Coronavirus in Italia: dati, bollettino e contagi di oggi giovedì 29 luglio 2021

Ecco i dati di oggi giovedì 29 luglio 2021 sulla diffusione del coronavirus in Italia: i nuovi contagi, gli ingressi in terapia intensiva, i morti, i tamponi effettuati, il tasso di positività, le Regioni più colpite e le dosi di vaccino anti-Covid somministrate. Qui troverai il bollettino epidemiologico dell’Italia giorno per giorno e la mappa della Protezione Civile.
29 Luglio 2021
* ultima modifica il 29/07/2021

I dati di oggi giovedì 29 luglio 2021

(In aggiornamento)

Non appena disponibili, pubblicheremo qui i dati di oggi giovedì 29 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

Continua a crescere la curva dei contagi in Italia: ieri 5.696, con un rapporto positivi/tamponi che ha sfiorato il 2,3%. Parallelamente prosegue la campagna di vaccinazione nel nostro Paese: oltre il 58% delle persone con più di 12 anni hanno completato il ciclo vaccinale. In questi giorni tiene banco soprattutto la discussione sulla riapertura delle scuole in presenza il prossimo settembre e la possibile introduzione dell'obbligo vaccinale per gli insegnanti: secondo alcune indiscrezioni, il decreto del governo su scuola e green pass sui trasporti potrebbe slittare ancora di qualche settimana.

Su questo è intervenuto anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale ha ribadito nella giornata di ieri, in occasione della cerimonia del Ventaglio al Quirinale, che "il regolare andamento del prossimo anno scolastico deve essere un’assoluta priorità". Il Capo dello Stato ha ricordato anche l'importanza di vaccinarsi per contrastare la diffusione del coronavirus: "La pandemia non è ancora alle nostre spalle. Il virus è mutato e si sta rivelando ancora più contagioso. Più si prolunga il tempo della sua ampia circolazione più frequenti e pericolose possono essere le sue mutazioni. Soltanto grazie ai vaccini siamo in grado di contenerlo. Il vaccino non ci rende invulnerabili ma riduce grandemente la possibilità di contrarre il virus, la sua circolazione e la sua pericolosità. Per queste ragioni la vaccinazione è un dovere morale e civico".

(In aggiornamento)

I dati di mercoledì 28 luglio 2021

Ecco qui i dati di mercoledì 28 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.696 nuovi contagi nelle ultime 24 ore
  • 15 decessi da ieri
  • 248.472 tamponi effettuati (125.940 i test antigenici rapidi)
  • Tasso di positività: 2,29%
  • 66.694.614 dosi di vaccino somministrate in totale (31.177.060 persone hanno invece ricevuto anche la seconda dose completando così il ciclo vaccinale: si tratta del 57,72 % della popolazione over 12)
  • 1.827 i nuovi guariti (il totale sale a quota 4.128.568 persone)
  • -6 ricoveri in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 9, il totale è di 183)
  • +74 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 1.685 persone)
  • +3.783 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 72.293)
  • +3.851 persone attualmente positive (il totale è di 74.161 persone)
  • Le Regioni più colpite sono: il Lazio (772), la Lombardia (720), la Toscana (661) e la Sicilia (627).

I 4.552 nuovi contagiarti registrati ieri, a fronte di 241.890 tamponi effettuati, hanno fatto scendere il tasso di positività a 1,88%, contro il più preoccupante 3,53% di lunedì.

Nelle scorse 24 ore sono cresciuti anche i nuovi decessi (24), così come i ricoverati in terapia intensiva (+7) e quelli in altri reparti (+99). Sul fronte vaccino, invece, a ieri erano 65.887.954 le dosi somministrate in totale e 30.558.065 le persone che avevano completato il ciclo vaccinale. In questo modo oltre il 56% della popolazione over12 è immunizzata con due dosi.

Se dal 6 agosto entrerà in vigore l'obbligatorietà del Green pass per salire a bordo di aerei, navi e treni, nelle prossime settimane nelle stanze del Governo si rifletterà sulla necessità di estendere la certificazione verde non solo ai professori e al personale scolastico ma anche a tutti gli studenti che possono farlo: secondo molti potrebbe essere la soluzione per poter riaprire in sicurezza la scuola il prossimo settembre.

I dati di martedì 27 luglio 2021

Ecco i dati di martedì 27 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.552 nuovi contagiati
  • 24 morti nelle ultime 24 ore
  • 65.887.954 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 30.558.065 persone completamente vaccinate (il 56,58% della popolazione over12)
  • 2.418 dimessi o guariti nelle ultime 24 ore
  • 2.074 attuali positivi
  • +1.968 in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 68.510)
  • 241.890 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • +99 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.611)
  • +7 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 189, con 16 nuovi ingressi del giorno)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Veneto (+804), Lombardia (+641), Lazio (+543), Emilia-Romagna (+299), Campania (+236).
  • Tasso di positività: 1,88%

Con 3.117 nuovi contagiati nella giornata di ieri a fronte di 88.247 tamponi effettuati, preoccupa il tasso di positività che sale a 3,53% (mentre domenica era del 2,68% e sabato del 1,98%). In totale ad oggi sono state somministrate più di 65 milioni di dosi di vaccini Anti Covid-19 e le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale sono 30.558.065, pari al 56,58%.

In questi giorni si discute molto sule misure prese per rendere obbligatorio il Green Pass per accedere a eventi sportivi, musei, parchi tematici, centri termali e via dicendo. Da settimana prossima si discuterà sull’obbligo o meno della certificazione verde anche per il personale scolastico, considerato quanto viene ripetuto da giorni  dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, ossia che in ogni caso la scuola a settembre dovrà iniziare in presenza.

I dati di lunedì 26 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di lunedì 26 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.117 nuovi contagiati
  • 88.247 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 22 morti nelle ultime 24 ore
  • Tasso di positività: 3,53%
  • 65.315.438 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 30.119.047 persone completamente vaccinate (il 55,77% della popolazione over12)
  • +120 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.512)
  • +4 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 182, con 11 nuovi ingressi del giorno)
  • +1.855 in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 66.542)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lazio (+550), Emilia-Romagna (+469), Sicilia (457), Veneto (407) e Toscana (+361)
  • 1.114 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore
  • 1.979 attuali positivi

In seguito al decreto che ha ufficializzato l’obbligo del Green pass a partire dal 6 agosto, l’Italia ha fatto registrare un’impennata nelle prenotazioni per il vaccino: oltre un italiano su 2 al momento ha completato il ciclo vaccinale con la somministrazione della seconda dose e ad agosto moltissime persone riceveranno la prima iniezione.

Secondo il commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus Paolo Figliuolo, entro la fine di luglio sarà immunizzato il 60% della popolazione vaccinabile, ma è importante anche i bambini dai 12 anni in su si vaccinino in vista del nuovo anno scolastico, per agevolare il rientro in classe.

Nel frattempo, i dati del weekend mostrano un aumento delle ospedalizzazioni, ma fortunatamente gli ingressi in terapia intensiva sono stati 27 in tutto tra sabato e domenica, con un totale invece di 12 decessi.

I dati di domenica 25 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di domenica 25 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.743 nuovi contagiati
  • 7 morti nelle ultime 24 ore
  • 176.653 tamponi effettuati (antigenici e molecolari)
  • Tasso di positività: 2,68%
  • 64.933.226 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 29.820.109 persone completamente vaccinate (il 55,21% della popolazione over12)
  • +52 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.392)
  • +6 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 178, con 16 nuovi ingressi del giorno)
  • +3.676 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 64.687)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lazio (+660), Sicilia (+568), Emilia-Romagna (+565), Toscana (+513) e Veneto (+507)
  • 1.001 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore
  • 3.734 attuali positivi

I dati di sabato 24 luglio 2021

Ecco i dati di sabato 24 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.140 nuovi contagi oggi
  • 258.929 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore
  • 5 morti da ieri
  • Tasso di positività: 1,98%
  • +17 ricoveri in terapia intensiva
  • 1.239 guariti da ieri
  • +21 nuovi ingressi del giorno in terapia intensiva (ieri erano stati 10)
  • 1340 ricoverati con sintomi (+36 rispetto a ieri)
  • Le Regioni con più contagi sono: Lazio (845), Sicilia (626), Veneto (576), Lombardia (574), Emilia-Romagna (468) e Toscana (441)
  • 64.481.966 dosi di vaccino somministrate finora
  • 29.463.542 persone vaccinate (cioè il 54,55 % della popolazione over 12)

I dati di venerdì 23 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di venerdì 23 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.143 nuovi contagiati
  • 17 decessi nelle ultime 24 ore
  • 237.635 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 2,16%
  • 64.122.110 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 29.198.814 persone completamente vaccinate (il 54,06% della popolazione over12)
  • +70 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.304)
  • -3 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 155, con 10 nuovi ingressi giornalieri)
  • +3.819 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 57.293)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lazio (+854), Lombardia (+691), Campania (+669), Sicilia (+484) ed Emilia-Romagna (+474)
  • 1.239 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore
  • +3.886 attuali positivi

I nuovi contagi in Italia ieri hanno superato quota 5mila al giorno, con il tasso di positività lievemente in rialzo, al 2,3%. Secondo i dati della cabina di regia, poi, l’indice RT si attesta a 1,26 e l’incidenza è salita a 40 casi ogni 100mila abitanti.

È ufficiale la modifica ai parametri che definiscono i colori delle Regioni: i nuovi criteri terranno conto della percentuale di posti in terapia occupati e delle ospedalizzazioni e sono stati pensati per rendere più difficile il passaggio dei territori in zona gialla, arancione e rossa, con la conseguente applicazione di misure più stringenti.

Tutto questo è accompagnato, all’interno del nuovo decreto, dall’obbligo del Green pass che scatterà dal 6 agosto: da quel giorno la certificazione verde, ottenibile anche con una sola dose di vaccino, sarà obbligatoria per frequentare i ristoranti e i bar al chiuso, per andare al cinema, in palestra e per entrare allo stadio. Nel frattempo, lo stato di emergenza è stato prolungato fino al 31 dicembre.

I dati di giovedì 22 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di giovedì 22 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 5.057 nuovi contagiati
  • 15 decessi nelle ultime 24 ore
  • 219.778 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 2,3%
  • 63.284.802 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 28.533.541 persone completamente vaccinate (il 52,83% della popolazione over12)
  • +38 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.234)
  • Nessuna variazione nei ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 158, con 12 nuovi ingressi del giorno)
  • +3.520 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 53.474)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Veneto (+812), Lazio (+792), Sicilia (+520), Lombardia (+513) e Toscana (+505)
  • +1.483 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore
  • +3.558 attuali positivi

Una salita graduale ma costante. Così potremmo descrivere il percorso al rialzo dei nuovi contagi da Covid-19 negli ultimi giorni in Italia, fatta eccezione per il weekend, nel quale però il conteggio è condizionato dal minor numero di tamponi. Nella giornata di ieri sono aumentati anche i decessi, arrivati a 21, ma per fortuna sono scesi, seppur lievemente, i ricoveri in terapia intensiva.

Il tema del giorno, però, riguarda il nuovo decreto che verrà discusso dal Consiglio dei ministri: restano ancora da chiarire molti punti, ad esempio il campo di applicazione del Green Pass (come si fa a ottenere la certificazione verde?), che molti governatori regionali vorrebbero mantenere limitato agli eventi e luoghi che prevedono un alto afflusso di persone, dagli stadi alle discoteche. Sul tavolo, poi, ci sono anche le modifiche ai parametri che decidono in quale fascia di rischio devono rientrare le Regioni in base ai dati epidemiologici.

I dati di mercoledì 21 luglio 2021

Vediamo insieme i dati di mercoledì 21 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 4.259 nuovi contagi
  • 235.097 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore
  • 1,8% tasso di positività
  • 21 decessi
  • 28.072.581 le persone vaccinate con doppia dose o monodose
  • 62.700.387 totale somministrazioni
  • -7 ricoverati in terapia intensiva (158 totali con 9 ingressi del giorno)
  • + 2 ricoverati con sintomi (1.196 in totale)
  • + 2.003 in isolamento domiciliare (49.954 in totale)
  • 51.308 gli attualmente positivi
  • Le Regioni più colpite sono Lazio (+616), Lombardia (+564), Sicilia (+550) e Veneto (+457).

A causa della circolazione della variante Delta risulta in costante crescita il numero dei nuovi contagi, arrivati ieri a 3.558 nuovi casi su un totale di 218.705 tamponi, dato che ha fatto scendere nuovamente il tasso di positività a 1,6%, anche se l'aumento rispetto alla settimana precedente è del +131,9%. Il numero dei decessi d'altra parte rimane stabile, infatti ieri ne sono stati registrati 10.

Nella giornata di domani dovrebbe essere approvato il decreto contenente le disposizioni riguardanti i criteri per l'utilizzo Green Pass e i parametri di cambio colore delle regioni, per le quali è stata chiesta dallo stesso ministro della Salute Roberto Speranza la possibilità di tenere in maggiore considerazione il tasso di ospedalizzazione rispetto a tutti gli altri indicatori.

Per quanto riguarda la questione Green Pass, invece, si sta discutendo sulla possibilità di estenderne l'obbligo anche per l'accesso ai ristoranti al chiuso, criterio a cui si oppone fermamente Matteo Salvini. Nel dibattito, poi, anche la concessione del Pass soltanto dopo la seconda dose di vaccino e la sua estensione anche a treni, aerei, navi a lunga percorrenza, eventi, celebrazioni, cinema, teatri, concerti, piscine e palestre.

Infine, nella giornata di oggi si potrebbe parlare anche della possibilità di estendere lo stato di emergenza fino alla fine di ottobre, tenendo aperta la possibilità di allungare fino a gennaio.

Nel frattempo prosegue la campagna vaccinale, che vede vaccinata con doppia dose la metà della popolazione over 12.

I dati di martedì 20 luglio 2021

Vediamo insieme i dati di martedì 20 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.558 nuovi contagiati oggi in Italia
  • 10 decessi nelle ultime 24 ore
  • 218.705 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 1,6% è il tasso di positività
  • 62.361.399 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 27.778.635 persone completamente vaccinate (il 51,43% della popolazione over12)
  • +3 ricoverati in terapia intensiva (165 in totale con 11 nuovi ingressi)
  • +6 ricoverati con sintomi (1.194 in totale)
  • +1.776 in isolamento domiciliare (47.951 in totale)
  • +1.785 persone attualmente positive in Italia (49.310 in totale)
  • +1.760 persone guarite o dimesse dall'ospedale nelle ultime 24 ore
  • Le regioni con il numero più alto di contagi sono: Lazio (+681), Veneto (+600), Sicilia (+552) e Lombardia (+407)

Il tasso di positività continua ad aumentare, arrivando ieri al 2,32%. Potrebbe essere un effetto del minor numero di tamponi che si effettuano di norma la domenica, e non a caso anche i nuovi contagi registrati sono stati inferiori rispetto al giorno precedente, ma ciò non toglie che la curva sia tornata a salire. E sta accadendo prima di quanto era avvenuto lo scorso anno, con la nuova ondata che era partita ad agosto. Ormai lo ripetiamo da giorni: la causa principale è la variante Delta, che si sta dimostrando molto più contagiosa rispetto alle altre in circolazione.

A questo punto, dunque, ci si chiede se dobbiamo attenderci nuove restrizioni. Ed è esattamente lo stesso quesito che in queste ore è sul tavolo del governo. Il Consiglio dei ministri dovrebbe riunirsi domani mattina per decidere su green pass e zone gialle. Ma entriamo più nello specifico. Il certificato verde potrebbe essere rilasciato solo dopo la seconda dose e non più dopo la prima, come avviene oggi. Inoltre, il suo uso potrebbe essere esteso a tutti gli eventi pubblici dove è presente il rischio di assembramento, in una versione decisamente più soft rispetto a quello francese. Si dovrà poi discutere se rivedere i parametri per l'assegnazione del cambio di colore alle regioni: non più gli occhi puntati sui contagi, ma sui nuovi ricoveri e sui decessi. Non si può infatti ignorare l'impatto delle vaccinazioni sulla situazione pandemica: oggi oltre il 50% della popolazione over12 ha ricevuto anche la seconda dose. Ieri però i ricoverati con sintomi e quelli in terapia intensiva hanno conosciuto un leggero rialzo.

I dati di lunedì 19 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di oggi lunedì 19 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.072 nuovi contagiati
  • 7 morti nelle ultime 24 ore
  • 89.089 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 2,32%
  • 61.777.255 dosi di vaccino somministrate in totale fino a oggi
  • 27.311.228 persone completamente vaccinate (il 50,57% della popolazione over12)
  • +52 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.188)
  • +6 persone ricoverate in terapia intensiva (oggi sono in totale 162, con 16 nuovi ingressi del giorno)
  • +1.354 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 46.175)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Lazio (+434), Sicilia (+300), Veneto (+238), Emilia-Romagna (+219) e Lombardia (+208)
  • 651 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore
  • +1.412 attuali positivi in Italia

Come avrai forse già notato, da qualche giorno stiamo assistendo ad una nuova risalita dei contagi, che nella giornata di domenica, nonostante 3 soli decessi, hanno superato quota 3mila, con il tasso di positività salito all’1,89%.

In questa situazione, serve un’ulteriore accelerata alla campagna vaccinale, che a diversi mesi dalla partenza, in Italia, ha portato all’immunizzazione del 50% circa della popolazione over 12. È importante che anche la restante metà del Paese si vaccini per rallentare la diffusione del coronavirus, in particolare della variante Delta responsabile in molti casi dell’aumento dei contagi.

Lo scenario attuale divide anche il Governo, che si prepara a vare un nuovo decreto anti-Covid facendo i conti però con i governatori che vorrebbero rivedere i parametri per il cambio di colore delle Regioni. Allo stato attuale, infatti, territori come la Sicilia, la Sardegna, il Veneto o il Lazio dovrebbero passare a breve dalla zona bianca alla zona gialla.

I dati di domenica 18 luglio 2021

Vediamo insieme i dati di oggi domenica 18 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.127 nuovi contagiati da ieri
  • 165.269 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 3 decessi nelle ultime 24 ore
  • 1,89% è il tasso di positività
  • 61.102.987 totale delle dosi di vaccino somministrate fino a oggi
  • 26.760.925 persone completamente vaccinate (il 49,55% della popolazione over12)
  • -6 ricoverati in terapia intensiva (156 in totale con 3 nuovi ingressi)
  • +25 ricoverati con sintomi (1.136 in totale)
  • +2.603 persone in isolamento domiciliare (44.821 in totale)
  • +2.622 persone attualmente positive in Italia (46.113 in totale)
  • +501 persone guarite o dimesse dall'ospedale nelle ultime 24 ore
  • Le regioni con il numero più alto di contagi sono: Lazio (+471), Sicilia (+404), Veneto (+379), Lombardia (+369)

I dati di sabato 17 luglio 2021

Ecco qui i dati di sabato 17 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 3.121 nuovi contagiati da ieri
  • 13 decessi nelle ultime 24 ore
  • 244.797 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore
  • 1,3% tasso di positività
  • 60.571.341 il totale delle dosi di vaccino somministrate
  • 26.303.580 le persone vaccinate con due dosi
  • 2.328 guariti da ieri (per un totale di 4.112.977)
  • +1 ricovero in terapia intensiva (ingressi giornalieri 9 per un totale di 162 ricoverati in totale)
  • +23 ricoverati con sintomi (totale 1.111)
  • +753 persone in isolamento domiciliare (totale 42.218)
  • 43.491 gli attualmente positivi (incremento di 777)
  • Le Regioni più colpite sono Lazio (+500), Lombardia (+438) e Sicilia (+431).

I dati di venerdì 16 luglio 2021

Ecco qui i dati di venerdì 16 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.898 nuovi contagiati da ieri
  • 11 nuovi decessi nelle ultime 24 ore
  • 205.602 tamponi effettuati (114.109 i test antigenici rapidi)
  • Tasso di positività: 1,4%
  • 59.966.908 dosi di vaccino somministrate in totale (25.792.725 persone che hanno ricevuto la seconda dose completando il ciclo vaccinale: si tratta del 47,76% della popolazione over 12)
  • 1.070 nuovi guariti da ieri (il totale sale a quota 4.110.649)
  • +8 ricoveri in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 13, il totale è di 161)
  • -1 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 1088)
  • +1807 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 41.465)
  • +1814 persone attualmente positive (il totale è di 42.714)
  • Le Regioni più colpite sono: il Lazio (443), il Veneto (425), la Lombardia (399) e la Sicilia (386).

Nella giornata di ieri sono stati registrati 2.455 nuovi contagi a fronte di 190.922 tamponi effettuati. In salita, dunque non solo l'Rt nazionale, che da 0,66 della settimana scorsa e 0,63 di quella precedente è salito a 0,91 e il tasso di positività, ieri a 1,28%: aumenta anche l'incidenza dei casi settimanali, arrivata così 19 casi per 100mila abitanti contro gli 11 della settimana scorsa.

La campagna vaccinale ha visto aumentare il totale delle dosi somministrate fino 59.612.943, con 25.499.062 persone che risultano completamente vaccinate (è il 47,21% della popolazione over12). I nuovi decessi confermati, invece, sono stati 9.

Secondo il monitoraggio dell'Iss e del Ministero della Salute, l'aumento dei casi sarebbe legato alla maggiori diffusivi della variante Delta per il quale "sarebbe necessario un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi ed è necessario raggiungere una elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus".

I dati di giovedì 15 luglio 2021

Vediamo insieme i dati di giovedì 15 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.455 nuovi contagi
  • 190.922 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 9 decessi nelle ultime 24 ore
  • 1,28% è il tasso di positività
  • 59.612.943 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 25.499.062 persone completamente vaccinate (47,21% della popolazione over12)
  • +2 persone ricoverate in terapia intensiva (153 in totale con 11 nuovi ingressi)
  • -19 persone ricoverate con sintomi (1.089 in totale)
  • -783 persone in isolamento domiciliare (39.658 in totale)
  • – 800 persone attualmente positive (40.900 in totale)
  • +3.264 persone dimesse o guarite nelle ultime 24 ore
  • Le regioni con il numero più alto di contagi sono: Lombardia (+381), Lazio e Sicilia (+353), Veneto (+318)

Continua intanto a salire la curva dei contagi: ieri i nuovi casi sono stati 2.153, con un tasso di positività superiore all'1%. Potrebbe essere l'effetto combinato di misure meno stringenti, circolazione delle varianti, in particolare della Delta, e l'impatto degli Europei di calcio. C'è però una questione importante da tenere a mente. La campagna vaccinale prosegue, seppure in modo più lento rispetto a giugno, e sempre più persone hanno completato il ciclo.

Oggi siamo a quasi il 46% della popolazione over12. Questo significa che sempre più soggetti dovrebbero essere protetti se non dal contagio, quando meno dallo sviluppo di sintomi gravi. Ecco perché da questo momento in poi dovremo tenere d'occhio soprattutto i numeri dei ricoverati e dei morti, più che dei nuovi contagi (per quanto importanti per capire l'andamento della pandemia). Per fortuna, almeno per ora sia i pazienti in terapia intensiva che quello negli altri reparti Covid continuano a diminuire, mentre il numero dei morti resta basso. Non possiamo impedire al virus di circolare, ma possiamo prevenire le sue conseguenze più gravi, nonché l'arrivo di nuove restrizioni.

A proposito di restrizioni, il governo sta pensando di estendere il green pass su modello francese. Se la misura passasse, il certificato di avvenuta vaccinazione (oppure di tampone negativo) potrebbe essere necessario anche per andare al ristorante o viaggiare sui mezzi pubblici. Si tratta naturalmente di un incentivo alla vaccinazione, che in Francia ha già sortito qualche effetto: in una sola notte ha prenotato l'appuntamento quasi un milione di persone.

I dati di mercoledì 14 luglio 2021

Ecco qui i dati di mercoledì 14 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 2.153 nuovi contagi da ieri
  • 23 morti nelle ultime 24 ore
  • 210.599 tamponi effettuati (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 1,02%
  • 58.789.899 le dosi di vaccino somministrate finora
  • 24.801.699 le persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale: si tratta del 45,92% della popolazione over 12)
  • +1.079 i nuovi dimessi/guariti da ieri
  • 41.700 gli attualmente positivi (+1.051)
  • 151 i ricoveri in terapia intensiva (- 6)
  • 1.108 i ricoverati con sintomi (- 20)
  • 40.441 le persone in isolamento domiciliare (+ 1.077)
  • Le regioni più colpite sono: Lombardia (420 nuovi casi), Sicilia (288) e Veneto (261)

Preoccupa la diffusione in Europa della variante Delta, che diventerà presto prevalente anche in Italia (ora è quasi al 30%). Dopo la festa per il trionfo della nazionale di calcio agli Europei, gli esperti hanno previsto un'inevitabile risalita dei contagi. Ragion per cui il ministro della Salute Roberto Speranza ha ribadito ancora una volta la necessità di correre veloci con la campagna vaccinale.

Intanto, nella giornata di ieri i nuovi casi sono stati 1.534, con un tasso di positività che sfiora lo 0,8%. Ma ci sono quattro regioni che rischiano il passaggio da zona bianca a gialla: si tratta di Sicilia, Sardegna, Campania e Veneto. Diversi governatori hanno chiesto una rimodulazione dei parametri, in modo che venga dato maggiore peso al dato sulla pressione sugli ospedali anziché a quello sull'incidenza dei contagi da Covid-19 ogni 100 mila abitanti.

I dati di martedì 13 luglio 2021

Ecco qui i dati di martedì 13 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.534 nuovi contagiati da ieri
  • 20 decessi nelle ultime 24 ore
  • 192.543 tamponi effettuati (106.022 sono test antigenici rapidi)
  • Tasso di positività: 0,79%
  • 58.213.710 dosi di vaccino somministrate in totale (24.310.848 persone hanno ricevuto anche la seconda dose: si tratta del 45,01 % della popolazione over 12)
  • 1.287 nuovi guariti da ieri (il totale è salito a 4.105.236 persone)
  • -1 ricoveri in terapia intensiva (gli ingressi giornalieri sono stati 7, il totale delle persone ricoverate è di 157)
  • -21 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 1128)
  • +245 persone in isolamento domiciliare (il totale è salito a quota 39.364)
  • +223 persone attualmente positive (il totale è salito a 40.649)
  • Le Regioni più colpite sono: il Veneto (254) la Lombardia (241), la Sicilia (274) e il Lazio (166)

Nella giornata di ieri sono stati registrati 888 nuovi contagiati a fronte di 73.751 tamponi effettuati nell'arco delle 24 ore. Il tasso di positività è salito a 1,2% mentre 13 sono stati i nuovi decessi.

Sul fronte vaccini, a ieri sono state somministrate 57.616.037 mentre 23.794.478 persone sono state completamente vaccinate: si tratta del 44,06% della popolazione over 12.

In questi giorni sta rimbalzando anche in Italia la decisione del presidente francese Macron di utilizzare il Green pass per vari tipi di eventi, per salire sui mezzi di trasporto pubblico o per entrare in bar e ristoranti. "Potrebbe essere una soluzione per una spinta – ha commentato il commissario straordinario Figliuolo – Poi per chi non l'avrà c'è anche il tampone, bisogna comunque rispettare la Costituzione".

Intanto ti abbiamo raccontato della possibile evoluzione della sintomatologia del Covid-19 legata all'infezione da variante Delta: nei vaccinati con una dose e in chi non si è ancora immunizzato febbre e tosse persistente starebbero lasciando il posto a raffreddore, naso che cola e forte mal di testa.

I dati di lunedì 12 luglio 2021

Ecco i dati di lunedì 12 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 57.616.037 sono le dosi di vaccino somministrate in totale
  • 23.794.478 persone completamente vaccinate (il 44,06% della popolazione over 12)
  • 73.751 tamponi effettuati
  • 888 nuovi contagi
  • 13 decessi nelle ultime 24 ore
  • 1.529 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • – 655 attualmente positivi (40.426 in totale)
  • 1.149 ricoverati con sintomi
  • 158 persone in terapia intensiva (-3 rispetto a ieri)
  • 39.119 le persone in isolamento domiciliare (-667)
  • 1,2% il tasso di positività
  • Le regioni con il maggior numero di contagi sono: Lazio (+172), Emilia Romagna (+118), Lombardia (+95), Veneto (+76) e Campania (+69).

Con i 1.391 nuovi casi positivi registrati nella giornata di ieri e un tasso di positività vicino all’1% (in aumento), è impossibile non valutare nuove misure di contenimento al virus. L’obiettivo, infatti, è non compromettere gli effetti della campagna vaccinale e non rischiare di avere oltre 10mila casi a fine agosto.

Per questo motivo, il Green Pass sarà concesso solo in caso di copertura vaccinale completa (due dosi per Pfizer, Moderna e AstraZeneca, una dose per J&J), mentre rimane l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, in presenza di assembramenti.

Come riportato oggi su Corriere.it, “la circolazione della variante Delta è in aumento anche in Italia. Questa variante sta portando ad un aumento dei casi in altri Paesi con alta copertura vaccinale, pertanto è opportuno realizzare un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi. Sulla base dei dati e della presenza di focolai causati dalla variante Delta in Italia e delle attuali coperture vaccinali, è opportuno mantenere elevata l’attenzione, così come applicare e rispettare le misure necessarie per evitare un aumento della circolazione virale”.

I dati di domenica 11 luglio 2021

Ecco i dati di domenica 11 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.391 nuovi contagi da ieri
  • 143.332 tamponi effettuati da ieri
  • Tasso di positività: 0,97%
  • 7 morti
  • 161 ricoverati in terapia intensiva (lo stesso numero di ieri)
  • 6 gli ingressi del giorno in terapia intensiva (lo stesso numero di ieri)
  • -13 ricoverati con sintomi (oggi sono 1.134)
  • +66 persone attualmente positive rispetto a ieri (oggi sono 41.081)
  • +1.318 guariti da ieri
  • Le Regioni con più contagi sono Lombardia (250), Sicilia (183), Campania (169), Lazio (164), Veneto (125)
  • 57.209.255 dosi di vaccino somministrate finora
  • 23.441.322 persone vaccinate (ovvero il 43,40 % della popolazione over 12)

I dati di sabato 10 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di sabato 10 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.400 nuovi contagi
  • 208.419 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • 12 morti
  • Tasso di positività: 0,67%
  • 56.917.775 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 23.206.691 persone completamente vaccinate (il 42,97% della popolazione)
  • -20 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.147)
  • -8 persone in terapia intensiva (oggi sono in totale 161, con 6 nuovi ingressi del giorno)
  • -353 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 39.707)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Campania (+210), Lombardia (+205), Sicilia (+192), Lazio (+176) e Veneto (+157)
  • -381 attuali positivi
  • 1.763 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore

I dati di venerdì 9 luglio 2021

Vediamo insieme i dati di venerdì 9 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.390 nuovi contagi
  • 25 decessi nelle ultime 24 ore
  • 196.922 tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici)
  • 0,70% è il tasso di positività 
  • 56.305.683 dosi di vaccino somministrate in totale
  • 22.695.367 persone completamente vaccinate (il 42,02% della popolazione)
  • -11 persone ricoverate in terapia intensiva (169 in totale con 8 nuovi ingressi)
  • -830 persone ricoverate con sintomi (1.167 in totale)
  • -32 persone in isolamento domiciliare (40.060 in totale)
  • -1.073 persone attualmente positive (40.396 in totale)
  • 1.434 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • Le regioni con il numero più alto di contagi sono: Lombardia (+230), Campania (+226), Sicilia (+201) e Lazio (+135)

In base ai dati dei giorni scorsi possiamo dire che il tasso di positività è ancora al di sotto dell'1%, ma i nuovi contagi stanno piano piano aumentando. Le cause possono essere diverse: allentamento delle misure o semplicemente minor aderenza (come ad esempio non indossare la mascherina in ambienti chiusi), circolazione di varianti più contagiose come la Delta, aumento degli spostamenti con l'inizio del periodo delle ferie estive.

In ogni caso, tutto questo ci ricorda quanto sia importante vaccinarci e completare l'intero ciclo di due dosi. Sono 56.047.948 le dosi di vaccino somministrate finora e 22.481.441 le persone che hanno completato il ciclo, il 41,62% della popolazione over12. Questo è un dato molto importante, perché qualora varianti più contagiose dovessero provocare un rialzo nei nuovi casi, sarebbe comunque più difficile per chi si ammala sviluppare una forma grave di Covid. Gli ospedali, così, non sarebbero più sovraffollati, il numero dei decessi rimarrebbe basso e un progressivo ritorno alla normalità non sarebbe più un lontano miraggio. Negli ultimi due giorni i morti non sono mai arrivati a 15, per fortuna.

I dati di giovedì 8 luglio 2021

Di seguito puoi trovare i dati di giovedì 8 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.394 nuovi contagi
  • 13 morti
  • 174.852 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici)
  • Tasso di positività: 0,8%
  • 55.456.276 dosi di vaccino somministrate finora
  • 21.999.201 persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale)
  • -37 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 1.997)
  • Nessuna variazione nei ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 180, con 8 nuovi ingressi del giorno)
  • -334 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 40.092)
  • Le Regioni con il maggior numero di casi sono: Sicilia (+219), Lombardia (+215), Campania (+162), Veneto (+149) e Lazio (+112)
  • 1.749 dimessi / guariti nelle ultime 24 ore
  • -371 attuali positivi

Nonostante i soli 14 decessi registrati ieri, la curva dei contagi ha fatto registrare una lieve risalita, con i casi quotidiani tornati nuovamente sopra le 1.000 unità dopo diversi giorni. Nel frattempo, però, la campagna vaccinale sta dando risultati: ad oggi, infatti, in Italia è stato vaccinato il 40% della popolazione, ma il Commissario Francesco Figliuolo propone di predisporre delle corsie preferenziali per i professori negli hub vaccinali, per facilitare il rientro in classe a partire dal prossimo anno scolastico.

Va monitorata la diffusione della variante Delta, che sta circolando sia in Italia che nel resto del mondo, arrivando a colpire secondo le stime dell’Oms ben 104 Paesi. Nonostante gli oltre 32mila contagiati in 24 ore, il Regno Unito è pronto a dire stop, a partire dal 19 luglio, al distanziamento e alle mascherine, oltre ad ospitare la finale di Euro 2020 tra Italia e Inghilterra prevista domenica 11 luglio.

I dati di mercoledì 7 luglio 2021

Ecco qui i dati di mercoledì 7 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 1.010 nuovi casi 
  • 14 decessi nelle ultime 24 ore
  • 177.977 tamponi effettuati
  • 0,56% tasso di positività
  • 21.765.004 il totale delle persone vaccinate con due dosi (40,30% della popolazione over 12)
  • 55.149.301 totale somministrazioni
  • +1.735 dimessi/guariti da ieri
  • 41.840 gli attualmente positivi (-739)
  • 180 le persone in terapia intensiva (-7)
  • 1.234 i ricoverati con sintomi (-37)
  • 40.426 le persone in isolamento domiciliare (-695)
  • Le Regioni più colpite sono Campania (+208), Sicilia (+109), Lazio (+104).

In Italia i numeri della pandemia restano abbastanza bassi, con i 907 contagi registrati ieri e un tasso di positività nuovamente in leggero calo rispetto ai giorni precedenti. La campagna vaccinale intanto procede spedita in tutta Europa, dove la maggior parte degli adulti ha ricevuto almeno una dose e il 45% risulta completamente vaccinato con entrambe le dosi. L'obiettivo è quello di proseguire per scongiurare derive gravi della diffusione della variante Delta, la mutazione che sta provocando una sensibile ma costante risalita dei casi grazie a una maggiore trasmissibilità che colpisce anche i vaccinati.

La presidentessa della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato che entro luglio saranno disponibili dosi sufficienti per vaccinare il 70% degli europei e il Regno Unito conferma l'addio a tutte le restrizioni a partire dal 19 luglio, nonostante la curva dei contagi sia in salita.

I dati di martedì 6 luglio 2021

Ecco qui i dati di martedì 6 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 907 nuovi contagi
  • 24 morti nelle ultime 24 ore
  • 192.424 tamponi effettuati (sia molecolari sia antigenici)
  • Tasso di positività: 0,47%
  • 54.602.790 le dosi di vaccino somministrate finora
  • 21.374.213 le persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale)
  • +1.835 i nuovi guariti/dimessi da ieri
  • 42.579 gli attualmente positivi (- 952)
  • 187 le persone in terapia intensiva (- 4)
  • 1.271 i ricoverati con sintomi (- 66)
  • 41.121 le persone in isolamento domiciliare (- 882)
  • Le regioni più colpite sono: Sicilia (144 nuovi casi), Lombardia (129) e Campania (108).

Prosegue a ritmo veloce la campagna vaccinale in Italia e in Europa. Nel nostro Paese poco più del 39% della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale, mentre nell'Unione Europea il tasso di adulti integralmente vaccinati è circa al 45%. Preoccupa però la diffusione della variante Delta: questa settimana in Italia e in altri 9 paesi europei la curva dei contagi da Covid-19 è infatti tornata a salire. Ieri nel nostro Paese il tasso di positività ha fatto registrare un leggero rialzo (0,6%).

In Spagna l'impennata dei contagi riguarda soprattutto i giovani, ovvero la fascia di popolazione che ancora non ha ricevuto il vaccino o ha ricevuto ancora una sola dose: da venerdì a lunedì i nuovi casi di Covid-19 sono stati 32.607, con un aumento dell'85% in più rispetto al precedente fine settimana e con un tasso di incidenza tra i 20-29enni pari a 640 positivi ogni 100 mila persone, più di tre volte superiore alla media nazionale. Va controcorrente invece il Regno Unito che ha comunque deciso di togliere le restrizioni a partire dal 19 luglio, come ha annunciato lo stesso premier britannico Boris Johnson.

I dati di lunedì 5 luglio 2021

Ecco i dati di lunedì 5 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 53.601.939 sono le dosi di vaccino somministrate in totale
  • 20.097.184 persone completamente vaccinate (il 37,21% della popolazione)
  • 480 nuovi contagi
  • 31 decessi nelle ultime 24 ore
  • – 1.133 attualmente positivi (43.531 in totale)
  • 1.582 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • 1.337 ricoverati con sintomi
  • 191 persone in terapia intensiva (-6 rispetto a ieri)
  • 74.649 tamponi effettuati
  • 0,6% il tasso di positività
  • 42.003 le persone in isolamento domiciliare (-1.100)
  • Le regioni con il maggior numero di contagi sono: Lazio (+83), Campania (+68), ), Emilia Romagna (+58) e Lombardia (+51).

Non appena disponibili, pubblicheremo qui i dati di oggi lunedì 5 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano.

Nelle ultime 24 ore sono stati 808 i nuovi casi positivi al Covid-19, con 12 decessi verificati. Ad oggi sono 53.601.939 le somministrazioni totali nell’ambito della campagna vaccinale, con 20.097.184 persone che hanno completato il ciclo vaccinale (37,21% della popolazione over 12).

In un’intervista pubblicata su Corriere.it il generale Francesco Paolo Figliuolo ha assicurato che le dosi a disposizione sono sufficienti per procedere spediti con la campagna vaccinale e che l’immunità di gregge potrà essere raggiunta entro la fine di settembre. Tra luglio e settembre è previsto un approvvigionamento di circa 45,5 milioni di dosi di vaccini Pfizer e Moderna, che assicureranno anche le vaccinazioni eterologhe per gli under 60 che hanno fatto come prima dose il vaccino AstraZeneca. Insomma, malgrado le limitazioni di impiego dei due vaccini adenovirali (AstraZeneca e J&J), la media raggiunta delle 500mila inoculazioni al giorno continua ad essere mantenuta.

I dati di domenica 4 luglio 2021

Ecco qui i dati di domenica 4 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 808 nuovi contagiati da ieri
  • 12 nuovi decessi nelle ultime 24 ore
  • 141.640 tamponi effettuati (77.350 i test antigenici)
  • Tasso di positività: 0,06%.
  • 1706 nuovi guariti (il totale sale a 4.091.004 persone)
  • -7 persone ricoverate in terapia intensiva (il totale è di 197, i nuovi ingressi giornalieri sono stati 7)
  • -30 persone ricoverate con sintomi (il totale è di 1364)
  • -875 persone in isolamento domiciliare (il totale è di 43.103 persone)
  • -912 persone attualmente positive (il totale è di 44.664 persone)
  • 53.385.493 dosi di vaccino somministrate in totale (19.960.078 persone hanno ricevuto la seconda dose: si tratta del 36,96 % della popolazione over 12)
  • Le Regioni più colpite sono: la Lombardia (131), la Campania (110), la Sicilia (102) e il Lazio (83).

I dati di sabato 3 luglio 2021

Ecco i dati di sabato 3 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 932 nuovi contagi oggi
  • 228.127 tamponi effettuati da ieri
  • 22 morti
  • Tasso di positività: 0,41%
  • 3.110 guariti da ieri
  • -2.203 persone attualmente positive
  • 204 ricoverati in terapia intensiva (ieri erano 213)
  • 2 nuovi ingressi in terapia intensiva (ieri erano stati 3)
  • Le Regioni con più contagi sono state Lombardia (140), Campania (139), Sicilia (134), Lazio (85)
  • 52.872.596 dosi di vaccino somministrate
  • 19.606.446 persone vaccinate (cioè il 36,30 % della popolazione over 12)

I dati di venerdì 2 luglio 2021

Ecco qui i dati di venerdì 2 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 794 nuovi contagi da ieri
  • 28 morti nelle ultime 24 ore
  • 199.238 tamponi effettuati (molecolari e antigenici)
  • Tasso di positività: 0,39%
  • 52.327.583 le dosi di vaccino somministrate finora
  • 19.233.149 le persone vaccinate (ovvero che hanno completato il ciclo vaccinale)
  • +2.345 i nuovi guariti/dimessi da ieri
  • 47.779 gli attualmente positivi (- 1.579 rispetto a ieri)
  • 213 i pazienti in terapia intensiva (- 16 rispetto a ieri, con 3 nuovi ingressi giornalieri)
  • 1.469 i pazienti ricoverati con sintomi (- 63)
  • 46.097 i pazienti in isolamento domiciliare (- 1.500)
  • Le regioni più colpite sono: Lombardia (143), Sicilia (115) e Campania (98)

Rimane stabile allo 0,4% il tasso di positività: nella giornata di ieri sono stati registrati 882 nuovi casi, mentre sono stati 21 i decessi. La campagna vaccinale prosegue spedita: sono più di 52 milioni le dosi di vaccino somministrate nel nostro Paese, e oltre il 35% della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale.

Occorre comunque mantenere alta l'attenzione, soprattutto per via della diffusione della cosiddetta variante Delta. Nel Regno Unito (come anche in Russia) la situazione pare di nuovo preoccupante – ieri oltre 27 mila contagi, ma rimane comunque contenuto l'impatto sugli ospedali – e sta facendo molto discutere la scelta del governo britannico di far disputare la semifinale e la finale di Euro2020 allo stadio Wembley di Londra, consentendo l'accesso a circa 60 mila tifosi. Il rischio paventanto dalle autorità sanitarie è che si moltiplichino i focolai di Covid-19.

I dati di giovedì 1 luglio 2021

Ecco i dati di giovedì 1 luglio 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 882 nuovi contagi
  • 21 decessi nelle ultime 24 ore
  • – 1.083 attualmente positivi (49.358 in totale)
  • 1.941 persone guarite o dimesse nelle ultime 24 ore
  • 51.564.195 sono le dosi di vaccino somministrate in totale
  • 18.730.251 persone completamente vaccinate (il 34,68% della popolazione)
  • 188.474 tamponi effettuati
  • 0,46% il tasso di positività
  • 1.532 ricoverati con sintomi
  • 229 persone in terapia intensiva (-18 rispetto a ieri)
  • 47.597 le persone in isolamento domiciliare (-1.004)
  • Le regioni con il maggior numero di contagi sono: Lombardia (+136) e Campania (+107).

Nella giornata di ieri si sono registrati 776 nuovi contagi e si sono verificati  24 decessi. Mentre il tasso di positività si mantiene basso (0,4%), la campagna vaccinale prosegue e oltre il 34% della popolazione over 12 ha già completato il ciclo di vaccinazione, vale a dire un italiano su tre.

A partire da oggi entra in vigore il Green Pass europeo: il documento sarà disponibile sia in formato cartaceo che digitale e permetterà ai cittadini dell’Unione Europea di superare i confini nazionali senza essere più soggetti a restrizioni, a condizione di essere in possesso di uno dei seguenti requisiti: aver completato il ciclo vaccinale, essere risultati negativi a un tampone o essere guariti dal Covid-19 e aver quindi sviluppato gli anticorpi.

Fonte | Protezione Civile

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.