Ecco le piante che devi coltivare se vuoi che le libellule arrivino in giardino

Oltre alla presenza di acqua, ad attirare le libellule sono anche certe varietà vegetali. Ecco le piante che devi tenere in giardino.
Sara Polotti 12 Maggio 2022

Certi insetti sono particolarmente amati da grandi e piccini. È il caso, ad esempio, delle libellule, chiamate in inglese dragonfly, leggiadre ed esteticamente molto accattivanti, elegantissime. Dal canto loro, sono anche molto utili: tengono infatti lontani altri insetti più fastidiosi, come le odiate zanzare.

Se hai uno stagno o una pozza d'acqua nel tuo giardino, certamente le libellule arriveranno: sono infatti attirate dagli specchi d'acqua e dagli ambienti umidi. Ma anche se hai un semplice balcone o un appezzamento verde, potrebbero farsi vedere: basta coltivare le piante che più le attirano.

Non bastano tuttavia i semplici fiori: le libellule sono insetti carnivori, e non impollinatori, e dunque hanno bisogno di ambienti diversi.

Ecco le piante da coltivare per attirare le libellule.

Il sedano selvatico

Si tratta di una pianta perenne e sempreverde con foglie lunghe e ondulate: le sue piccole fronde sono particolarmente amate dalle libellule che depositano qui le loro uova.

L'euforbia

In inglese si chiama Milkweed, erba di latte, perché è ricchissima di lattice. Si tratta di una pianta erbacea perenne, che fiorisce e produce bellissimi fiori.

La Rudbeckia Hirta

Questa pianta dal nome strano ha dei bellissimi fiori gialli e cresce anche in zone asciutte, senza dover quindi per forza avere un laghetto o uno stagno umido.

La salvia dei prati

Fiorita e bellissima è anche la Salvia Pratensis, colorata e viola, i cui fiori appuntiti attirano le libellule e altri esseri viventi particolarmente affascinanti (come farfalle e colibrì) oltre agli insetti impollinatori come le api e i bombi.