I prodotti cosmetici “nichel free” non esistono. Affidati piuttosto a quelli “nichel tested”

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Quando usi un prodotto cosmetico ne conosci la composizione? Sai se contiene o meno metalli che potrebbero provocarti una reazione allergica? Vediamo di fare chiarezza sulla differenza tra un prodotto “nichel free” e uno “nichel tested”.
Gaia Cortese 12 Marzo 2021

Forse non ti sei mai chiesto se il prodotto cosmetico che usi abitualmente contenga o meno del nichel. E probabilmente non te lo sei mai chiesto, perché non sei allergico a questo metallo. Il nichel infatti può scatenare una vera e propria reazione allergica, che si manifesta con una dermatite da contatto.

In commercio puoi trovare svariati prodotti cosmetici sulla cui confezione è riportata la scritta "nichel free" e questo potrebbe metterti in una condizione di sentirti tranquillo. In verità questa indicazione non può essere veritiera perché il nichel, per quanto non sia vietato nella produzione dei cosmetici, è sempre presente come residuo di lavorazione.

Affidati piuttosto alla dicitura "nichel tested", che indica un prodotto cosmetico i cui livelli di nichel sono stati analizzati e valutati inferiori a una parte per milione. Se le percentuali di metallo contenute sono nei limiti stabiliti, puoi essere abbastanza sicuro di non accusare alcuna manifestazione allergica.