Fresca, un po’ insolita, ma tanto estiva: come preparare la confettura di anguria

Non solo gelati, macedonie e fette da mangiare con le mani. L’anguria è un frutto estivo che si preste benissimo ad essere gustato sotto forma di confettura. Ecco la ricetta che ti permetterà di aggiungere un po’ di freschezza alla tua colazione in piena estate.
Gaia Cortese • 23 Luglio 2021

Tra le tante varietà di confetture e marmellate, di sicuro la confettura di anguria e una tra le più insolite. Eppure questo frutto non si presta solo alla preparazione delle macedonia o a essere gustato tagliato a fette: una fetta biscottata cosparsa di confettura all'anguria è una vera goduria a colazione in una calda mattina di estate.

Procurati quindi un limone, lo zucchero, un’anguria ben matura, e armati di tanta pazienza per "pulirla": non ti toccherà solo eliminare la buccia, infatti, ma anche tutti i semini all'interno della polpa. Sì, è la parte più tediosa della preparazione, ma alla fine ne varrà la pena.

Confettura di anguria

Ingredienti

  • 400 gr di zucchero
  • un limone da spremere
  • 1 kg di anguria (senza buccia e semini)

Procedimento

Per cominciare taglia a fette la tua anguria ed elimina la buccia e la scorza bianca. Il compito più impegnativo è togliere tutti i semini, un lungo lavoro di pulizia che richiede molta pazienza. Alla fine dovresti avere a disposizione un chilo di polpa di anguria.

Ora tagliala a cubetti e mettila in uno scolapasta: schiacciala con la mano per eliminare la maggior parte di succo e mettine da parte metà in una scodella, in frigorifero.

Trasferisci l’anguria in un recipiente capiente e aggiungi lo zucchero semolato o di canna. Poi copri con la pellicola e lascia riposare tutta la notte in frigorifero. Il mattino dopo unisci il composto di polpa e la metà di succo conservata, in una pentola capiente dai bordi alti.

Una volta sul fuoco, aggiungi il succo di limone e, a fiamma dolce, fai bollire. Raggiunto il bollore, la confettura deve cuocere per almeno 20 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Se necessario elimina con una schiumarola la schiuma che si forma in superficie durante la cottura: in questo modo la confettura non sarà opaca.

Sterilizza i barattoli di vetro

Mentre cuoce la confettura, puoi occuparti della sterilizzazione dei barattoli di vetro. Procurati una pentola dai bordi alti e disponi sul fondo un panno da cucina pulito, poi appoggiaci i barattoli con l’apertura rivolta verso l’alto. Tra i barattoli di vetro sistema un altro panno per evitare che si tocchino uno con l’altro, poi copri con acqua fredda fino a superare di almeno 5 cm l’estremità dei barattoli. Porta a ebollizione, poi abbassa la fiamma e lascia bollire per 30 minuti. Trascorsi i primi 20 minuti di bollitura, immergi anche i coperchi.

Controlla che la confettura sia pronta, assicurandoti che sia abbastanza liquida (raffreddandosi tenderà a indurirsi). Se vuoi essere sicuro della consistenza, fai proseguire la cottura fino a 30 minuti.

I barattoli di vetro sterilizzati adesso devono essere scolati e fatti asciugare in forno caldo alla temperatura di 180°C per circa 10 minuti.

Terminata anche questa operazione, versa la confettura di anguria nei barattoli sterilizzati. Chiudili lasciando almeno un centimetro dal coperchio per creare il sottovuoto; rovesciali e lasciali raffreddare in questa posizione.