Il bacon vegetale? Esiste ed è prodotto con le alghe!

La “finta” pancetta – totalmente vegana – è stata ideata dalla startup Umaro Foods. Alla guida, Beth Zotter e Amanda Stiles, un’imprenditrice del settore tecnologico e una biochimica che vogliono “sviluppare la fonte proteica più sostenibile del Pianeta”.
Martina Alfieri 29 Novembre 2022

Gli americani sarebbero mai in grado di rinunciare al bacon? Probabilmente no, ma una startup vuole sfidarli a sostituire la pancetta di maiale con un’alternativa completamente vegetale. Umaro Foods ha progettato un bacon plant based, realizzato a partire dalle proteine delle alghe.

All’aspetto appare croccante e succoso come il bacon tradizionale. A differenza di quest’ultimo, però, è totalmente compatibile con una dieta vegana. Il bacon plant based di Umaro Foods, infatti, è prodotto con le alghe rosse, che conferiscono anche la speciale colorazione e la consistenza simile a quella della carne abbrustolita.

La startup è guidata da Beth Zotter e Amanda Stiles, un’imprenditrice del settore tecnologico e una biochimica, con un obiettivo chiaro: sviluppare la fonte proteica più sostenibile del Pianeta.

Le alghe possono costituire un ingrediente prezioso per rendere la nostra dieta più sostenibile e salutare e già molti Paesi, soprattutto in Asia, le sfruttano ampiamente nella loro cucina.

Le alghe fanno parte della dieta umana da sempre. Il gusto "umami" fu scoperto per la prima volta da uno scienziato giapponese che descrisse il sapore sapido, simile alla carne, delle alghe”, spiegano.

La “pancetta vegetale” made in USA – che contiene, oltre alle alghe, ceci, olio di cocco, olio di semi di girasole, aromi e coloranti naturali, come il ravanello – si sta già diffondendo tra i ristoranti americani, e chissà che presto non raggiunga anche l’Italia.

Le alghe hanno davvero moltissime potenzialità e possiamo immaginare che in futuro ci aiuteranno sempre di più a rendere sostenibile l’industria alimentare. In Australia, ad esempio, proprio un’alga rossa viene impiegata all’interno di un particolare mangime che elimina i gas prodotti dalla digestione del bestiame, riducendo così le emissioni inquinanti derivanti dagli allevamenti.