tratta del 77,73% della popolazione over 12
  • 45.278 persone hanno ricevuto la terza dose: è il 4,86% della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo
  • +5 persone ricoverate in terapia intensiva (i nuovi ingressi sono 29, il totale è di 488 persone)
  • +52 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 3.487 persone)
  • -1.221 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 97.105 persone)
  • -1.164 persone attualmente positive (il totale è di 101.080 persone)
  • +2.892 nuovi guariti (4.430.265 guariti in totale)
  • Le Regioni più colpite sono: l'Emilia-Romagna (289), la Sicilia (227), il Veneto (181) e la Campania (173).

Nella giornata di ieri sono stati registrati 3.099 nuovi contagiati a fronte di 279.221 tamponi effettuati. Con questi numeri il tasso di positività è salito a 1,12% rispetto allo 0,98% di sabato. La situazione epidemiologica resta comunque in lieve miglioramento.

Le terapie intensive sono stabili, con 481 ricoverati (-2 rispetto a sabato) e 22 ingressi giornalieri: il calo ha ha riguardato anche il numero delle persone attualmente positive (-330).

Sul fronte vaccini, 44.817.914 persone hanno ricevuto almeno una dose (si tratta dell'82,98% della popolazione over12), 41.909.110 persone hanno ricevuto anche la seconda e finito il ciclo vaccinale (siamo al 77,6% della popolazione over12) e 42.136 persone hanno ricevuto anche la terza dose addizionale: si tratta del 4,52% della popolazione cui è destinata.

Come riporta il Corriere, l'Iss avrebbe fotografato l'efficacia dell'azione del vaccino anti-Covid nel prevenire l’infezione (tra 70% nei più piccoli e 86% negli over 80), la malattia grave e anche il ricovero. Il ciclo vaccinale completo, infatti, proteggerebbe all’88% dall’infezione, al 94% dal ricovero e al 97% dalla terapia intensiva mentre al 96% terrebbe lontani dalle conseguenze più nefaste.

I dati di domenica 26 settembre 2021

Ecco i dati di domenica 26 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.099 nuovi contagi oggi
  • 276.221 tamponi effettuati (antigenici e molecolari)
  • Tasso di positività: 1,12%
  • 22 ingressi del giorno in terapia intensiva (-4 rispetto a ieri)
  • 481 ricoverati in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri)
  • 3.385 dimessi/guariti da ieri
  • -330 persone attualmente positive da ieri
  • 4.660.314 casi accertati in totale finora in Italia dall'inizio della pandemia
  • Le Regioni che hanno fatto registrare ieri più contagi sono: Sicilia (422), Emilia-Romagna (340), Veneto (316), Lombardia (304)
  • 83.857.158 dosi di vaccini somministrati
  • 44.817.914 persone hanno ricevuto almeno una dose (cioè l'82,98 % della popolazione over 12)
  • 41.909.110 persone hanno finito il ciclo vaccinale ( cioè il 77,60 % della popolazione over 12)
  • 42.136 persone hanno completato la dose aggiuntiva o il richiamo (cioè il 4,52 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo)

I dati di sabato 25 settembre 2021

Ecco i dati di sabato 25 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 44.734.112 persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (l'82,83% della popolazione over 12)
  • 41.795.983 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (il 77,39 % della popolazione over 12)
  • 37.485 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva
  • 357.491 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 0,98% è il tasso di positività
  • 3.525 nuovi contagi
  • 50 decessi
  • -982 attualmente positivi (102.574 in totale)
  • 4.451 persone guarite o dimesse dall'ospedale nelle ultime 24 ore
  • Le Regioni con il numero più alto di contagi sono: Lombardia (+478), Veneto (+376)  e Campania (+342)
  • -8 ricoveri in terapia intensiva (481 in totale con 26 nuovi ingressi)
  • -56 ricoverati con sintomi (3.497 in totale)
  • -82 in isolamento domiciliare (98.596 in totale)

I dati di venerdì 24 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di venerdì 24 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.797 nuovi contagiati
  • 52 morti
  • 277.508 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 83.383.557 dosi di vaccino somministrate finora in totale
  • 41.629.180 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (il 77,08% della popolazione over 12)
  • -97 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 553)
  • -16 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 489, con 35 nuovi ingressi giornalieri)
  • -1.414 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 99.514)
  • Tasso di positività: 1,36%
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lombardia (+488), Sicilia (+464), Veneto (+428), Lazio (+361) e Campania (+348)
  • +5.265 dimessi / guariti
  • -1.527 attuali positivi

Il tasso dei contagi si mantiene basso, anche se non sembra più in diminuzione. Bisogna anche considerare l'impatto del ritorno a scuola e del rientro in diversi uffici. È atteso per oggi il monitoraggio settimanale effettuato dall'Istituto superiore di sanità sull'andamento dell'epidemia e sulla situazione dell'occupazione dei posti letto negli ospedali. Per la verità, non dovrebbero emergere grandi novità: per la Sicilia probabilmente sarà riconfermata la zona gialla (alcuni comuni erano passati anche in zona arancione o rossa), nonostante il numero dei nuovi positivi continui a calare, probabilmente anche perché il grosso dei turisti ha ormai fatto ritorno a casa.

Per tutte le altre regioni, invece, dovrebbe rimanere valida la zona bianca, dal momento che nessuna ha superato entrambe le soglie di occupazione degli ospedali fissate per il cambio di colore: 10% in terapia intensiva e 15% per gli altri reparti Covid. Da monitorare, però, Sardegna e Calabria che presentano comunque percentuali di ricoveri elevate e Marche e Basilicata che hanno raggiunto il tetto massimo, rispettivamente, nelle terapie intensive e nei reparti clinici.

Sul fronte della campagna vaccinale, siamo al 76,86% di popolazione over 12 che ha completato il ciclo e a oltre 19 mila pazienti immunodepressi o trapiantati che hanno ricevuto anche la terza dose. Fondazione Gimbe avverte però che si è registrato un calo dei nuovi vaccinati che ha raggiunto il 41% in sole due settimane. I problemi principali si riscontrano nella fascia over 50 e in quella 12-19 dove, ricordiamo, nella maggior parte dei casi è necessario il consenso dei genitori per la vaccinazione. Procedono bene invece le fasce 20-29 anni e 30-39 anni.

A fine agosto si era registrato un aumento delle prenotazioni dovuto soprattutto all'introduzione del green pass anche su alcuni mezzi di traporto a lunga percorrenza e per il personale scolastico. Si attende quindi di capire se la nuova estensione del certificato verde a tutti i luoghi di lavoro produrrà un effetto simile.

I dati di giovedì 23 settembre 2021

Ecco i dati di giovedì 23 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 44.545.874 persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (l'82,48% della popolazione over 12)
  • 41.513.930 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (il 76,86 % della popolazione over 12)
  • 19.292 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva
  • 1,3% è il tasso di positività
  • 4.061 nuovi contagi
  • 63 decessi
  • -1.476 attualmente positivi (105.083 in totale)
  • 5.466 persone guarite o dimesse dall'ospedale nelle ultime 24 ore
  • 321.554 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • -8 ricoveri in terapia intensiva (505 in totale con 30 nuovi ingressi)
  • -146 ricoverati con sintomi (3.650 in totale)
  • -1.322 in isolamento domiciliare (100.928 in totale)
  • Le Regioni con il numero più alto di contagi sono: Sicilia (+647), Veneto (+445), Lombardia (+443) e Campania (+419)

A fronte di 292.872 tamponi effettuati nella giornata di ieri sono stati 3.970 i nuovi contagi e 67 i decessi. Ad oggi la campagna vaccinale in corso ha permesso di somministrare fino a 83.192.028 dosi, con il 76,86% della popolazione over 12 che ha completato il ciclo vaccinale (41.513.930 persone vaccinate).

Nella giornata di ieri la Camera ha votato la conversione in legge del decreto sul green pass con le misure per la riapertura in presenza di scuole e università, e l’obbligo di certificazione sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Non solo. Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, è entrato in vigore anche il decreto che impone a partire dal 15 ottobre l’obbligo del green pass per tutti i lavoratori pubblici e privati.

Sempre in questi giorni  il coordinatore della campagna di vaccinazione in Lombardia Guido Bertolaso ha richiesto di modificare alcune regole relative alla scuola, sostenendo che quarantena e DAD, per un solo caso positivo in classe, siano misure troppo restrittive che potrebbero essere arginate con tamponi mirati.

I dati di mercoledì 22 settembre 2021

Vediamo insieme i dati di mercoledì 22 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

  • 3.970 nuovi contagi
  • 67 decessi
  • 292.872 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 1,35% è il tasso di positività
  • 44.450.943 persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (l'82,30% della popolazione over 12)
  • 41.345.448 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (il 76,55 % della popolazione over 12)
  • 12.612 persone che hanno ricevuto la dose aggiuntiva
  • -3 ricoveri in terapia intensiva (513 in totale con 40 nuovi ingressi)
  • -141 ricoverati con sintomi (3.796 in totale)
  • -2.810 in isolamento domiciliare (102.250 in totale)
  • -2.954 attualmente positivi (106.559 in totale)
  • 6.850 persone guarite o dimesse dall'ospedale nelle ultime 24 ore
  • Le Regioni con il numero più alto di contagi sono: Veneto (+509), Lombardia (+450), Sicilia (+414) e Campania (+365)

Sembra proseguire la discesa della curva dei contagi, con un tasso di positività che ieri era sceso all'1,02%. La quarta ondata, provocata dalla variante Delta, si è rivelata decisamente più contenuta rispetto alla precedente, anche e soprattutto per quanto riguarda il numero dei decessi, sebbene anche ieri abbia comunque raggiunto la soglia dei 67.

Nel frattempo, la campagna vaccinale prosegue e il prossimo obiettivo è quello di arrivare all'80% della popolazione over12 con ciclo di due dosi concluso. Per avere un'idea più chiara dello scenario attuale, però, è forse meglio tenere in considerazione l'intera popolazione italiana, bambini compresi, costatando come abbiamo raggiunto il 65,9% di persone completamente vaccinate e il 73,5% con almeno una dose. E intanto arrivano i primi dati dei test eseguiti da Pfizer-BioNTech sulla fascia di età 11-5 anni. Il vaccino sembrerebbe aver confermato sicurezza ed efficacia, ma gli studi dovranno essere passati al vaglio degli enti regolatori, ovvero FDA ed EMA. Non è escluso che le due autorità chiedano di ampliare il numero dei partecipanti alla sperimentazione, dal momento che diversi esperti, tra cui il direttore dell'Istituto Spallanzani, Francesco Vaia, hanno storto il naso e consigliato di non approvare nulla sulla scorta della fretta.

La fretta di avere quanti più adolescenti vaccinati possibile, però, esiste, se consideriamo che dopo la seconda settimana di scuola sono già centinaia le classi in quarantena. Novanta solo a Milano. Oggi inoltre è il primo giorno di autunno e ci attende quindi la sfida dell'inverno, con l'incognita aumento dei contagi e ritorno dell'influenza.

I dati di martedì 21 settembre 2021

Ecco qui i dati di martedì 21 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.377 nuovi contagiati
  • 67 morti nelle ultime 24 ore
  • 330.275 tamponi effettuati (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 1,02%
  • 82.670.260 le dosi di vaccino somministrate finora in totale
  • 41.175.922 le persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 76,24% della popolazione over 12)
  • 6.803 le persone che hanno ricevuto anche la dose aggiuntiva
  • + 6.308 i nuovi guariti/dimessi nelle ultime 24 ore
  • 109.513 gli attuali positivi ( – 3.001 rispetto a ieri)
  • 516 le persone ricoverate in terapia intensiva (- 7 rispetto a ieri, con 38 ingressi del giorno)
  • 3.937 le persone ricoverate con sintomi (- 45)
  • 105.060 le persone in isolamento domiciliare (- 3.039)
  • Le regioni più colpite sono: Sicilia (492), Lombardia (472) e Veneto (457)

Nella giornata di ieri sono stati 2.407 i nuovi casi di Covid-19, con un tasso di positività che si è attestato di poco sotto il 2%. Intanto, prosegue la campagna vaccinale nel nostro Paese: oltre il 76% della popolazione over 12 ha completato il ciclo di vaccinazione e l'estensione del certificato verde a tutti i lavoratori fa salire le prenotazioni. Da ieri, inoltre, sono partite le somministrazioni della terza dose di vaccino rivolte ai soggetti fragili e sono già 6.803 le persone che l'hanno ricevuta.

Sull'efficacia della terza dose è intervenuto anche Sergio Abrignani, immunologo della Università Statale di Milano e componente del Comitato tecnico-scientifico. "Non è un cambio di strategia. Era da mettere in conto che sarebbe stato necessario rinforzare la memoria immunologica prodotta da due sole dosi ravvicinate di vaccino", ha sottolineato in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera. "Le due dosi di vaccino conferiscono protezione e rispondono anche alla variante Delta. Però si è visto che, come la maggior parte dei cicli ravvicinati, inducono una risposta immunitaria di breve durata e che quindi la protezione dopo 6-8 mesi si riduce dal 90 al 60% circa. Con un terzo richiamo, dopo almeno 6 mesi, non solo l’efficacia viene riportata ai livelli iniziali ma speriamo, in analogia con tanti altri vaccini, che sia duratura per anni".

I dati di lunedì 20 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di lunedì 20 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.407 nuovi contagiati
  • 44 morti nelle ultime 24 ore
  • 122.441 tamponi effettuati (antigenici e molecolari)
  • Tasso di positività: 1,96%
  • 82.410.009 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 40.997.762 persone completamente vaccinate (il 75,91% della popolazione over12)
  • +53 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 3.982)
  • -7 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 523, con 21 nuovi ingressi del giorno)
  • -1.068 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 108.099)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+514), Emilia-Romagna (+333), Lazio (+243), Toscana (+231) e Veneto (+229)
  • -1.022 attuali positivi
  • 3.383 dimessi / guariti
dati-covid-20-set

Nel corso del weekend, i dati relativi alla situazione epidemiologica in Italia sono rimasti stabili: il tasso di positività si è mantenuto sotto l'1,50%, mentre nella giornata di ieri i decessi (26) si sono pressoché dimezzati rispetto al giorno precedente. Per quanto riguarda le ospedalizzazioni, invece, calano i ricoveri ordinari a fronte di un leggero aumento delle persone in terapia intensiva.

Da oggi, inoltre, partono in Italia le somministrazioni della terza dose di vaccino anti-Covid, che al momento sarà riservata a circa 3 milioni di persone immunodepresse o considerate fragili. L'altra novità di giornata riguarda poi l'attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che, a partire dal 15 ottobre, renderà il Green pass obbligatorio per circa 23 milioni di lavoratori, senza eccezioni neanche per coloro che possono usufruire dello smart working.

I dati di domenica 19 settembre 2021

Vediamo insieme i dati di domenica 19 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.838 nuovi contagi 
  • 26 decessi nelle ultime 24 ore
  • 263.571 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 1,45% è il tasso di positività
  • 82.347.532 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 40.960.740 persone completamente vaccinate (il 75,84% della popolazione over12)
  • +11 ricoveri in terapia intensiva (530 in totale con 40 nuovi ingressi)
  • -29 ricoverati con sintomi (3.929 in totale)
  • +514 in isolamento domiciliare (109.077 in totale)
  • +496 attualmente positivi in Italia (113.536 in totale)
  • 3.314 persone guarite o dimesse dall'ospedale nelle ultime 24 ore
  • Le Regioni con il numero più alto di contagi sono: Sicilia (+538), Toscana (+418), Veneto (+364) e Campania (+362)

I dati di sabato 18 settembre 2021

Ecco i dati di sabato 18 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.578 nuovi contagi oggi
  • 51 morti
  • 355.933 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 1,29%
  • 82.169.238 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 40.850.892 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 75,23% della popolazione over 12)
  • -31 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 3.958)
  • -6 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 519, con 31 nuovi ingressi del giorno)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lombardia (765), Sicilia (643), Veneto (536), Emilia-Romagna (403)

I dati di venerdì 17 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di venerdì 16 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.552 nuovi contagiati
  • 66 morti
  • 284.579 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 81.850.468 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 40.631.363 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 75,23% della popolazione over 12)
  • -27 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 3.989)
  • -6 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 525, con 34 nuovi ingressi del giorno)
  • -2.036 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 109.757)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+602), Toscana (+494), Campania (+477), Emilia-Romagna (+473), Veneto (+463)
  • -2.071 attuali positivi (oggi sono in totale 114.271)
  • 6.549 dimessi / guariti

Dai numeri di ieri emerge come sia in continuo calo la curva dei contagi e anche l'occupazione dei posti in terapia intensiva o nei reparti Covid. Cresce invece la quantità di persone che hanno concluso il ciclo vaccinale, che ora rappresentano il 74,92% della popolazione over12. Tra pochi giorni, inoltre, inizieranno le somministrazioni della terza dose per gli individui immunodepressi e per i pazienti trapiantati.

Le novità maggiori di oggi le troviamo sul fronte green pass. L'ultimo decreto del governo lo ha reso obbligatorio per tutti i luoghi di lavoro, sia pubblici che privati, a partire dal 15 ottobre. La sua validità, inoltre, viene ufficialmente estesa a 12 mesi dalla seconda dose. Si tratta di informazioni importanti soprattutto in vista dell'inverno, quando saremo costretti a trascorrere più tempo al chiuso e dovremo verificare se i vaccini ci consentiranno di continuare a frequentare in sicurezza bar, ristoranti, cinema, palestre e così via.

I dati di giovedì 16 settembre 2021

Ecco i dati di giovedì 16 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 81.636.330 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 40.462.758 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 74,92% della popolazione over 12)
  • 5.117 nuovi contagiati
  • 67 morti
  • 7.193 dimessi / guariti
  • -2.145 attuali positivi (oggi sono in totale 116.342)
  • 306.267 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • -110 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.018)
  • -9 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 531, con 3o nuovi ingressi giornalieri)
  • -2.026 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 111.793)
  • Tasso di positività: 1,6%
  • Le Regioni con il maggior numero di casi quotidiani sono: Sicilia (+878), Veneto (+633), Lombardia (+573), Campania (+475).Tasso di positività: 1,6%

A fronte di 317.666 tamponi effettuati, sono stati  4.830 i nuovi contagi registrati nelle giornata di ieri e 73 decessi, l’andamento dei contagi da Covid-19 rimane sotto abbastanza sotto controllo, con un tasso di positività del 1,52%.

La campagna vaccinale ha permesso finora di somministrare oltre 81 milioni di dosi e al momento sono 40.462.758 le persone che anno ricevuto entrambe le dosi di vaccino, pari al 74,92% della popolazione over 12.

Dal 15 ottobre poi l’Italia sarà il primo Paese europeo in cui non si potrà entrare in fabbrica, in ufficio, negli studi professionali e in qualunque altro luogo di lavoro senza un green pass valido in mano. La questione è stata molto dibattuta con i sindacati del lavoro, ma alla fine ha prevalso la linea del premier Draghi che, in massimo tre o quattro settimane,  vuole raggiungere una sorta di "immunità sociale".

I dati di oggi mercoledì 15 settembre 2021

Ecco qui i dati di oggi mercoledì 15 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.830 nuovi contagiati da ieri
  • 73 nuovi decessi nelle ultime 24 0re
  • 317.666 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • Tasso di positività: 1.52%
  • 81.409.122 dosi di vaccino somministrate in totale (40.295.980 persone hanno ricevuto anche la seconda dose: si tratta del 74,61 % della popolazione over12)
  • -14 ricoverati in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 32, il totale è di 540)
  • -37 ricoverati con sintomi (il totale è di 4.128)
  • -3.802 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 113.819)
  • -3.853 persone attualmente positive (il totale è di 118.487)
  • 8.606 i nuovi guariti (il totale è di 4.369.453)
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (628), il Veneto (525), la Sicilia (471) e la Toscana (373).

La situazione epidemiologica in Italia resta abbastanza stabile. Nella giornata di ieri sono stati registrati 4.021 nuovi contagiati che, a fronte di 318.593 tamponi effettuati (tra molecolari ed antigenici), fissano il tasso di positività a 1,2%.

Sostanzialmente invariati restano i numeri dei ricoveri: 4.165 quelli in ospedale con sintomi contro i 4200 di lunedì (nella giornata di ieri c'è stata una riduzione di -35 persone) e 554 quelli in terapia intensiva, con un calo di 9 persone rispetto ai 563 dei due giorni fa.

L'obiettivo di vaccinare l'80% della popolazione vaccinabile entro settembre non sembra più così lontano, anzi. Dai dati di ieri la campagna si attestava poco sopra al 74% con 40.295.980 persone già immunizzate con due dosi e 81.409.122 dosi somministrate in totale. Su questo fronte, ti avevamo già raccontato del parere positivo di Aifa sulla terza dose, ora è arrivata anche l'ufficialità con la circolare firmata dal ministro della Salute Speranza.

La "dose addizionale" servirà a completamento del ciclo vaccinale per gli immunodepresi e i trapiantati 28 giorni dopo dall'ultima iniezione mentre la terza dose "booster", somministrata a 6 mesi di distanza dall'ultima sarà una dose di dose di richiamo per "mantenere nel tempo o ripristinare un adeguato livello di risposta immunitaria in particolare nelle persone ad alto rischio per condizioni di fragilità che si associano allo sviluppo di malattia grave, o addirittura fatale, o per esposizione professionale".

I dati di martedì 14 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di oggi martedì 14 settembre diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.021 nuovi contagiati
  • 318.593 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 72 morti nelle ultime 24 ore
  • 81.166.557 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 40.117.102 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 74,28% della popolazione over 12)
  • -35 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.165)
  • -9 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 554, con 29 nuovi ingressi del giorno)
  • -3.520 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 117.621)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+684), Lombardia (+435), Veneto (+427), Lazio (+326) ed Emilia-Romagna (+314)
  • 7.501 dimessi / guariti
  • -3.564 attuali positivi (oggi sono in totale 122.340)

In seguito al consueto calo dei tamponi effettuati durante il weekend, in particolare domenica, nella giornata di ieri si sono registrati appena 2.800 nuovi casi di Covid-19, un numero destinato a risalire nei prossimi giorni con l'aumento dei test antigenici e molecolari. Nel frattempo, secondo gli ultimi aggiornamenti del governo, l'Italia ha superato la soglia dei 40 milioni di persone vaccinate, su un totale di oltre 81 milioni di dosi somministrate.

Sembra inoltre che dopo l‘obbligo del Green pass per tutti coloro che vogliono entrare in asili o scuole, fatta eccezione per gli studenti, il campo di applicazione della certificazione verde sarà ulteriormente esteso a tutti i lavoratori del settore privato, una novità che potrebbe entrare in vigore entro inizio ottobre. Se con le misure in atto non si riuscirà a raggiungere la soglia del 90% della popolazione vaccinata nel giro di circa un mese, allora il governo prenderà in seria considerazione la possibilità di inserire l'obbligo vaccinale.

I dati di lunedì 13 settembre 2021

Ecco i dati di lunedì 13 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 80.902.858 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 39.920.909 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 73,91% della popolazione over 12)
  • 120.045 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 2.800 nuovi contagiati
  • 36 morti
  • 4.186 dimessi / guariti
  • -1.430 attuali positivi (oggi sono in totale 125.904)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi quotidiani sono: Sicilia (+618), Emilia-Romagna (+470), Veneto (+291), Lazio (+271), Lombardia (+220)
  • Tasso di positività: 2,3%
  • +87 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.200)
  • +4 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 563, con 35 nuovi ingressi giornalieri)
  • -1.521 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 121.141)

Nella giornata di ieri sono stati 4.664 i nuovi casi positivi al Covid-19 a fronte di 267.358 tamponi effettuati. Sono 34 i decessi totali e i posti occupati in terapia intensiva sono aumentati leggermente, passando da 547 a 559.

Oggi per quasi 4 milioni di studenti è iniziata la scuola. Debutta quindi la nuova piattaforma software per il controllo del green pass del personale scolastico e dei genitori che accompagno i bambini all’interno degli edifici scolastici (perlopiù scuole materne e nidi).

Nei prossimi giorni assisteremo all’estensione della certificazione verde, dal momento che entro la prima metà di ottobre, probabilmente a partire dal 10 del mese, l’obbligo del green pass sarà esteso a milioni di lavoratori. Restano ancora in sospeso soltanto le aziende private, mentre in tutti i luoghi dove i clienti già sono obbligati a mostrare il certificato (bar e ristoranti), anche titolari e dipendenti dovranno esserne in possesso. La stessa regola sarà applicata nella pubblica amministrazione.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale in corso, sono state somministrate più di 80 milioni di dosi, con un 73,91% di popolazione over 12 che ha completato il ciclo con le 2 dosi, pari a un totale di 39.920.909 persone vaccinate.

I dati di domenica 12 settembre 2021

Ecco i dati di domenica 12 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.664 nuovi casi
  • 34 decessi
  • 267.358 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore
  • 1,7% tasso di positività
  • +12 in terapia intensiva, per un totale di 559 (36 ingressi giornalieri)
  • 4.113 ricoverati con sintomi (-4 da ieri)
  • 122.662 in isolamento domiciliare
  • 127.334 gli attuali positivi (-292)
  • +4.922 dimessi/guariti
  • 39.858.712 persone totalmente vaccinate (con due dosi)
  • 80.812.432 totale somministrazioni
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono Sicilia (+885), Veneto (+465), Emilia Romagna (+453)

I dati di sabato 11 settembre 2021

Ecco i dati di sabato 11 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.193 nuovi contagi oggi
  • 57 morti da ieri
  • 333.741 tamponi effettuati da ieri
  • Tasso di positività: 1,56%
  • 5.997 nuovi guariti
  • 40 nuovi ingressi in terapia intensiva (+3 rispetto a ieri)
  • 547 persone ricoverate in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri)
  • 4.117 persone attualmente ricoverate con sintomi (-47 rispetto a ieri)
  • Le Regioni che hanno fatto registrare più contagi oggi sono: Sicilia (770), Lombardia (596), Veneto (596), Emilia-Romagna (499), Campania (449).
  • 129.885 vittime in Italia dall'inizio della pandemia
  • 4.344.238 persone guarite finora in Italia
  • 127.626 persone attualmente positive
  • 4.601.749 persone contagiate finora in Italia
  • 80.676.635 dosi di vaccino somministrate finora
  • 39.765.635 persone vaccinate (ovvero il 73,63 % della popolazione over 12)

I dati di venerdì 10 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di venerdì 10 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.621 nuovi contagiati
  • 286.028 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 62 morti nelle ultime 24 ore
  • Tasso di positività: 1,96%
  • 80.293.447 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 39.491.954 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 73,12% della popolazione over 12)
  • -66 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.164)
  • -10 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 548, con 37 nuovi ingressi giornalieri)
  • -1.353 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 123.777)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+973), Veneto (+618), Emilia-Romagna (+617), Lombardia (+594) e Toscana (+423)
  • 6.984 dimessi / guariti
  • -1.429 attuali positivi (oggi sono in totale 128.489)

Rimangono stabili in Italia il numero di nuovi contagiati dal SARS-CoV-2 e il tasso di positività nazionale, fermo all'1,9%, mentre sono in discesa i dati riguardanti le ospedalizzazioni. Stando al nuovo monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità, risultano in calo anche l'incidenza dei casi ogni 100mila abitanti, passata da 74 a 64, e l'indice Rt, pari a 0,92. Non preoccupa al momento neanche la situazione delle Regioni, con la Sicilia che dovrebbe rimanere l'unico territorio in zona gialla, mentre Calabria e Sardegna sembrano destinate a permanere in zona bianca.

Intanto, l'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha dato l'ok alla somministrazione di una terza dose del vaccino anti-Covid, ma soltanto per le persone più fragili, ad esempio gli immunodepressi, dato che per la popolazione generale non ci sarebbero ancora le evidenze sufficienti per dare il via ad un nuovo richiamo. Inoltre, in seguito al Consiglio dei Ministri di ieri, giovedì 9 settembre, il governo ha esteso l'obbligatorietà del green pass a tutti coloro che accedono agli istituti scolastici, compresi quindi i genitori degli alunni.

I dati di giovedì 9 settembre 2021

Ecco i dati di giovedì 9 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 80.013.442 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 39.288.264 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 72,74% della popolazione over 12)
  • 5.522 nuovi contagiati
  • 59 morti
  • 7.122 dimessi / guariti
  • -1.633 attuali positivi (oggi sono in totale 129.918)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi quotidiani sono: Sicilia (+929), Lombardia (+663), Veneto (+530), Emilia-Romagna (+449), Campania (+410).
  • Tasso di positività: 1,9%
  • -5 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.230)
  • 291.468 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • -6 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 558, con 38 nuovi ingressi giornalieri)
  • -1.652 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 125.130)

Sono stati quasi seimila i nuovi contagi registrati nella giornata di ieri a fronte di 301.980 tamponi effettuati, mentre i decessi sono stati 69. Il tasso di positività si mantiene sotto il 2%, con la speranza che con l’inizio della scuola prevista tra pochi giorni, non torni a crescere. Nel frattempo la campagna vaccinale procede spedita: ad oggi abbiamo superato gli 80 milioni di dosi somministrate e sono 39.288.264 le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino, pari al 72,74% della popolazione over 12.

Nella giornata di oggi il Consiglio dei Ministri dovrebbe estendere l’obbligo di green pass (avendo quindi completato la vaccinazione o avendo un tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti) per chi lavora nel mondo della scuola e per tutto il personale delle Rsa. Entro la prossima settimana l’obbligo della certificazione verde dovrebbe toccare anche ai lavoratori di bar, mense e ristoranti. L’obiettivo del premier Mario Draghi è quello di arrivare al green pass obbligatorio per i dipendenti della PA e successivamente delle aziende private.

I dati di mercoledì 8 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di mercoledì 8 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.923 nuovi contagiati
  • 69 morti nelle ultime 24 ore
  • 301.980 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 1,96%
  • 79.703.348 dosi di vaccino somministrate in totale (39.072.107 persone vaccinate con due dosi, si tratta del 72,34% della popolazione over 12)
  • -72 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.235)
  • +1 persona ricoverata in terapia intensiva (oggi sono in totale 564, con 38 nuovi ingressi del giorno)
  • -2.135 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 126.782)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+877), Veneto (+705), Lombardia (+655), Campania (+635) e Toscana (+408)
  • 8.058 dimessi / guariti
  • -2.206 attuali positivi (oggi sono in totale 131.581)

Per la prima volta dall'inizio del mese di settembre, ieri il numero di decessi associati al Covid-19 ha superato le 70 unità, nonostante un tasso di positività in discesa, all'1,48%. La buona notizia arriva dalle terapie intensive, dove i ricoverati risultano in calo per il secondo giorno di fila, ma come avrai capito la soglia di attenzione verso la situazione epidemiologica è molto alta, per assicurarsi che il rientro a scuola e la ripartenza di molte attività dopo le vacanze estive non portino a un nuovo rialzo dei contagi.

Nel frattempo, il governo avrebbe deciso di rendere obbligatorio il green pass per tutti i lavoratori, sia del settore pubblico che privato: giovedì 9 settembre potrebbe essere convocata una cabina di regia alla quale seguirà un Consiglio dei Ministri per rendere ufficiale il nuovo decreto legge, composto da un solo articolo che estenderà l'obbligatorietà della certificazione verde anche sul lavoro.

Rimane molto caldo anche il tema dell'obbligo vaccinale, del quale ha parlato il ministro della salute Roberto Speranza a diMartedì su La7, spiegando che, dopo aver pensato all'estensione del green pass "valuteremo i dati, se renderanno necessario l'obbligo non abbiamo sicuramente paura di applicarlo, come abbiamo già fatto per il personale sanitario".

I dati di martedì 7 settembre 2021

Ecco qui i dati di martedì 7 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.720 nuovi contagiati da ieri
  • 71 morti nelle ultime 24 ore
  • 318.865 tamponi effettuati
  • Tasso di positività: 1,48%
  • 79.449.605 dosi di vaccino somministrate in totale (38.894.060 persone vaccinate con due dosi, si tratta del 72,01 % della popolazione over 12
  • -7 persone ricoverate in terapia intensiva (40 ingressi giornalieri, il totale è di 563)
  • +5 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 4.307)
  • -2.231 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 128.917)
  • -2.233 persone attualmente positive (il totale è di 133.787)
  • 6.877 nuovi guariti da ieri (il totale è di 4.316.077)
  • Le Regioni più colpite sono: la Sicilia (875), il Veneto (583), la Lombardia (510) l‘Emilia-Romagna (396).

Ieri i nuovi contagiati sono stati 3.361 a fronte di 134.393 tamponi effettuati: numeri che hanno portato il tasso di positività al 2,5%. Sono saliti ancora i nuovi ricoverati con sintomi (+86) mentre si è registrata una riduzione nel numero delle persone in terapia intensiva (-2).

La campagna vaccinale prosegue a ritmo sostenuto. Ieri sono state 79.158.422 le dosi di vaccino somministrate in totale mentre le persone completamente immunizzate sono arrivate a quota 38.699.389: si tratta del 71,65% della popolazione vaccinabile, ovvero l'over 12 dal momento che, come sai, al momento non c'è ancora un vaccino approvato per i più piccoli.

A proposito della campagna vaccinale, il ministro della Salute Speranza ha ribadito che la terza dose di vaccino si farà "già a partire da settembre", dando la priorità ai più fragili. Il richiamo "booster" sembra ormai sempre più necessaria, anche a fronte degli studi che confermano la riduzione dell'efficacia dei vaccini a mRna causata, anche, dalla maggior forza della variante Delta.

I dati di lunedì 6 settembre 2021

Ecco i dati di oggi lunedì 6 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 79.158.422 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 38.699.389 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 71,65% della popolazione over 12)
  • 3.361 nuovi contagiati
  • Tasso di positività: 2,5%
  • 134.393 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 52 morti
  • -682 attuali positivi (oggi sono in totale 136.020)
  • 3.977 dimessi / guariti
  • Le Regioni con il maggior numero di casi quotidiani sono: Sicilia (+943), Emilia-Romagna (+513), Lazio (+295), Veneto (+274)
  • +86 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.302)
  • -2 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 570, con 32 nuovi ingressi giornalieri)
  • +766 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 131.148)

Nella giornata di ieri sono stati 5.315 i nuovi contagi registrati, con 49 decessi in tutto, mentre il tasso di positività risulta essere 2,04%. Prosegue la campagna vaccinale con 79.158.422 dosi di vaccino somministrate in totale e 38.699.389 persone vaccinate completamente (pari al 71,65% della popolazione over 12).

L’Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi) ha reso noti alcuni dati sull’andamento della campagna vaccinale, riportati su Corriere.it: con oltre 4,5 milioni di vaccinati, i ventenni in percentuale ormai hanno superato i trentenni e persino i quarantenni. Si è vaccinato, almeno con una dose, il 75% di chi ha tra i 20 e i 29 anni contro il 70% dei 30-39 enni e il 73% dei 40-49 enni. E i 12-19enni che si sono immunizzati almeno con un’iniezione sono il 59%, 2,7 milioni, con la curva di adesioni più di ogni altra in crescita costante. Dal primo luglio agli inizi di settembre si sono vaccinati il 24,7% dei trentenni, il 35,5% dei ventenni e il 37,7% dei 12-19enni.

I dati di domenica 5 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di domenica 5 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.315 nuovi contagiati
  • 49 morti
  • 259.756 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 2,04%
  • 79.090.911 dosi di vaccino somministrate
  • 38.658.674 persone vaccinate (ovvero il 71,58% della popolazione over 12)
  • +12 ricoverati con sintomi
  • +3 ricoverati in terapia intensiva, con 37 nuovi ingressi giornalieri
  • -352 persone in isolamento domiciliare
  • Le Regioni con il maggio numero di casi sono: Sicilia (+1.024), Veneto (+573), Toscana (+557), Emilia-Romagna (+497) e Lazio (+417)
  • 5.602 dimessi / guariti
  • -337 attuali positivi

I dati di sabato 4 settembre 2021

Ecco i dati di sabato 4 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 6.157 nuovi contagi
  • 331.350 tamponi eseguiti oggi
  • Tasso di positività: 1,85%
  • 56 morti
  • 6.086 nuovi guariti o dimessi
  • 137.039 persone attualmente positive
  • 129.466 vittime finora in Italia
  • 53 ingressi del giorno in terapia intensiva (+11 rispetto a ieri)
  • +13 ricoverati in terapia intensiva rispetto a ieri
  • 4.204 persone ricoverate in ospedale
  • Le Regioni che hanno fatto registrare più casi sono: Sicilia (1.200), Veneto (645), Lombardia (577), Emilia-Romagna (545), Toscana (491)
  • 78.798.299 dosi di vaccino somministrate
  • 38.480.497 persone vaccinate (ovvero il 71,25 % della popolazione over 12)

I dati di venerdì 3 settembre 2021

Di seguito potrai trovare i dati di venerdì 3 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 6.735 nuovi contagiati
  • 58 morti
  • 296.394 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 2,27%
  • 78.497.024 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 38.284.063 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 70,88% della popolazione over 12)
  • -41 ricoverati con sintomi (oggi sono 4.164)
  • +1 ricoverato in terapia intensiva (oggi sono in totale 556, con 42 nuovi ingressi giornalieri)
  • +67 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 132.305)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+1.348), Emilia-Romagna (+721), Lombardia (+647), Veneto (+637) e Toscana (+525)
  • 6.544 dimessi / guariti
  • +127 attuali positivi (oggi sono in totale 137.025)

La curva dei contagi rimane stabile in Italia, con il numero di nuovi casi che si mantiene simile a quello di una settimana fa, così come il tasso di positività, in lieve discesa al 2,30%. Come sai, è molto importante tenere d'occhio i dati relativi alle ospedalizzazioni, che ieri indicavano un calo dei ricoverati con sintomi accompagnato però da un lieve rialzo delle persone in terapia intensiva, 15 in più rispetto al giorno precedente.

La vera notizia del giorno, però, è quella scaturita dalle parole del premier Mario Draghi, che nel corso di una conferenza stampa ha fatto intendere che la strada intrapresa dal governo dovrebbe portare all'obbligo vaccinale e all'estensione dei campi di applicazione del green pass, oltre a una terza dose di vaccino da somministrare a chi ha già ricevuto le prime due.

Nel frattempo, la situazione epidemiologica in Italia è in evoluzione e di conseguenza da lunedì 6 settembre alcune Regioni potrebbero cambiare fascia di rischio: si tratta in particolare della Sardegna e della Calabria, che dovranno attendere i dati del monitoraggio Iss per capire se dovranno abbandonare la zona bianca per passare in zona gialla, dove si trova già la Sicilia, che ha raggiunto il 14% dei posti letto occupati in terapia intensiva e, se la situazione non migliorasse a breve, potrebbe addirittura passare in zona arancione.

I dati di giovedì 2 settembre 2021

Di seguito puoi trovare i dati di giovedì 2 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 6.761 nuovi contagiati
  • 62 morti
  • 293.067 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 2,30%
  • 78.163.954 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 38.077.685 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 70,50% della popolazione over 12)
  • -26 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 4.205)
  • +15 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 555, con 49 nuovi ingressi giornalieri)
  • +331 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 132.138)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi quotidiani sono: Sicilia (+1.182), Veneto (+844), Lombardia (+656), Toscana (+615) ed Emilia-Romagna (+429)
  • 6.372 dimessi / guariti
  • +320 attuali positivi (oggi sono in totale 136.898)

Ieri sono stati 6.503 i nuovi contagiati e 303.717 i tamponi effettuati, tra molecolari e antigenici. A fronte di questi numeri, il tasso di positività è salito al 2,1% (martedì era 1,78%). Si è registrato il segno "meno" davanti alla colonnina delle persone attualmente positive (-1.347), di quelle ricoverate in terapia intensiva (-4) e anche di quella dei ricoverati con sintomi (-21).

Sono stati registrati poi 7.774 nuovi guariti e 69 nuovi decessi. Nel frattempo, la campagna vaccinale ha continuato a macinare: a ieri erano 77.840.987 le dosi di vaccino somministrate in totale e 37.882.252 le persone che hanno ricevuto la seconda dose completando il ciclo vaccinale. Si tratta  del 70,14% della popolazione over12, quindi vaccinabile: come sai, infatti, ad oggi non è ancora stato approvato alcun vaccino per la fascia più "piccola".

A tal proposito, tra pochi giorni inizierà il rientro a scuola. La volontà del Governo è quella di riprendere con le lezioni in presenza e alcune Regioni, come la Lombardia, per cercare di contribuire a un ritorno il più sicuro possibile hanno messo a disposizione due tamponi rapidi gratuiti al mese in farmacia per i ragazzi dai 6 ai 19 anni.

I dati di mercoledì 1 settembre 2021

Ecco i dati di mercoledì 1 settembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 77.840.987 dosi di vaccino somministrate in totale (37.882.252 persone hanno ricevuto anche la seconda dose completando il ciclo vaccinale: si tratta del 70,14 % della popolazione over 12
  • 303.717 tamponi effettuati
  • 6.503 nuovi contagiati
  • 69 nuovi decessi
  • -1.347 persone attualmente positive (il totale è di 136.578)
  • 7.774 nuovi guariti da ieri (il totale è di 4.280.619)
  • Le regioni più colpite sono: la Sicilia (+1.155), il Veneto (+691) e la Lombardia (+688).
  • Tasso di positività: 2,1%
  • -21 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 4.231)
  • -4 ricoverati in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 40, il totale è di 540)
  • -1.322 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 131.807)

Nella giornata di ieri sono stati 5.498 i nuovi contagi, mentre il numero dei decessi si è alzato arrivando a 75. Ad oggi sono quasi 78 milioni le persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre 37.882.252 (pari al 70,14% della popolazione over 12) sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale con due dosi.

Nella giornata di ieri il Ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato che con ogni probabilità si andrà nella direzione di fare una terza dose, partendo dai più anziani e dai più fragili.

A partire da oggi il green pass diventa necessario (sopra i 12 anni) sui principali mezzi di trasporto: treni ad alta velocità e Intercity, navi e traghetti (fatta eccezione per quelli che coprono la tratta sullo Stretto di Messina, considerati trasporto locale), aerei e autobus a lunga percorrenza (che attraversano più di due regioni).

Fonte | Protezione Civile

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.