I segreti (del tutto naturali!) per far durare di più i fiori recisi

Con questi piccoli trucchetti naturali potrai fare durare di più i tuoi fiori e i tuoi bouquet, per decorare casa e colorarla in tutti i periodi dell’anno, senza ricorrere a concimi chimici o trucchi poco ecologici e per niente sani!
Sara Polotti 27 Settembre 2021

Nessun concime chimico, nessun medicinale o farmaco: per far durare i tuoi fiori più a lungo puoi affidarti a metodi del tutto naturali, economici ed ecologici, che non solo non faranno male al pianeta (e all'aria di casa tua: ricorda che l'inquinamento domestico non è da sottovalutare!), ma che porteranno benefici incredibili ai tuoi bouquet e ai tuoi fiori recisi.

In questo modo le tue composizioni casalinghe dureranno più a lungo e si conserveranno meglio, con i fiori che appassiranno e marciranno in molto meno tempo. Naturalmente tra questi metodi non troverai come seccare i fiori: anche quella è una scelta ecosostenibile, ma troverai il metodo per seccare i fiori qui, insieme alle informazioni corrette su dove buttarli una volta appassiti.

Ecco dunque i metodi naturali per fare durare più a lungo i fiori recisi e i bouquet.

Non tagliare i fusti

Più è lungo lo stelo, più il fiore vive a lungo. Invece di tagliare i fusti troppo corti, quindi, cerca di tenerli un po' più lunghi scegliendo quindi un vaso dalle pareti più alte e strette.

Usa le banane

Le banane sono ricche di potassio, un sale minerale fondamentale per la salute delle piante. Anche i fiori ne hanno bisogno e se arricchisci l'acqua con questo elemento li farai vivere più a lungo e più vigorosi. Quando mangi la banana, quindi, non buttare la buccia ma mettila a macerare in un litro di acqua.

Utilizza poi quest'acqua nel vaso e lascia che i fiori si nutrano del potassio attraverso i loro steli.

Rifuggi il calore

I fiori temono il caldo e la luce diretta: se li lasci accanto ai caloriferi o davanti a finestre particolarmente luminose, purtroppo non dureranno a lungo. Scegli, piuttosto, un luogo riparato, un angolo fresco o uno spazio protetto: i tuoi fiori saranno decisamente più vitali e tonici.

Scegli il vaso giusto

Anche la scelta del vaso in cui mettere i fiori determina la durata del bouquet: quelli trasparenti non sono molto adatti poiché la luce del sole non fa bene ai fiori. Preferisci quindi i vasi ambrati o scuri, rispetto al vetro trasparente.

Meno acqua e meno foglie

Non riempire il vaso fino all'orlo: basterà che gli steli bevano dal fondo, e potrai riempire di giorno in giorno. Immersi in acqua, infatti, i fusti tendono a marcire prima. Lo stesso vale per le foglie: se toccano l'acqua, staccale dallo stelo, in modo che non marciscano e che non intacchino il resto dei fiori.

Cambia l'acqua

Ricordati di cambiare l'acqua ogni giorno: i batteri e i germi aumentano infatti il processo di deperimento dei fiori e delle piante. Mantenendo l'acqua pulita, rallenterai quindi il processo proteggendo i fiori.

Butta i fiori morti

Alcuni fiori marciranno prima, altri dopo. Se ti accorgi che qualcuno muore e marcisce, toglilo dalla composizione per preservare il resto del verde! Il deperimento, infatti, è contagioso (anche a causa dei batteri, dei germi e dei funghi che proliferano negli ambienti umidi), e così facendo allungherai la vita del bouquet.