Il phon rovina i capelli? Ecco gli errori che non dovresti fare

Il phon è uno strumento che non può mancare in casa. C’è chi lo detesta e chi invece non ne può fare a meno. La verità è una sola: tutti lo utilizzano, magari borbottando, e la maggior parte lo fa nel modo sbagliato. Ciò significa chiome strinate, secche, deboli e spente. Quali sono i principali errori che si commettono?
Valentina Rorato 8 Gennaio 2021

Per avere capelli belli e sani non basta lavarli correttamente, nutrirli ed idratarli. Devi fare molta attenzione anche all’asciugatura. Il phon è un elettrodomestico diffuso in tutte le case, ma per usarlo correttamente non devi semplicemente puntarlo sui capelli bagnati e accendere il flusso d’aria calda. Come si usa per non rovinarli?

Prima di tutto bisogna capire com’è strutturato un capello: ha un fusto simile a un tubo con una corteccia interna e uno strato esterno protettivo, tenuti insieme da delicate proteine, le famose cheratine. Troppo calore può danneggiare le cuticole esterne intrappolando l'acqua all'interno della corteccia e facendola praticamente bollire. Ciò porta bruciature, indebolimento del fusto e secchezza (qui trovi delle maschere per capelli rovinati da provare).

Devi però sapere che mentre il calore di un asciugacapelli usato male può causare i danni appena elencati, l’uso corretto di un phon può essere più salutare che lasciare le chiome bagnate all’aria. Questo perché quando i capelli entrano in contatto con l'acqua, si gonfiano. Più a lungo si protrae il gonfiore, maggiore è la pressione esercitata sulle delicate proteine, che potrebbero rovinarsi.

Parti quindi dal presupposto che il phon non rovina i capelli, ma è il modo in cui lo utilizzi a essere potenzialmente pericoloso. Prima di tutto ricordati di mantenere sempre la giusta distanza: circa 10/15 cm. Ecco quindi alcuni errori che probabilmente commetti senza esserne consapevole e che devi assolutamente correggere.

Hai un asciugacapelli di scarsa qualità

Investire in uno strumento di alta qualità è importante. La tecnologia degli asciugacapelli ionici aiuta ad abbattere le molecole d'acqua più velocemente, il che porta a un’asciugatura più rapida. Meno tempo i tuoi capelli sono sotto il calore, più controllo hai sulla temperatura, più saranno sani.

Non risciacqui bene lo shampoo

Tutto inizia con lo shampoo. Se lo shampoo e il balsamo non vengono risciacquati correttamente, ciò causerà un accumulo di residui e renderà i tuoi capelli più piatti e unti molto più rapidamente. Assicurati di lavarli sempre a fondo e vedrai che il phon renderà meglio.

Non usi un termoprotettore

Molto spesso si crede che gli spray o i prodotti che proteggono dal calore si debbano applicare solo se si utilizza la piastra. Non è così. Questo cosmetico serve a salvare i capelli da potenziali rotture.

Tamponi con un asciugamano “duro”

Un asciugamano a base di cotone provoca attrito sui capelli ed è più incline a danneggiarli. Se vuoi eliminare l'acqua in eccesso, non asciugare energicamente i capelli bagnati con l'asciugamano, tamponali con un panno in microfibra o una vecchia maglietta di cotone pulita.

Non usi la spazzola giusta

Ogni tipo di capello è diverso e ha esigenze diverse, quindi usare la spazzola giusta è fondamentale. Per evitare danni da calore, non usare quelle di ceramica o di metallo. Possono diventare molto calde e potrebbero aumentare il rischio di bruciare il fusto del capello. Le spazzole con setole di cinghiale sono le più indicate

Tocchi l’ugello con la spazzola

La posizione della spazzola e dell'asciugacapelli può fare la differenza in termini di piega, ma anche di danni. L'errore più grande è toccare l'ugello dell'asciugacapelli con la spazzola, inserendovi i capelli in mezzo. Questo non solo li brucerà, ma rovinerà anche la spazzola che, se di qualità, potrebbe essere costosa.